Crea sito
27 Ottobre 2020

Officine Informatiche Roma

ICT SERVICES ROMA – BAZAAR INFORMATICO

COMANDI PER EFFETTUARE OPERAZIONI SUI FILE

4 min read
Comando UNIX      Descrizione Comando wc                           Serve per contare il numero di parole all'interno di un file. Restituisce tre valori: il numero delle righe; il numero delle parole e il numero dei caratteri indice >                             Serve per inserire l'output di un comando qualsiasi su un  nuovo file. Per esempio ? possibile inserire il contenuto di un file in un nuovo file tramite il comando: cat file_1 > file_2 oppure inserire del testo in un nuovo file tramite il          comando Testo da inserire nel nuovo file > file_3. In quest' ultimo esempio il contenuto del  file_3 sarà la stringa di testo: "Testo da inserire nel nuovo file". >>                           Serve per aggiungere a un file gi? esistente l'output (di testo) di un comando. Per esempio è possibile aggiungere il contenuto di un  file esistente ad un altro file esistente tramite il comando:cat file_1 >> file_2

Comando UNIX      Descrizione Comando
wc                           Serve per contare il numero di parole all’interno di un file. Restituisce tre valori: il numero delle righe; il numero delle parole e il numero dei caratteri indice
>                             Serve per inserire l’output di un comando qualsiasi su un  nuovo file. Per esempio ? possibile inserire il contenuto di un file in un nuovo file tramite il comando: cat file_1 > file_2 oppure inserire del testo in un nuovo file tramite il          comando Testo da inserire nel nuovo file > file_3. In quest’ ultimo esempio il contenuto del  file_3 sarà la stringa di testo: “Testo da inserire nel nuovo file”.
>>                           Serve per aggiungere a un file gi? esistente l’output (di testo) di un comando. Per esempio è possibile aggiungere il contenuto di un  file esistente ad un altro file esistente tramite il comando:cat file_1 >> file_2

grep                        Serve per cercare all’interno di un file quelle linee che rispettano un certo schema. La sintassi del comando è: grep schema nome_file Per schema si può intendere qualsiasi espressione, dalla stringa semplice a stringhe contenenti caratteri  jolly (*, ? o [] ) N.b.: ricorda che UNIX è case-sensitive
Opzioni
-v           Recupera le linee che non corrispondono allo schema  (molto utile per creare un file secondario da cui escludere  tutta una serie di linee indesiderate. Per farlo basta un  comando del tipo $ grep “Titolo” file_1 > file_2. Il risultato ? Un file in cui non è presente nessuna riga corrispondente alla stringa “Titolo”)
-n  Recupera la linea corrispondente allo schema e riporta anche il numero della linea
-l    Produce in output una lista dei files che contengono almeno una linea corrisponedente allo schema (utile nel caso di ricerche fatte su pi? file)
-c  Produce in output il conteggio delle linee corrispondenti  allo schema all’interno del file o dei file oggetto della ricerca
-i  Rende la ricerca case-insensitive per cui non si preoccupa se i caratteri sono maiuscoli o minuscoli
-f  E’ un’opzione molto interessante. Da inserire al posto dello schema seguita da un nome di file. Utilizza le righe   contenute nel file come schema per l’operazione di ricerca.Utilizzato in concomitanza con l’opzione -v pu? servire per eliminare da un file tutte le righe che coincidono con quelle contenute in un altro file. Vedi il file del manuale di UNIX per questo comando.

sort   Serve per ordinare secondo un certo ordine le linee di un file. Se  non viene indicata nessuna opzione di ordinamento il comando  ordinerà in ordine alfabetico e numerico secondo il primo carattere della linea (in caso di uguaglianza ordinerà il secondo,  e così via).
Opzioni
-n  Mette in ordine numerico. In questo caso la linea 10 banana verrà  dopo la linea 2 cocomero (mentre nell’ordine alfabetico sarebbe il  contrario).
-r Ordina secondo l’ordine inverso
-f   Non fa distinzione nell’ordine tra lettere maiuscole e lettere  minuscole
+x   x deve essere un valore numerico. Nell’ordinare il sistema ignorerà  i primi x campi. Il sistema intenderà come divisione tra  campi gli spazi vuoti.

uniq  Serve per rintracciare all’interno di un file le linee identiche. Usato senza opzioni il comando visualizzerà tutte le linee del file. Nel caso in cui ci sia una linea che ne segue una identica verrà visualizzata una sola occorrenza della linea. Per questo motivo per recuperare delle linee duplicate che si trovano in diversi punti        del file è necessario effettuare prima il comando sort e successivamente il comando uniq.
Opzioni
-u   Esclude dalla visualizzazione tutte le linee che si ripetono (sempre in maniera sequenziale) lasciando solo quelle che sono presenti una sola volta.
-c    Inserisce prima di ogni linea il numero di volte che essa viene ripetuta
-x     x deve essere un carattere numerico. Rappresenta il numero di campi da saltare prima di cercare la stringa che deve essere usale.
more    Serve per visualizzare l’output di qualsiasi comando una schermata o una riga alla volta. Nel caso di un grosso file di testo, ad esempio, è possibile usare il comando cat file_1 | more  oppure direttamente more file_1 per visualizzare il contenuto del   file una schermata alla volta. more non è esattamente un comando, bensì un vero e proprio programma.

Tasti    Funzione (di more)
h           Visualizza una schermata di aiuto che spiega i tasti da usare all’interno di more
barra spaziatrice     Passa alla schermata successiva
b                                Passa alla schermata precedente
INVIO                       Avanza di una riga

|                                Serve per aggiungere un comando su una stessa linea di                                                    comando. Attraverso questa opzione il sistema applicherà il                                           secondo comando all’output del primo, senza la necessit? di                                             passare per un file di passaggio.
Per esempio il comando ls -l | sort +1 effettuerà una lista dei file contenuti nella cartella e li ordinerà seguendo l’ordine del secondo campo delle informazioni

Translate »