cmp

()

Sincronizzare i file a livello di byte

cmp fa parte del pacchetto diff e serve come questo per confrontare i contenuti dei file. Diversamente da come avviene su diff, la sincronizzazione avviene quindi sul livello di byte e si adatta in particolare per i file binari.  

Utilizzate cmp ricorrendo alla seguente sintassi:

cmp [OPZIONI] FILE1 FILE2

Se cmp riscontra delle differenze, il comando restituisce il numero della riga e di byte della prima divergenza trovata.

Tra le opzioni principali vi sono:

-l

Elenca tutte le differenze trovate, specificando per ciascuna di esse la posizione (intesa come numero di byte a partire dall’inizio dei file)) ed i valori dei due byte nei rispettivi file.

-s

Evita di visualizzare messaggi se i file sono diversi.

Il valore di uscita di cmp è 0 se i dati dei due file sono identici, oppure un valore diverso da 0 in caso contrario. Due file di lunghezza diversa sono sempre considerati diversi tra loro.

Opzioni aggiuntive:

-b, –print-bytesStampa byte diversi.
-i, –ignore-initial=SKIPSalta i primi SKIP byte di entrambi i file.
-io,
–ignore-initial=SKIP1:SKIP2
Salta i primi byte SKIP1 di FILE1 e i primi byte SKIP2 di FILE2.
-l, –verbosoNumeri di byte in uscita e valori di byte diversi.
-n, –bytes=LIMITEConfronta al massimo LIMIT byte.
-s, –quiet, –silentSopprime tutto l’output normale.
–aiutoVisualizza un messaggio di aiuto ed esci.
-v, –versioneInformazioni sulla versione di output ed esci.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?