5 app utili a tutti gli smart workers

()

Smart workers in aumento anche in Italia: ecco gli strumenti indispensabili

Indubbiamente i lavoratori agili o smart workers sono in aumento anche nel Bel Paese. La modalità di lavoro smart infatti, quella che ci permette di lavorare da remoto, è sempre più richiesta in quanto porta benefici ad entrambe le parti. Gli smart workers inoltre sono ad oggi riconosciuti dalla legge ed equiparati a qualunque lavoratore dipendente di un’azienda, e per svolgere il proprio lavoro (dal marketing all’economia passando per la grafica e l’informatica) basta avere un buon computer e l’attitudine giusta per gestire i propri orari e i propri compiti in autonomia.

Oltre a questo naturalmente ci vuole anche la strumentazione adeguata, come programmi, internet e una connessione protetta che permetta di svolgere in sicurezza il proprio compito. Ma lo sapevate che ci sono anche moltissime app che possono aiutarci nel lavoro? Andiamo a vedere quali sono le cinque app fondamentali per smart workers.

  1. I servizi cloud, come Drive di Google, vi permettono di salvare file di qualunque tipo e condividerli con altri utenti in modo rapido e sicuro. Chiunque debba lavorare con file di grandi dimensioni o ha bisogno di una condivisione immediata di documenti necessita di un servizio cloud. Quello più consigliato è ovviamente Drive in quanto collegato anche agli altri servizi Google come Calendar e Keep, mentre per il semplice trasferimento di file l’app più usata è DropBox.
  2. Tutti noi comunichiamo con i nostri devices tecnologici, chi con WhatsApp, chi con Messenger. La comunicazione per lavoro è diversa invece, dunque avrete bisogno di chat divise per argomenti, con la possibilità di allegare file di qualunque tipo e aggiungere persone alla conversazione. Bene tutto ciò è possibile con Slack, app innovativa che permette di creare canali e chat per comunicare e inviare ogni tipo di file. E per parlare con il vostro capo? Skype naturalmente rimane ancora il più usato ma anche i servizi di Go To Meeting stanno prendendo piede.
  3. Avrete di certo bisogno di gestire appunti, note, cose da fare, scansionare documenti e molto altro. Anche per tutto ciò c’è un’app utilissima che potete tranquillamente scaricare sul vostro smartphone: Evernote. Esiste sia la versione gratuita che quella premium a pagamento (naturalmente con feature in più). Con questa app potrete scansionare documenti, creare dei taccuini virtuali, salvare anche clip audio e foto e naturalmente condividere le vostre note.
  4. Mantenere traccia dei propri turni di lavoro, quando si gestisce autonomamente gli orari, può essere un problema. Soluzione? Un’app ovviamente. Ne esistono di diverse, noi vi consigliamo Timesheet – ore lavorate in quanto può connettersi anche con i servizi cloud e permette di inserire anche fatture e visualizzare grafici con i vostri dati.
  5. Dovete lavorare in team? Mostrare dei risultati a dei colleghi o fare un training? Senza correre in ufficio potete tranquillamente utilizzare Teamviewer, un’applicazione che vi permette di condividere lo schermo del computer con un’altra persona (attraverso un’autorizzazione sicura) ed insieme gestire il lavoro, tutto da remoto.

Le cinque e più app per smart workers che vi abbiamo segnalato sono gratuite e possono essere installate sia su smartphone sia su computer. E sempre più app e programmi nascono proprio per questa categoria di lavoratori. Ne vedremo delle belle!

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?