Crea sito

WINDOWS: Cambiare DNS in Windows e perchè’

16 / 100

Perchè cambiare i DNS

Ci sono molte ragioni possibili:

  • La stragrande maggioranza degli utenti naviga utilizzando i DNS forniti automaticamente dai vari provider di connessione internet (Telecom, Tiscali, Fastweb etc.). Specialmente nelle ore di maggior traffico milioni di utenti digitano milioni e milioni di indirizzi internet caricando considerevolmente i server DNS che devono ‘convertire’ tutto questo nei vari indirizzi IP. Tutto questo continuo lavoro può portare a temporanei, in genere leggeri, rallentamenti.

  • La protezione contro certi reindirizzamenti pubblicitari operati da alcuni provider attraverso i cosiddetti DNS promozionali o anche contro tentativi di pishing.

  • La possibilità di evitare contenuti indesiderati o non adatti ai minori. Alcuni servizi specializzati, come quello fornito da OPEN DNS, offrono la possibilità di bloccare siti dal contenuto indesiderato. OPEN DNS, opportunamente configurato, sostituisce i DNS forniti automaticamente dal nostro provider con i propri ed è in grado di intercettare le connessioni ai siti Internet indesiderati impedendone la visualizzazione.

  • La necessità di evitare i blocchi alla rete imposti da alcuni paesi che, attraverso i DNS dei provider nazionali, possono limitare o persino inibire l’utilizzo di certi siti da parte degli utenti. In questo ultimo caso i blocchi sono solitamente spacciati come misure a tutela del consumatore ma in realtà si tratta spesso di provvedimenti protezionistici volti a tutelare gli interessi di pochi.

Nel Marzo del 2014 il premier conservatore turco Recep Tayyp Erdogan ha disposto il temporaneo blocco di twitter, ufficialmente per motivi di sicurezza nazionale. Naturalmente questo ha scatenato un’ondata di reazioni internazionali ma non solo: la rete ha trovato da sola la soluzione per aggirare questo blocco, proprio tramite i DNS.

DNS in Windows :cos’è  e a che cosa serve.

Il DNS (Domain Name System) o Sistema dei Nomi di Dominio è un sistema usato per convertire il nome di un host collegato a Internet in indirizzo IP.
Ogni sito web dispone di un indirizzo descrittivo chiamato URL (Uniform Resource Locator) e di un indirizzo numerico chiamato indirizzo IP

L’indirizzo URL di questo sito è www.memexcomputer.it mentre l’indirizzo IP è un codice numerico, ad esempio 172.16.254.1.
Se vogliamo visitare un sito web possiamo digitare nel web browser (Chrome, Edge, Explorer, Firefox) l’indirizzo URL oppure l’indirizzo IP. Tuttavia l’indirizzo IP non viene quasi mai utilizzato. Si usa l’URL perché ha la caratteristica di essere più facilmente riconoscibile e memorizzabile. È più semplice ricordare una parola o una sequenza di parole che una serie di numeri casuali.

Il collegamento all’host che ospita il sito web però deve essere effettuato utilizzando l’indirizzo IP. I computer comunicano con l’IP e non con l’URL. Ed è qui che entra in gioco il server DNS. Il DNS converte l’URL in indirizzo IP.
Quando digitiamo www.memexcomputer.it nel web browser viene inviata una richiesta a un server DNS. Il server DNS converte l’URL del sito web in indirizzo IP consentendo al computer che ha effettuato la richiesta di trovare e raggiungere il server web che ospita il sito in questione.

Prima del 1983, anno in cui è stato ideato il DNS, per raggiungere un sito web era necessario conoscere il rispettivo indirizzo IP. Senza il DNS non era possibile convertire il nome del sito nella sequenza di numeri richiesta dal computer per poter effettuare la connessione.

Come modificare il DNS in Windows

Vediamo come cambiare DNS in Windows nelle proprietà della scheda di rete del computer.
La guida che segue può essere utilizzata in tutti i computer con sistema operativo

Windows 10, Windows 8.1/8, Windows 7 e Windows Vista

Aprire la finestra connessioni di rete di Windows

Per cambiare DNS in Windows dobbiamo aprire la finestra Connessioni di rete.
Premiamo sulla tastiera del computer i tasti Windows (è il tasto con il logo di Windows) e R contemporaneamente.

-Si aprirà la finestra Esegui
-Nella casella Apri: digitiamo ncpa.cpl
-Facciamo clic su OK.
-Si aprirà la finestra Connessioni di rete.
-Se il computer è collegato a Internet tramite un cavo di rete facciamo clic con il pulsante destro del mouse sull’icona della scheda Ethernet o LAN.
-Se il computer è collegato a Internet tramite wireless facciamo clic con il pulsante destro del mouse sull’icona della scheda Wi-Fi.
-Nel menu visualizzato facciamo clic su Proprietà.
-Facciamo clic sulla scheda Rete.
-Nella sezione La connessione utilizza gli elementi seguenti: cerchiamo e facciamo doppio clic su Protocollo -Internet versione 4 (TCP/IPv4).
-Si aprirà la finestra Proprietà – Protocollo Internet versione 4 (TCP/-ipv4).

Impostare il server DNS

Se nella finestra Proprietà – Protocollo Internet versione 4 (TCP/-ipv4) è selezionata la voce Ottieni indirizzo server DNS automaticamente significa che il computer sta utilizzando il server DNS dell’ISP (Internet Service Provider), il fornitore di servizi Internet che abbiamo scelto (Alice, Fastweb, Infostrada, Telecom, TeleTu, Tiscali) oppure il DNS configurato nel modem router.

Per cambiare DNS in Windows e impostarlo manualmente selezioniamo Utilizza i seguenti indirizzi server DNS:
In Server DNS preferito: digitiamo l’indirizzo IP del server DNS preferito che vogliamo utilizzare

In Server DNS alternativo: digitiamo l’indirizzo IP del server DNS alternativo che vogliamo utilizzare.
Selezioniamo Convalida impostazioni all’uscita se vogliamo che Windows controlli se l’indirizzo del server DNS che abbiamo impostato è corretto. In caso di errore comparirà la finestra Diagnostica di rete di Windows con la descrizione del problema rilevato.
Facciamo clic su OK e ancora su OK.
Per concludere chiudiamo la finestra Connessioni di rete.

Translate »