Crea sito
30 Settembre 2020

Officine Informatiche Roma

ICT SERVICES ROMA – BAZAAR

Come trovare e rimuovere pacchetti inutilizzati in Linux

4 min read
Stai esaurendo lo spazio su disco e questo risulta insufficiente? Potrebbe essere necessario verificare la presenza di pacchetti non utilizzati (pacchetti orfani) nel disco rigido. I pacchetti orfani non sono altro che i pacchetti che verranno installati come dipendenze / librerie quando si installa un software nel proprio sistema Linux. Come già sapete, ogni volta che installiamo un'applicazione, verranno installati anche altri pacchetti (dipendenze) insieme all'applicazione che state installando. Queste dipendenze potrebbero esistere nel disco rigido anche dopo aver rimosso l'applicazione.

Stai esaurendo lo spazio su disco e questo risulta insufficiente?

Potrebbe essere necessario verificare la presenza di pacchetti non utilizzati (pacchetti orfani) nel disco rigido. I pacchetti orfani non sono altro che i pacchetti che verranno installati come dipendenze / librerie quando si installa un software nel proprio sistema Linux. Come già sapete, ogni volta che installiamo un’applicazione, verranno installati anche altri pacchetti (dipendenze) insieme all’applicazione che state installando. Queste dipendenze potrebbero esistere nel disco rigido anche dopo aver rimosso l’applicazione. Dopo un determinato periodo di tempo, il tuo disco rigido verrà invaso da pacchetti non utilizzati o orfani e potresti finire con spazio su disco insufficiente. Lo spazio su disco ridotto non influisce solo sulle prestazioni del sistema, ma non consente anche di installare nuove applicazioni a causa dello spazio insufficiente. Quindi, si consiglia vivamente di cancellare i pacchetti orfani a intervalli regolari. Questo breve tutorial spiegherà come trovare e rimuovere pacchetti inutilizzati nelle distribuzioni Linux come CentOS e Ubuntu.

Innanzitutto, vedremo come trovare e rimuovere pacchetti inutilizzati in Ubuntu e suoi derivati ​​come Linux Mint, sistema operativo elementare.

Trova e rimuovi pacchetti inutilizzati in Ubuntu usando Deborphan

Deborphan è un’utilità della riga di comando che può essere utilizzata per trovare e rimuovere pacchetti inutilizzati o orfani nei sistemi basati su DEB. È disponibile nei repository ufficiali. Per installarlo, apri il Terminale ed esegui il seguente comando:

$ sudo apt-get install deborphan

Una volta installato, eseguilo come mostrato di seguito per scoprire i pacchetti orfani.

$ deborphan

Questo elencherà tutti i pacchetti non utilizzati.

openoffice.org-sillabazione
rhythmbox-plugin-Magnatune
myspell-it-it
libgnutls-openssl27
myspell-en-za
libusb-0,1-4
libreadline6
Come vedi sopra, ho pochi pacchetti inutilizzati nel mio sistema Ubuntu.

Per rimuovere i pacchetti orfani, eseguire:

$ sudo orphaner

Seleziona i file e seleziona OK per rimuovere.

Deborphan in azione

Trova e rimuovi pacchetti inutilizzati in Ubuntu usando Gtkorphan

Gtkorphan è lo strumento grafico che ci consente di trovare e rimuovere pacchetti orfani. Gtkorphan è solo per le edizioni desktop. Se stai usando il server Ubuntu senza GUI, usa invece Deborphan.

Gtkorphan è disponibile nei repository predefiniti. Per installarlo, esegui:

$ sudo apt-get install gtkorphan

Una volta installato, avviarlo eseguendo il seguente comando dal Terminale:

$ sudo gtkorphan

L’interfaccia predefinita di Gtkorphan apparirà come di seguito.


Gtkorphan in azione

Dal momento che abbiamo già rimosso i pacchetti orfani, non mostra nulla. Tuttavia, per la prima volta, è necessario inizializzare il sistema per tenere traccia dei pacchetti necessari, anche se sono elencati come orfani.

Per fare ciò, dalla finestra principale, espandi la sezione “Opzioni” e seleziona la casella “Mostra tutti i pacchetti orfani, non solo quelli nella sezione libs”.

Gtkorphan 1

Ora, Gtkorphan elencherà i pacchetti orfani. Tuttavia, devi fare attenzione qui. Come vedi nella figura sopra, Gtkorphan elenca alcuni pacchetti importanti come inutilizzati. Non dovremmo rimuoverli. Per mantenere i pacchetti importanti, fare clic con il tasto destro sul nome del pacchetto e fare clic sull’opzione Sospendi pacchetto.

Gtkorphan 2

Ciò impedirà la rimozione dei pacchetti da parte di Gtkorphan. Devi solo farlo per la prima volta. Successivamente, è possibile rimuovere i pacchetti orfani se presenti.

Dopo aver ibernato tutti i pacchetti importanti, scorrere l’elenco degli altri pacchetti verso il basso. Se non hai bisogno di alcun pacchetto, fai semplicemente clic su di esso e fai clic sull’opzione “Seleziona per la rimozione”.

In alternativa, eseguire il comando seguente per rimuovere i pacchetti non utilizzati / orfani contemporaneamente.

$ sudo apt-get autoclean && sudo apt-get autoremove

Congratulazioni! Ora, hai liberato un po ‘di spazio nel tuo disco rigido.

Download – EBook gratuito: “Documentazione Ubuntu: Ubuntu Server Guide 2014”

Trova e rimuovi pacchetti inutilizzati in CentOS usando Rpmorphan

Rpmorphan è un’utilità della riga di comando che può essere utilizzata per trovare pacchetti orfani in sistemi basati su RPM, come RHEL, CentOS, Fedora, Scientific Linux, SUSE ecc.

Rpmorphan è costituito dai seguenti strumenti :

rpmusage: mostra la data dell’ultimo utilizzo dei pacchetti rpm.
rpmdep: visualizza la dipendenza completa di un pacchetto rpm installato.
rpmduplicates: trova i programmi con più versioni installate.
rpmextra: trova i pacchetti installati non in distribuzione.

Prima di installare Rpmorphan, assicurarsi di aver installato i pacchetti Perl e perl-Tk. Per installare questi pacchetti, eseguire il comando seguente come utente root:

# yum installa perl perl-Tk
Quindi, scaricare il pacchetto Rpmorphan dal seguente link. Al momento della stesura di questo, l’ultima versione era la 1.16.

Scarica rpmorphan

Una volta scaricato, installa rpmorphan usando il comando:

# rpm -Uvh rpmorphan-1.16-1.noarch.rpm
Dopo aver installato rpmorphan, eseguilo per trovare le librerie orfane:

# rpmorphan
Uscita campione:

libsysfs
È anche possibile visualizzare i pacchetti orfani di un periodo specifico.

Visualizza tutti i pacchetti orfani, installati 10 giorni fa (o più):

# rpmorphan –all -install-time +5
Output:

NetworkManager-adsl
NetworkManager-bluetooth
NetworkManager-glib
NetworkManager-team
NetworkManager-tui
NetworkManager-WiFi
AIC94XX-firmware
revisione
authconfig
avahi
biosdevname
btrfs-progs
DNF-plug-core
dracut-config-salvataggio
e2fsprogs
EPEL-release
firewalld
gpg-pubkey
grub2
iprutils
irqbalance
ivtv firmware
iwl100-firmware
iwl1000-firmware
iwl105-firmware
iwl135-firmware
iwl2000-firmware
iwl2030-firmware
iwl3160-firmware
iwl3945-firmware
iwl4965-firmware
iwl5000-firmware
iwl5150-firmware
iwl6000-firmware
iwl6000g2a-firmware
iwl6000g2b-firmware
iwl6050-firmware
iwl7260-firmware
kbd
kernel-tools
kexec-tools
libsysfs
lvm2
man-db
microcode_ctl
openssh-clients
openssh-server
parted
passwd
postfix
python-setuptools
rootfiles
rsyslog
selinux-policy-targeted
sudo
catrame
sintonizzato
xfsprogs
Visualizza tutti i pacchetti inutilizzati da almeno 10 giorni:

# rpmorphan –all –access-time 10
Output:

NetworkManager-glib
NetworkManager-tui
AIC94XX-firmware
btrfs-progs
dracut-config-salvataggio
e2fsprogs
gpg-pubkey
grub2
ivtv firmware
iwl100-firmware
iwl1000-firmware
iwl105-firmware
iwl135-firmware
iwl2000-firmware
iwl2030-firmware
iwl3160-firmware
iwl3945-firmware
iwl4965-firmware
iwl5000-firmware
iwl5150-firmware
iwl6000-firmware
iwl6000g2a-firmware
iwl6000g2b-firmware
iwl6050-firmware
iwl7260-firmware
libsysfs
man-db
microcode_ctl
openssh-clients
parted
passwd
python-setuptools
sudo
catrame
Per altri esempi, consultare le pagine man.

# man rpmorphan
Se non hai più bisogno di quei pacchetti orfani, rimuovili semplicemente usando il comando yum e libera il tuo disco rigido.

Translate »