I BROWSERS

()

MOZILLA FIREFOX
Mozilla Firefox (conosciuto semplicemente come Firefox) è un web browser libero e multipiattaforma, mantenuto da Mozilla Foundation.[2] Nato nel 2002 con il nome “Phoenix” dai membri della comunità Mozilla, i quali volevano un browser stand-alone piuttosto che il raggruppamento Mozilla Application Suite, fino alla versione 56 ha usato il motore di rendering Gecko, supportando gran parte dei nuovi standard web oltre ad alcune caratteristiche che sono state progettate come estensioni a questi ultimi; dalla versione 57, Gecko è stato sostituito da Quantum.

GOOGLE CHROME

La sua diffusione raggiunse il picco massimo nel 2009 con il 32% dell’utenza,[3] divenendo con la versione 3.5 il browser più utilizzato; da quel momento iniziò un lungo declino nel numero di utenti a causa della concorrenza di Google Chrome. Google Chrome (detto anche semplicemente Chrome) è un browser web sviluppato da Google, basato sul motore di rendering Blink (a partire dalla versione 28, precedentemente sfruttava WebKit): basato sul browser Chromium, nel corso degli anni è cresciuto a tal punto da diventare il browser più utilizzato al mondo nell’aprile 2016 con una percentuale del 41,81% secondo il sito Netmarketshare.[2].

A luglio 2019, StatCounter stimava che Chrome detenesse una quota di mercato mondiale dei browser del 71% sui PC tradizionali e il 63% su tutte le piattaforme[3][4] e grazie a questo successo, Google ha esteso il marchio “Chrome” anche ad altri prodotti hardware\software (Chromecast, Chromebook, Chrome OS, Chromebox e Chromebase).

INTERNET EXPLORER

Internet Explorer (IE o MSIE), noto anche come Windows Internet Explorer (WIE), è stato un browser web grafico proprietario sviluppato da Microsoft e incluso in Microsoft Windows a partire dal 1995. Dal 15 giugno 2022 non è più supportato dagli ultimi sistemi operativi di casa Microsoft.

Il browser è stato uno dei protagonisti in entrambe le cosiddette guerre dei browser, nella quale è in competizione nella prima principalmente con Netscape Navigator, mentre nella seconda con Mozilla Firefox, Google Chrome, Apple Safari e Opera. Browser predominante nella prima guerra dei browser, con l’arrivo dei suoi principali concorrenti Mozilla Firefox e Google Chrome, ha visto ridurre nel tempo il numero di utenti: la quota di mercato rilevata a marzo 2013 (55,82%)[6] è in calo rispetto ad aprile 2005 (85%) e al 2004 (oltre il 90%). Nel dicembre del 2010, in Europa, la quota di mercato di Mozilla Firefox, un prodotto multipiattaforma, ha superato per la prima volta quella di Internet Explorer. Nel gennaio 2015 Microsoft rivela la realizzazione del browser Microsoft Edge[8] in sostituzione di Internet Explorer. Dal 12 gennaio 2016 Microsoft ha terminato il supporto tecnico per le versioni di Internet Explorer precedenti alla 11.[9] Nell’agosto 2020 Microsoft ha annunciato che a partire dal 17 agosto 2021 le web app della suite Microsoft 365 non avrebbero più supportato il browser. Il 19 maggio 2021 Microsoft annuncia che a partire dal 15 giugno 2022 il browser non verrà più supportato nelle versioni consumer.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?