Distribuire e gestire macchine virtuali o host Hyper-V basati su Nano Server in VMM

8 / 100

È possibile usare System Center Virtual Machine Manager (VMM) per gestire gli host e le macchine virtuali che eseguono Nano Server.

Usando VMM è possibile aggiungere e gestire host esistenti che eseguono Nano, configurare sistemi bare metal come host basati su Nano Server e distribuire cluster di elaborazione e cluster di archiviazione (disaggregati o iperconvergenti). È possibile anche gestire macchine virtuali basate su Nano, incluse macchine virtuali schermate.

Prima di iniziare

  • Per la distribuzione delle macchine virtuali è necessario creare il disco rigido virtuale di Nano Server all’esterno di VMM.
  • Non è possibile creare un modello di macchina virtuale da una macchina virtuale di Nano Server presente in VMM. È possibile creare un modello di macchina virtuale da zero usando un disco rigido virtuale di Nano Server.
  • Durante l’aggiunta di una macchina virtuale di Nano Server a un dominio possono verificarsi alcuni problemi noti. Se si prova ad aggiungere la macchina virtuale a un dominio con i dettagli di personalizzazione in un modello di macchina virtuale, le informazioni di dominio vengono ignorate da VMM. La macchina virtuale viene distribuita, ma non aggiunta al dominio. Per ovviare a questo problema, distribuire la macchina virtuale e quindi aggiungerla a un dominio. Altre informazioni. Durante una distribuzione bare metal è possibile aggiungere a un dominio anche una macchina fisica.

Preparare un disco rigido virtuale di Nano Server

Per iniziare la distribuzione di host o macchine virtuali basati su Nano Server in VMM, è necessario creare un disco rigido virtuale di Nano Server dal disco rigido virtuale di Windows Server. Il disco rigido virtuale deve includere i pacchetti VMM:

  • Aggiungere il pacchetto VMM Microsoft-NanoServer-SCVMM-Package per assicurarsi che l’agente VMM venga incluso nel disco rigido virtuale.
  • Aggiungere il pacchetto di calcolo VMM Microsoft-NanoServer-SCVMM-Compute-Package per assicurarsi che il disco rigido virtuale abbia il ruolo Hyper-V e che il server fisico possa essere gestito con VMM. Se si installa questo pacchetto, non usare l’opzione -Compute per il ruolo Hyper-V.
  • Per il ruolo File Server, usare Microsoft-NanoServer-Storage-Package insieme a Microsoft-NanoServer-SCVMM-Package.
  • Per una distribuzione iperconvergente, usare Microsoft-NanoServer-Storage-Package insieme a Microsoft-NanoServer-SCVMM-Package e Microsoft-NanoServer-SCVMM-Compute-Package.

Creare un disco rigido virtuale per un computer fisico

  1. Copiare NanoServerImageGenerator.psm1 e Convert-WindowsImage.ps1 dalla cartella \NanoServer nel file ISO di Windows Server in una cartella del disco rigido.
  2. Avviare Windows PowerShell come amministratore. Passare alla cartella in cui sono stati inseriti gli script.
  3. Importare gli script NanoServerImageGenerator eseguendo:CopiaImport-Module NanoServerImageGenerator.psm1 -Verbose
  4. Creare un disco rigido virtuale che includa i pacchetti VMM. A questo scopo, eseguire il comando seguente che richiederà una password di amministratore per il nuovo disco rigido virtuale:CopiaNew-NanoServerImage -MediaPath <path to root of media> -BasePath .\Base -TargetPath .\NanoServerVM\NanoServerVM.vhdx -ComputerName <computername> -OEMDrivers -Package Microsoft-NanoServer-SCVMM-Package,Microsoft-NanoServer-SCVMM-Compute-Package Ad esempio:CopiaNew-NanoServerImage -MediaPath F:\ -BasePath .\Base -TargetPath .\Nano1\NanoServer.vhd -ComputerName Nano-srv1 -OEMDrivers –Clustering –EnableRemoteManagementPort -Packages Microsoft-NanoServer-SCVMM-Package,Microsoft-NanoServer-SCVMM-Compute-Package
    • Questo esempio crea un disco rigido virtuale da un file ISO montato come unità F:
    • Quando si crea il disco rigido virtuale, viene usata una cartella denominata Base nella stessa cartella in cui è stato eseguito New-NanoServerImage
    • Il disco rigido virtuale viene inserito in una cartella denominata Nano1 all’interno della cartella da cui viene eseguito il comando.
    • Il nome computer in questo esempio è Nano-srv1. Include i driver OEM installati per l’hardware più comune e ha la funzionalità di clustering abilitata.
    • Nel disco rigido virtuale è abilitata la gestione di Nano Server, anche dai sistemi che non sono nella stessa subnet.
    • Se il server usa UEFI per l’avvio, è necessario modificare lo script da NanoServer.vhd in NanoServer.vhdx.
  5. Accedere come amministratore nel server fisico in cui si intende eseguire il disco rigido virtuale di Nano Server.
  6. Copiare il disco rigido virtuale creato dallo script nel computer fisico e configurarlo per l’avvio da questo nuovo disco rigido virtuale, come illustrato di seguito:
    • Montare il disco rigido virtuale generato.
    • Eseguire bcdboot d:\windows (in questo esempio, è stato montato in D:).
    • Smontare il disco rigido virtuale.
  7. Avviare il computer fisico nel disco rigido virtuale di Nano Server.
  8. Accedere alla Console di ripristino di Nano Server usando il nome e la password amministratore specificati durante l’esecuzione dello script e ottenere l’indirizzo IP dell’host basato su Nano Server. 
  9. Verificare che il Nano Server faccia parte dello stesso dominio del server VMM. 
  10. Verificare che l’account del servizio VMM e l’account RunAs vengano aggiunti al gruppo Administrators nel Nano Server.

Installare i pacchetti VMM offline in un Nano Server esistente

Se durante la creazione del disco rigido virtuale di Nano Server non sono stati aggiunti i pacchetti VMM, è possibile installarli in un secondo momento seguendo questa procedura:

  1. Copiare il file VHD/VHDX nel percorso desiderato di un computer Windows Server 2016. Ad esempio: C:\MyNano.vhd.
  2. Usare PowerShell per installare e importare il provider NanoServerPackage del modulo PowerShell PackageManagement (OneGet):CopiaInstall-PackageProvider NanoServerPackage Import-PackageProvider NanoServerPackage
  3. Dopo aver installato il provider, è possibile cercare e installare i pacchetti VMM (agente VMM e Hyper-V) nel disco rigido virtuale usando questi cmdlet, in cui C:\MyNano.vhd è il percorso del disco rigido virtuale basato su Nano Server.CopiaFind-NanoServerPackage Install-NanoServerPackage -Name Microsoft-NanoServer-SCVMM-Package -culture en-US -ToVhd "C:\MyNano.vhd" Install-NanoServerPackage -Name Microsoft-NanoServer-SCVMM-Compute-Package -culture en-US -ToVhd "C:\MyNano.vhd"

Installare i pacchetti VMM in un host di Nano Server in esecuzione

È consigliabile eseguire l’installazione offline dei pacchetti VMM (durante la creazione del disco rigido virtuale). Se è necessario installarli online mentre Nano Server è in esecuzione, procedere come segue:

  1. Copiare la cartella Packages dal supporto di installazione locale all’istanza di Nano Server in esecuzione. Ad esempio, C:\packages.
  2. Usare PowerShell remoto per accedere a Nano Server.
  3. Aggiungere i pacchetti VMM usando i comandi seguenti:
    • Per installare Microsoft-NanoServer-SCVMM-PackageCopiadism /online /Add-package /PackagePath:C:\packages\en-US\Microsoft-NanoServer-SCVMM-Package_en-us.cab  NotaVerificare che i file CAB en-us (Microsoft-NanoServer-SCVMM-Package_en-us.cab) e neutro (Microsoft-NanoServer-SCVMM-Package.cab) si trovino nella stessa cartella per assicurarsi che vengano installati entrambi.
    • Per installare Microsoft-NanoServer-SCVMM-Compute-Package:Copiadism /online /Add-package /PackagePath:C:\packages\en-US\Microsoft-NanoServer-SCVMM-Compute-Package_en-us.cab
  4. Verificare che i pacchetti VMM e i Language Pack associati siano installati correttamente eseguendo il comando seguente:Copiadism /online /get-packages
  5. Si dovrebbe vedere Identità pacchetto: Microsoft-NanoServer-SCVMM-Feature-Package~31bf3856ad364e35~amd64~~ 10.0.14300.1003 elencato due volte, una per Tipo di versione: Language Pack e una per Tipo di versione: Feature Pack. Lo stesso vale per Microsoft-NanoServer-SCVMM-Compute-Package.
  6. Riavviare l’host Nano Server.

Aggiungere l’host di Nano server all’infrastruttura di VMM

Quando l’host Nano Server è pronto, aggiungerlo all’infrastruttura VMM. .

Creare una macchina virtuale di Nano Server

Per creare macchine virtuali basate su Nano Server, è necessario aggiungere alcuni pacchetti specifici delle macchine virtuali al disco rigido virtuale. Creare il disco rigido virtuale per una macchina virtuale come segue:

  1. Copiare NanoServerImageGenerator.psm1 e Convert-WindowsImage.ps1 dalla cartella \NanoServer di VMM in una cartella del disco rigido.
  2. Avviare Windows PowerShell come amministratore e passare alla cartella degli script.
  3. Importare lo script NanoServerImageGenerator con Import-Module NanoServerImageGenerator.psm1 -Verbose.
  4. Creare un disco rigido virtuale che include i pacchetti SCVMM eseguendo il comando seguente. Verrà chiesto di inserire una password amministratore per il nuovo disco rigido virtuale.CopiaNew-NanoServerImage -MediaPath <path to root of media> -BasePath .\Base -TargetPath .\NanoServerVM\NanoServerVM.vhdx -ComputerName <computername> -GuestDrivers -Package Microsoft-NanoServer-SCVMM-Package,Microsoft-NanoServer-SCVMM-Compute-Package Esempio:CopiaNew-NanoServerImage -MediaPath F:\ -BasePath .\Base -TargetPath .\Nano1\Nano.vhd -ComputerName Nano1 -GuestDrivers -Package Microsoft-NanoServer-SCVMM-Package,Microsoft-NanoServer-SCVMM-Compute-Package
  5. Questo esempio crea un disco rigido virtuale da un file ISO montato come unità F.
  6. Quando si crea il disco rigido virtuale, viene usata una cartella denominata Base nella stessa cartella in cui è stato eseguito New-NanoServerImage
  7. Il disco rigido virtuale verrà inserito in una cartella denominata Nano1 all’interno della cartella da cui viene eseguito il comando.
  8. Il nome computer sarà Nano1 e verranno installati i driver della macchina virtuale con Hyper-V.
  9. Se si vuole una macchina virtuale di prima generazione, generare un’immagine del disco rigido virtuale usando l’estensione vhd per -TargetPath. Per una macchina virtuale di seconda generazione, generare un’immagine VHDX specificando l’estensione vhdx per -TargetPath.
  10. In VMM creare una nuova macchina virtuale e usare il disco rigido virtuale creato.
Translate »