Crea sito
22 Ottobre 2020

Officine Informatiche Roma

ICT SERVICES ROMA – BAZAAR INFORMATICO

Comandi Linux in dettaglio : ALIAS

3 min read
alias Crea un alias, gli alias consentono di sostituire una stringa con una parola quando viene utilizzata come prima parola di un semplice comando.

alias
Crea un alias, gli alias consentono di sostituire una stringa con una parola quando viene utilizzata come prima parola di un semplice comando.

Sintassi
alias [-p] [nome [= valore] …]

      unalias [-a] [nome …]

Chiave
-p Stampa i valori correnti

   -a Rimuovi tutti gli alias
Se vengono forniti argomenti, viene definito un alias per ciascun nome il cui valore viene fornito. Se non viene fornito alcun valore, l’alias stamperà il valore corrente dell’alias. Senza argomenti o con l’opzione -p, l’alias stampa l’elenco di alias sull’output standard in una forma che consente di riutilizzarli come input. Il valore non può contenere alcun parametro posizionale ($ 1 ecc.), Se è necessario utilizzare una funzione shell.

Il nome non può essere “alias” o “unalias”.

unalias può essere utilizzato per rimuovere ciascun nome dall’elenco di alias definiti.

Rendi permanente un alias
Usa il tuo editor di testo preferito per creare un file chiamato ~ / .bash_aliases e digita i comandi alias nel file.
.bash_aliases verrà eseguito all’accesso (oppure puoi semplicemente eseguirlo con ..bash_aliases)

Espandi più alias
Se l’ultimo carattere del valore alias è uno spazio o un carattere di tabulazione, anche la parola di comando successiva che segue l’alias viene controllata per l’espansione dell’alias.

Dettagli sulla sostituzione dell’alias
La prima parola di ogni semplice comando, se non quotata, viene controllata per vedere se ha un alias. In tal caso, tale parola è sostituita dal testo dell’alias. Il nome alias e il testo sostitutivo possono contenere qualsiasi input shell valido, inclusi i metacaratteri shell, con l’eccezione che il nome alias non può contenere ‘=’.

La prima parola del testo sostitutivo viene testata per gli alias, ma una parola identica a un alias in fase di espansione non viene espansa una seconda volta. Ciò significa che si può alias ls in “ls -F”, per esempio, e Bash non tenta di espandere ricorsivamente il testo sostitutivo.

Gli alias non vengono espansi quando la shell non è interattiva, a meno che l’opzione di shell expand_aliases sia impostata tramite shopt.

Le regole relative alla definizione e all’uso degli alias sono alquanto confuse. Bash legge sempre almeno una riga di input completa prima di eseguire qualsiasi comando su quella riga. Gli alias vengono espansi quando viene letto un comando, non quando viene eseguito. Pertanto, una definizione di alias che appare sulla stessa riga di un altro comando non ha effetto fino a quando non viene letta la riga successiva di input. I comandi che seguono la definizione di alias su quella riga non sono interessati dal nuovo alias. Questo comportamento è anche un problema quando vengono eseguite le funzioni. Gli alias vengono espansi quando viene letta una definizione di funzione, non quando viene eseguita la funzione, poiché una definizione di funzione è essa stessa un comando composto. Di conseguenza, gli alias definiti in una funzione non sono disponibili fino a dopo l’esecuzione di tale funzione. Per sicurezza, posiziona sempre le definizioni di alias su una riga separata e non utilizzare l’alias nei comandi composti.

‘alias’ e ‘unalias’ sono incorporati in BASH. Per quasi tutti gli scopi, le funzioni di shell sono preferite rispetto agli alias.

Esempi:

Crea un alias ‘c’ che cancella lo schermo:
$ alias c = ‘cancella’

Crea un alias ‘ls’ che cambierà l’azione predefinita di ls:
$ alias ls = ‘ls –classify’
$ ls
$ unalias ls

Altri alias per ls:
$ alias la = ‘ls -lAXh –color = always’ #Mostra tutto, ordina per estensione
$ alias ls-al = ‘ls -al’ #fix refuso nello spazio mancante
$ alias l = “ls -l”
$ alias la = “ls -la”

Usa l’alias per accedere alle sottodirectory:
$ alias .. = ‘cd ..’
$ alias … = ‘cd ../ ..’
$ alias …. = ‘cd ../../ ..’

Usa l’alias per correggere errori di battitura dello spazio mancante:
$ alias cd .. = ‘cd ..’

Visualizza la directory di lavoro
$ alias. = ‘echo $ PWD’

Prevenire le cancellazioni accidentali rendendo rm interattivo:
$ alias rm = ‘rm -i’

Accorcia i comandi di installazione di apt-get:
$ alias canhaz = ‘sudo apt-get install’

Esegui firefox e apri un sito Web specifico:
$ alias fftr = ‘/ home / simon / firefox / firefox https://ss64.com’

Comandi linux correlati:

export: imposta una variabile di ambiente
env – Visualizza, imposta o rimuove le variabili di ambiente
echo – Visualizza il messaggio sullo schermo
readonly – Contrassegna variabili / funzioni come sola lettura
shift – Sposta i parametri posizionali
Comando equivalente di Windows PowerShell: Set-Alias ??- Crea o modifica un alias, Rimuovi elemento alias: aliasname

 

Translate »