Crea sito
27 Ottobre 2020

Officine Informatiche Roma

ICT SERVICES ROMA – BAZAAR INFORMATICO

I comandi UNIX

2 min read
La sintassi tipica dei comandi UNIX (builtin e file eseguibili) è la seguente comando <opzioni> <argomenti> Opzioni Sono opzionali e influiscono sul funzionamento del comando.Consistono generalmente di un hyphen (-) seguito da una sola lettera (Es. ls -l). Hanno anche una forma estesa (Es. ls --formatlong). Possono avere un argomento (Es. dvips -o p.ps p.dvi). Spesso più opzioni possono essere raggruppate insieme dopo un solo hyphen (Es. ls -al). Argomenti Si possono avere più argomenti o nessuno. Alcuni argomenti sono opzionali. Se non specificati assumono valori di default.

La sintassi tipica dei comandi UNIX (builtin e file eseguibili) è la seguente

comando <opzioni> <argomenti>

Opzioni

Sono opzionali e influiscono sul funzionamento del comando.

Consistono generalmente di un hyphen (-) seguito da una sola lettera (Es. ls -l).

Hanno anche una forma estesa (Es. ls –formatlong).

Possono avere un argomento (Es. dvips -o p.ps p.dvi).

Spesso più opzioni possono essere raggruppate insieme dopo un solo hyphen (Es. ls -al).

Argomenti

Si possono avere più argomenti o nessuno. Alcuni argomenti sono opzionali. Se non specificati assumono valori di default.

Descrizione

Il processore opera le sue elaborazioni in termini di lettura/scrittura sui dispositivi hardware come la memoria, i registri e altri dispositivi ausiliari di elaborazione, come le unità di calcolo in virgola mobile. Ogni operazione che compie una modifica in questo senso, come ad esempio l’assegnazione o la lettura del valore di una variabile o la sua modifica, è un’istruzione.

I programmi, da quelli scritti in linguaggi di programmazione di basso livello come l’assembly a quelli di livello più alto, dal C a Java, contengono molte informazioni, necessarie e non alla loro compilazione o interpretazione come possono essere i commenti o la dichiarazione di variabili che, nei fatti, non corrispondono a nessuna operazione di elaborazione ma che servono per altri scopi, per esempio documentativi o per allocare la memoria fisica destinata a contenere i valori associati alle variabili.

Blocco di istruzioni

Un sottoinsieme autoconsistente di istruzioni adiacenti la cui esecuzione complessiva equivale all’esecuzione di una singola macroistruzione complessa viene denominato blocco di istruzioni.

Nell’ambito dei paradigmi di programmazione quali quello strutturato e quello procedurale in ogni blocco di istruzioni è presente un punto di inizio (o di ingresso) e un punto di fine (o di uscita).

In quest’ottica di astrazione, un blocco di istruzioni può essere considerato l’equivalente di una istruzione e possono essere introdotte le seguenti regole ricorsive:

Ogni istruzione può essere scomposta in istruzioni più semplici, fino ad arrivare a livello di linguaggio macchina in cui l’istruzione non può essere ulteriormente scomposta (processo top-down).
Ogni istruzione può essere raggruppata all’interno di un’istruzione più complessa, fino ad arrivare al livello dell’intero programma (processo bottom-up).
Un tipico esempio di blocco di istruzioni sono le strutture di controllo.

I comandi UNIX si comportano come FILTRI, un filtro è un programma che riceve un ingresso
da un input e produce il risultato su uno o più output

Translate »