Come pulire il registro su Windows 11

5 / 100
()

Il registro di Windows è il banco di memoria del tuo PC in cui registra praticamente tutto ciò che fai sul tuo sistema. È esattamente ciò che suggerisce il nome: un registro.

Che si tratti di informazioni sulla dozzina di file video che hai spostato qualche settimana fa o dell’ultimo programma che hai installato, tutto è documentato in questo database, comprese tutte le impostazioni e le preferenze specifiche del tuo computer. È la prudenza naturale, quindi, che guida le persone a evitare di armeggiare con essa.

Windows, tuttavia, non è così abile nel pulire il registro come lo è nel riempirlo. Nel tempo, invariabilmente si gonfia e rallenta il computer, e nessuno lo apprezza. Quindi, se stai cercando di pulire il registro e velocizzare un po’ il tuo computer, devi sapere cosa stai facendo e come procedere.

Un registro gonfio può essere la causa di una serie di errori di registro. Ad esempio, non è raro che voci di programmi e software disinstallati rimangano nel registro. Se reinstalli i programmi o li aggiorni, il registro otterrà chiavi duplicate. Nel tempo, ottieni centinaia di voci che rimangono orfane e senza una buona ragione se non l’incapacità di Windows di ripulire se stesso.

Viene inoltre mantenuto un record di registro per gli arresti del sistema. E se il sistema si arresta in modo anomalo o si spegne improvvisamente, può potenzialmente interrompere questi record e causare un problema (ricordate BSOD?). Inoltre, anche le voci di registro vengono attaccate da infestazioni di malware che possono modificare le chiavi e causare problemi gravi. Se queste cose non vengono prese in considerazione, potresti guardare a un sistema che sta per arrendersi.

Correlati: quali servizi di Windows 11 disabilitare in modo sicuro e come?

Dovresti pulire il registro?

Date le vulnerabilità a cui è aperto il registro, avrebbe senso pulire il registro di tanto in tanto. Ma possono sorgere una serie di complicazioni se non si fa attenzione con il processo, specialmente se lo si fa manualmente. L’eliminazione accidentale di voci essenziali per il corretto funzionamento del sistema può essere dannosa per esso, lasciandolo inattivo e morto. Anche se utilizzi applicazioni di terze parti dedicate a questo scopo, non è consigliabile consentire alle applicazioni di pulire automaticamente il registro.

Riesci a pulire facilmente il registro da solo?
È importante sapere esattamente cosa stai facendo quando pulisci il registro da solo. Alcune precauzioni sono garantite prima di intraprendere il compito di pulire il registro da solo. Il backup del registro dovrebbe essere la prima cosa da fare in modo da poter ripristinare le modifiche nel caso in cui vengano apportate eliminazioni errate.
L’altra cosa da assicurarsi è di non eliminare voci di registro di cui non si ha idea. Sebbene i nomi delle cartelle delle chiavi stesse possano dirti di cosa si tratta, se non sei chiaro in qualsiasi momento sulla loro provenienza, è meglio lasciarle in pace.
Con tutto questo in mente, vediamo come puoi pulire il registro su Windows 11.

Come eseguire il backup del registro
Prima di entrare nei vari metodi per pulire il registro, sia che tu lo stia facendo manualmente o usando uno strumento per esso, il backup del registro è un must. Ecco come farlo.
Il modo più semplice per eseguire il backup del registro è esportare i suoi record tramite l’editor del registro stesso. Ecco come procedere:

Premi Win + R
Per aprire la finestra di dialogo ESEGUI, digita regedit e premi Invio.
Fare clic su File .
Seleziona Esporta .
Assegna un nome a questo file di backup del registro e fai clic su Salva per farlo.
A seconda del numero di voci nel registro, questo può richiedere del tempo. Al termine, puoi iniziare a utilizzare i seguenti metodi per ripulire il registro.

Come pulire il registro su Windows 11

Assicurati di aver prima eseguito il backup del registro come indicato sopra. Una volta terminato, utilizza uno dei metodi seguenti per pulire il registro del tuo PC Windows 11.

Metodo n. 01: utilizzo della pulizia del disco

Sebbene questo metodo non sia per il registro, in senso stretto, pulisce il disco in cui sono archiviati i file di registro e rimuove un sacco di file di dump degli errori di sistema e temporanei, tutti file non necessari collegati al registro che rallenta il computer giù.

Premi Start, digita Pulitura disco e seleziona la prima opzione disponibile.
Una volta che lo strumento si apre, seleziona l’unità C: (impostazione predefinita) e fai clic su OK .
Una volta che lo strumento ha terminato la scansione, fare clic su Pulisci file di sistema .
Fare di nuovo clic su OK . In questo modo lo strumento eseguirà la scansione una seconda volta e ti offrirà alcune opzioni in più.
Al termine della scansione, controlla tutti i file aggiuntivi che puoi eliminare e fai clic su OK .

Metodo n. 02: utilizzo del prompt dei comandi (con il comando DISM)

Per eseguire il comando Gestione e manutenzione immagini distribuzione, utilizziamo il prompt dei comandi. Per aprirlo, premi Start, digita cmd e fai clic su Esegui come amministratore .

Ora digita il seguente comando:
DISM /Online /Cleanup-Image /ScanHealth
Premere Invio. La scansione cercherà e correggerà automaticamente gli errori rilevati.
Anche se questo non riguarda solo il registro, il tuo computer trarrà grandi benefici da questo controllo.

Metodo n. 03: utilizzo dell’editor del registro stesso (in modalità provvisoria)

Ora, avanti con l’effettiva pulizia del registro. Poiché questo metodo richiede di eliminare manualmente i file di registro da soli e, a causa dell’elevata probabilità che tu possa finire per eliminare qualcosa che non dovresti, è meglio essere sicuri e farlo dalla modalità provvisoria.
Per avviare il PC in modalità provvisoria, premi Start, fai clic sul pulsante di accensione e quindi, mentre tieni premuto il tasto “Shift”, fai clic su Riavvia .
Ora, mentre il computer si riavvia, verrai indirizzato alle opzioni di riavvio avanzato. Seleziona Risoluzione dei problemi .

Fare clic su Opzioni avanzate .
Fare clic su Impostazioni di avvio .
Fare clic su Riavvia .
Ora premi il numero che corrisponde ad Abilita modalità provvisoria con rete .
Una volta avviato in modalità provvisoria, premere
Win + R per aprire la finestra di dialogo ESEGUI
.

Quindi digita regedit e premi Invio.

Ora è il momento di iniziare a rimuovere le voci di registro non necessarie ed esercitare la massima cautela durante l’operazione. L’opzione di pulizia del registro più sicura consiste nel cercare voci residue di programmi e applicazioni che sono già stati disinstallati. Per farlo, espandi la cartella HKEY_CURRENT USER e poi Software .

Ora cerca le chiavi che rappresentano le applicazioni già disinstallate, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse e seleziona Elimina .

Assicurati di eliminare chiavi e cartelle solo se sei completamente sicuro di cosa siano. Ad esempio, ricordiamo di aver disinstallato Epic Games qualche settimana fa, motivo per cui lo stiamo rimuovendo anche dal registro. Ti verrà anche chiesto una volta prima di eliminare definitivamente le voci di registro. Fare clic su Sì per confermare.

Fallo per tutte le chiavi che sai per certo sono solo i resti di programmi disinstallati. Al termine, chiudi l’editor del registro e riavvia normalmente il computer.

Metodo n. 04: utilizzo di applicazioni di terze parti

Esistono tonnellate di applicazioni di terze parti il ??cui unico scopo è pulire il registro. Tuttavia, anche con tutti questi programmi sofisticati, è necessario mantenere la cautela dando loro l’autorità di pulire a piacimento.

Molte di queste applicazioni ti daranno la possibilità di pulire a fondo il registro. Ti consigliamo di non utilizzare questa opzione e di rivedere sempre le eliminazioni prima che vengano eseguite.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?