Assemblaggio PC : Compatibilità Dissipatore, CPU, Case

()

L’alimentatore (PSU) è un componente essenziale in un PC, ma spesso e volentieri viene sottovalutato. Non è difficile trovare configurazioni PC, anche presso centri commerciali, che dispongono di alimentatori scadenti e poco raccomandabili.

Se il tuo sistema non viene alimentato da un dispositivo efficace e di qualità, potresti compromettere seriamente il funzionamento dei vari componenti. Per questo motivo ti consiglio sempre di dedicare una parte del tuo budget per acquistare un alimentatore di qualità.

La scelta dell’alimentatore ed il montaggio all’interno del sistema è probabilmente una delle parti più lunghe e noiose durante l’assemblaggio del PC. Non preoccuparti, quel caos di fili appesi ed intrecciati spaventa chiunque, ma ti ho indicato esattamente come montare l’alimentatore in semplici passaggi.

Di seguito trovi tutte le indicazioni per verificare la compatibilità dell’alimentatore con la configurazione da te scelta.

Indice:

  • Valutare wattaggio alimentatore
  • Compatibilità alimentatore, scheda video
  • Compatibilità alimentatore, case
  • Video di esempio
  • Conclusioni

Valutare wattaggio alimentatore

La scelta del giusto wattaggio spesso mette in crisi molte persone, perchè non sanno valutare quanti Watt consumerà la loro futura configurazione.

Innanzitutto ti suggerisco di scegliere l’alimentatore verso la fine, cioè dopo aver scelto tutti gli altri componenti principali. In questo modo potrai facilmente valutare di quanti Watt hai bisogno. Selezionare un alimentatore, senza sapere che processore e che scheda video prendere, può rivelarsi una pessima scelta, perchè non puoi valutare il wattaggio ideale da selezionare.

Nel mio esempio voglio assemblare un PC con CPU Intel i5 6600 e scheda video Asus GTX 980. Mi soffermo in particolar modo sull’analisi del processore e della scheda video, perchè i restanti componenti, come RAM, scheda madre, hard disk, SSD, masterizzatori, ventole, non hanno un consumo particolarmente elevato.

Il consumo più alto in un interno PC lo determinano proprio CPU e scheda video. Quindi vado ad analizzare il consumo di questi componenti hardware, consultando semplicemente i siti ufficiali dove sono riportate le caratteristiche tecniche dettagliate.

Ecco il pagina Intel con le specifiche della CPU i5 6600 che ho scelto. Come puoi vedere dalla seguente immagine viene dichiarato un valore TDP di 65 Watt.

compatibilità alimentatore

Per la scheda video Asus GTX 980 viene consigliato un alimentatore di almeno 300 Watt.

consumo alimentatore

Ovviamente i valori indicati sono delle stime più o meno precise. Devi sempre considerare un margine per poter ottenere il giusto wattaggio dell’alimentatore. Prima di fare altre considerazioni, puoi consultare dei siti che permettono di valutare quanti Watt necessita la tua configurazione.

Ad esempio collegandoti a questo link, è possibile verificare in pochi secondi il numero di Watt necessari ad alimentare un determinato hardware.

Seleziona la modalità “Basic” ed inserisci i componenti che hai scelto per il tuo PC. Quindi puoi selezionare il tipo di scheda madre, il modello di CPU, scheda video, i moduli di RAM, hard disk, SSD e lettori ottici. Cliccando su “Calculate” viene indicato un valore approssimato del carico necessario ed un numero di Watt raccomandato.

watt cpu

Il risultato ottenuto deve essere comunque interpretato. Ad esempio, quando ho selezionato la scheda video, il servizio mi ha fatto scegliere un modello di GTX 980 generico. Nel mio caso ho scelto una Asus overcloccata con frequenze più elevate di quelle stock, che quindi consuma di più rispetto la versione base.

Ti consiglio di consultare le indicazioni sul giusto wattaggio con alcuni esempi pratici.

Un altro elemento da considerare è l’overclock della scheda video e del processore. Se hai una CPU che supporta l’overclock e desideri aumentare le frequenze, il tuo sistema consumerà più Watt. Questo significa che in linea generale devi sempre aumentare il valore indicato dal servizio, perciò puoi utilizzarlo solo come riferimento.

Nel mio esempio è preferibile scegliere un alimentatore di almeno 550-650 Watt per essere sicuri di non avere problemi, garantendo anche una certa flessibilità per aggiornamenti futuri della configurazione.

Immagina se tra qualche anno voglio cambiare la scheda video con un modello più potente, dovrei cambiare anche l’alimentatore per poter supportare la nuova scheda. Invece, prendendo un alimentatore abbastanza potente fin da subito, non ho bisogno di cambiarlo in futuro perchè supporterà quasi sicuramente la nuova scheda video.

Quindi non avrò bisogno di smontare mezzo PC e collegare nuovamente i cavi, sarà necessario solo sostituire la scheda video con il nuovo modello.

Compatibilità alimentatore, scheda video

Per i collegamenti riguardanti l’alimentazione delle schede video, potresti aver bisogno di verificare quanti cavi e quanti pin sono necessari per alimentarle.

Controllando il sito ufficiale della scheda video GTX 980, puoi verificare di quanti cavi e di quanti pin hai bisogno per alimentare la scheda grafica.

scheda video pin

Riprendendo l’immagine precedente, puoi osservare che la scheda video che ho scelto ha bisogno di 2 cavi di alimentazione, uno da 6 pin ed uno da 8 pin. In questo caso potresti aver bisogno di consultare anche le specifiche tecniche dell’alimentatore che hai scelto per verificare che tipi di cavi supporta.

Ti consiglio di leggere anche l’articolo inerente ai cavi del PC, dove ho raccolto tanti tipi di adattatori e sdoppiatori, catalogando i vari collegamenti per le schede video.

Nel mio caso, ecco di seguito le specifiche dell’alimentatore che ho scelto, un XFX 650 Watt. Sono mostrati chiaramente quali cavi supporta, e viene indicato anche se è compatibile con configurazioni a doppia scheda video.

cavi psu

E’ specificato che sono presenti 2 cavi da 6pin e 2 cavi da 6+2pin, quindi non ho problemi di collegamento con la scheda grafica. Inoltre è indicato che è presente il classico connettore 20+4pin per alimentare la scheda madre.

Compatibilità alimentatore, case

Di solito i case supportano i classici alimentatori di formato ATX, che è sicuramente il più diffuso nella maggior parte delle configurazioni.

Tuttavia ci sono alcuni case molto piccoli e compatti che sono incompatibili con il formato ATX, e sono compatibili solo con i modelli SFX. Gli alimentatori SFX hanno dimensioni più piccole degli ATX. Li trovi anche su Amazon.

Per verificare la compatibilità tra case ed alimentatore, puoi recarti sul sito ufficiale del case che hai scelto. Per esempio questa è la pagina con le specifiche tecniche del case Corsair Spec 01. Dalla seguente immagine puoi vedere che supporta alimentatori con dimensioni ATX.

compatibilità alimentatore case

Video di esempio

Nel mio seguente filmato ti mostro come valutare la compatibilità con un esempio pratico.

Compatibilità alimentatore, scheda video, case: conclusioni

Grazie a questi semplici suggerimenti puoi finalmente stabilire quanti Watt deve avere l’alimentatore, verificando anche la compatibilità con gli altri componenti.

Per quanto riguarda le dimensioni, di solito gli alimentatori hanno misure standard ATX, quindi sono adatti per essere installati in qualsiasi case. Tuttavia tieni presente che ci sono anche modelli SFX con dimensioni ridotte, indicati per case molto compatti.

Ora sei pronto per scegliere l’alimentatore con il wattaggio più adatto alla tua configurazione.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?