Crea sito

cmd chdir

17 / 100

Comando cmd CHDIR

Visualizza il nome della directory corrente o consente di passare a un’altra directory.

CHDIR [/D] [unità:][percorso]
CHDIR [..]
CD [/D] [unità:][percorso]
CD [..]

  ..   Indica che si desidera passare alla directory padre.

CD unità: visualizza la directory corrente dell’unità specificata.
CD senza parametri visualizza l’unità e la directory correnti.

Usare l’opzione /D per cambiare l’unità corrente insieme al cambiamento della directory corrente per l’unità.

Se le estensioni ai comandi sono abilitate, CHDIR cambia come segue:

la stringa di directory corrente utilizzerà lo stesso caso, maiuscole/minuscole, presente sui nomi di disco. Quindi CD C:\TEMP imposta in realtà la directory corrente su C:\Temp se questo è il formato su disco.

Il comando CHDIR non considera gi spazi come delimitatori, ed è quindi possibile impiegare CD in in un nome di sottodirectory che contenga uno spazio senza racchiudere il nome entro virgolette.
Ad esempio:

    cd \winnt\profili\nomeutente\programmi\menu Start

è analogo a:

    cd “\winnt\profili\nomeutente\programmi\menu Start”

che rappresenta ciò che si deve digitare con le estensioni disabilitate.

Come Cambiare Directory dal Prompt dei Comandi

1/Accedi al menu “Start”. Per farlo, puoi cliccare il pulsante a forma di logo di Windows posizionato nell’angolo inferiore sinistro del desktop oppure puoi premere semplicemente il tasto  Win della tastiera

2 Digita la parola chiave prompt dei comandi. All’interno dell’elenco dei risultati della ricerca dovrebbe apparire l’icona della relativa applicazione.

3 Seleziona l’icona del “Prompt dei comandi” con il tasto destro del mouse. È caratterizzata da una piccola finestra di Windows con lo sfondo completamente nero. In questo modo verrà visualizzato un menu contestuale.

4 Scegli l’opzione Esegui come amministratore. È posizionata nella parte superiore del menu contestuale apparso. In questo modo il prompt dei comandi verrà aperto con i privilegi dell’account amministratore del computer.

  • Conferma la tua scelta premendo il pulsante  quando richiesto.

  • Se l’account utente in uso non è l’amministratore del computer o se quest’ultimo è soggetto a restrizioni nell’utilizzo o fa parte di una rete (per esempio di un ente scolastico, una libreria o un’azienda), non sarai in grado di aprire una finestra del “Prompt dei comandi”.

5 Digita il comando cd . Assicurati di includere anche lo spazio dopo il comando “cd”. Si tratta dell’acronimo della dicitura inglese “change directory”, che indica proprio l’azione di modificare l’attuale cartella (o directory) di lavoro.

  • Non premere il tasto Invio.

6 Determina il percorso completo (“path”) della nuova directory che desideri impostare. Il percorso di una directory o di una cartella rappresenta l’itinerario da seguire per potervi accedere. Per esempio ipotizzando di voler impostare come cartella di lavoro la directory “System32”, che si trova all’interno della cartella “WINDOWS”, dovremo utilizzare il path completo “C:\WINDOWS\System32\”.

  • Per risalire al percorso completo di una cartella qualunque, apri una finestra “Esplora file” o “Esplora risorse”, seleziona l’icona dell’unità in cui è memorizzata e accedi all’elemento desiderato. Il path è rappresentato dalla stringa che viene visualizzata all’interno della barra degli indirizzi della finestra.

7 Digita il percorso completo della directory che vuoi impostare all’interno della finestra del prompt dei comandi. La stringa che hai copiato deve essere inserita dopo il comando “cd”. Assicurati di includere anche uno spazio vuoto, che separi il comando “cd” dal percorso della cartella in esame.

  • Per esempio il comando completo per accedere alla cartella “System32” di Windows sarà il seguente cd Windows\System32. Il comando per accedere all’unità “D:” della macchina in uso sarà invece cd D:.

  • Dato che la posizione predefinita in cui sono memorizzate le directory è il disco rigido (per esempio “C:” o “D:”), non occorre indicare anche la lettera di unità all’interno del comando.

8 Premi il tasto Invio. In questo modo l’attuale directory di lavoro del “Prompt dei comandi” verrà impostata con quella indicata nel comando.

Consigli

  • È molto utile spostarsi fra le directory, usando il “Prompt dei comandi”, quando si ha la necessità di cancellare file memorizzati in cartelle specifiche.

  • Ecco alcuni dei comandi più usati per cambiare la cartella di lavoro del “Prompt dei comandi”:

    • D: o F: – modifica il percorso di lavoro puntando a un’altra unità di memoria identificata dalla lettera indicata (per esempio una partizione, un disco rigido esterno o una chiavetta USB);

    • .. – permette di spostarsi nella directory direttamente superiore a quella attualmente in uso (per esempio per passare rapidamente dal percorso “C:\Windows\System32” alla cartella “C:\Windows”);

    • /d – cambia contemporaneamente unità di memoria e directory. Per esempio se attualmente il “Prompt dei comandi” punta all’unità “D:”, usando il comando “cd /d C:\Windows” si passerà direttamente alla directory “Windows” presente all’interno del disco “C:”;

    • \ – viene impostata direttamente la cartella principale dell’unità di memoria attualmente in uso (ad esempio “C:” o “D:”).

Translate »