Crea sito
2 Ottobre 2020

Officine Informatiche Roma

ICT SERVICES ROMA – BAZAAR

Cosa fare se Whatsapp non funziona

4 min read
Il servizio offerto da WhatsApp è davvero molto stabile, sopratutto dopo che è stato comprato da una società come Facebook. A meno che non ci sia un blackout generale del servizio o dei server, cosa che può capitare per qualche ora giusto una o due volte l'anno, tutti i problemi che si possono avere con WhatsApp dipendono dall'uso sbagliato dell'applicazione sul nostro smartphone. Questo significa che per ogni cosa che non funziona, per ogni errore o problema, c'è una soluzione e basta quindi configurare correttamente l'app o qualche impostazione generale del telefono.

Non riusciamo più ad utilizzare WhatsApp o si presenta un errore sconosciuto?

Vediamo come risolvere i problemi più comuni

Il servizio offerto da WhatsApp è davvero molto stabile, sopratutto dopo che è stato comprato da una società come Facebook.

A meno che non ci sia un blackout generale del servizio o dei server, cosa che può capitare per qualche ora giusto una o due volte l’anno, tutti i problemi che si possono avere con WhatsApp dipendono dall’uso sbagliato dell’applicazione sul nostro smartphone.

Questo significa che per ogni cosa che non funziona, per ogni errore o problema, c’è una soluzione e basta quindi configurare correttamente l’app o qualche impostazione generale del telefono.

In questo articolo vediamo un elenco dei problemi più comuni con WhatsApp, spiegando cosa fare quando non funziona qualcosa.

Se il problema non rientra tra quelli descritti qui in basso, possiamo sempre inviare un messaggio a fine articolo per indicare eventuali problemi nuovi o inediti.

1) Non riesco a scaricare WhatsApp

Se non riusciamo a scaricare WhatsApp sul nostro smartphone Android, il problema è quasi sicuramente dovuto alla mancata connessione dello store ad Internet oppure un problema relativo alla cache di quest’ultimo. A tal proposito vi rimandiamo alla lettura della guida per risolvere i problemi del Google Play Store su Android; dopo aver risolto i problemi con il Google Play Store, dovremmo essere in grado di scaricare WhatsApp senza problemi.

Nel caso ancora non si riuscisse oppure vogliamo ottenere l’ultima versione di WhatsApp, possiamo scaricare il file APK dal sito whatsapp.com o in alternativa da APKMirror.

Il file APK è un file di installazione dell’applicazione ed occorre attivare una speciale opzione del telefono per installarle; per ulteriori dettagli vi rimandiamo alla lettura della guida per scaricare APK delle app Android e ricevere aggiornamenti senza Google Play.

 

2) Non mi arriva il codice di attivazione

Quando si installa Whatsapp su qualsiasi device, sia per i nuovi iscritti sia per i vecchi, bisogna ricevere un codice di attivazione SMS per poter associare correttamente lo smartphone al nostro account. L’attivazione di Whatsapp si può fare solo su un cellulare con una scheda SIM funzionante; questo può generare un’altra difficoltà: che una volta installata l’applicazione, dopo aver scritto il numero di telefono, il codice di attivazione tardi ad arrivare o non arriva proprio. Il motivo più ovvio di questo problema è che è stato scritto un numero di cellulare sbagliato, magari perché è stato incluso il prefisso del paese che WhatsApp include invece automaticamente.

In linea generale l’attivazione di Whatsapp dovrebbe essere istantanea, ma se l’SMS di conferma non arrivasse per problemi di rete, si può richiedere di farsi chiamare in modo da ricevere il codice di attivazione a voce; in questo caso la chiamata è automatica e non bisogna parlare con nessuno, ci sarà una voce che vi detterà il codice da inserire (meglio munirsi di carta e penna).

3) Non mi funziona il riconoscimento dei contatti

I contatti di WhatsApp altri non sono che tutti i numeri che abbiamo in rubrica.

Tutti coloro di cui abbiamo il numero di cellulare nella rubrica del telefono e che usano WhatsApp, sono nostri contatti e possiamo contattarli. Se un nostro contatto non ha il nostro numero in rubrica, non saremo inclusi nella sua lista contatti e se proviamo a scrivergli lui ci vedrà con il numero di telefono semplice, senza alcun dettaglio. Per aggiungere un contatto in WhatsApp, basta solo aggiungere il numero, facendo attenzione ad aggiungere il prefisso internazionale (+39 per l’Italia).

Quello del mancato prefisso è forse uno dei problemi più noti: anche se le chiamate partono comunque, per far comparire un utente su WhatsApp deve essere presente il prefisso internazionale al suo numero di telefono. Se un contatto non compare apriamo la lista Contatti in Whatsapp, premiamo il tasto Menu e poi Aggiorna.

Su Android, assicuriamoci che WhatsApp abbia il permesso di visualizzare la nostra rubrica; per risolvere questo problema andiamo in Impostazioni > App, tocchiamo sull’app WhatsApp e poi su Permessi).

Riguardo i contatti, se non si riusciamo a chattare con qualcuno, può darsi che questo ci abbia bloccato…..Probabilmente siamo stati bloccati su WhatsApp.

4) WhatsApp non si collega

Come accennato all’inizio, WhatsApp è un servizio tra i più affidabili del mondo e raramente non funziona. Se ci fossero problemi ad accedere, la prima cosa da fare è che la connessione internet del telefono sia attiva e funzionando, aprendo un sito a caso oppure provando un’altra app e vedere se funzionano.

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.
Translate »