exit

()

Terminare la sessione

Il comando exit termina la sessione corrente e chiude il terminale.

exit

In alternativa utilizzate la combinazione di tasti [CTRL] + [D].

comando exit in Linux con esempi

Il comando exit in Linux viene utilizzato per uscire dalla shell in cui è attualmente in esecuzione. Prende un altro parametro come [N] ed esce dalla shell con un ritorno dello stato N . Se n non viene fornito, restituisce semplicemente lo stato dell’ultimo comando eseguito.

Sintassi:

uscita [n]

Opzioni per il comando di uscita –

uscita: uscita senza parametro
Dopo aver premuto invio, il terminale si chiuderà semplicemente.

exit [n] : Esci con parametro
Dopo aver premuto invio, la finestra del terminale si chiuderà e restituirà uno stato di 110. Lo stato di ritorno è importante perché a volte possono essere mappati per indicare errori, avvisi e notifiche. Ad esempio, in generale, lo stato di ritorno:
“0” significa che il programma è stato eseguito correttamente.
“1” significa che il programma ha errori minori.

exit n : Usando “sudo su” andiamo alla directory principale e quindi usciamo dalla directory principale con uno stato di ritorno di 5. Dopo il ritorno mostrerà come visualizzare il codice di stato di ritorno.

echo $?il comando viene utilizzato per vedere l’ultimo stato di ritorno.

exit –help : Visualizza le informazioni della guida.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?