Crea sito
25 Ottobre 2020

Officine Informatiche Roma

ICT SERVICES ROMA – BAZAAR INFORMATICO

Il computer si arresta in modo casuale in Windows 10

6 min read

 Abbiamo preparato la nostra lista di soluzioni alternative sia per i computer tower che per i laptop.

Non ti diremo che questa risoluzione dei problemi riparerà definitivamente il tuo computer, ma potrebbe aiutarti a eliminare i soliti sospetti.

Inoltre, imparerai qualcosa o due sui passaggi standard che dovresti intraprendere in situazioni simili.

  1. Controlla i driver

  2. Disattiva la modalità di sospensione

  3. Disattiva Avvio rapido

  4. Modifica le impostazioni avanzate di potenza

  5. Usa Assistente spegnimento di Windows

  6. Controlla la temperatura della CPU

  7. Aggiorna BIOS

  8. Controlla lo stato dell’HDD

  9. Eseguire una reinstallazione pulita


Come posso correggere gli arresti casuali del computer in Windows 10?

Soluzione 1: controllare i driver

I primi passi che dovresti fare sono relativi ai driver. Nelle versioni precedenti di Windows, spesso causavano BSOD ( Blue Screen of Death ) e arresti.

Quindi, quello che farai è controllare prima i tuoi driver GPU.

È possibile utilizzare la maggior parte dei driver generici ricevuti tramite Windows Update, ma non è il caso dei driver GPU.

Avrai bisogno dei driver più recenti forniti dal produttore ufficiale.

  1. Fare clic con il tasto destro su Start ed eseguire Gestione dispositivi.

  2. Trova adattatori display.

  3. Fare clic con il tasto destro sulla GPU e aprire Proprietà.

  4. Nella scheda Dettagli, apri HardwareId e copia la prima riga negli Appunti.

  5. Ora passa alla scheda Driver e disinstalla driver.

  6. Incolla la prima riga e cerca. Dovresti vedere il nome esatto e i dettagli sulla GPU che stai utilizzando.

  7. Passare a un sito ufficiale del fornitore di driver e scaricare i driver più recenti e appropriati.

  8. Installa i driver e riavvia il PC.

Se si utilizza la doppia GPU con schede grafiche Intel (integrate) e AMD / nVidia (dedicate), assicurarsi di aggiornare i driver per entrambi.

Inoltre, potresti cercare di aggiornare il tuo firmware SSD. Alcuni utenti hanno segnalato una diminuzione degli arresti dopo aver completato tale procedura.


Soluzione 2: disattivare la modalità sospensione

La modalità di sospensione è ottima in scenari in cui il PC / laptop è inattivo per un lungo periodo di tempo.

Conserva l’energia e ti consente di continuare a utilizzare in pochi secondi. Fino a quando non è diventato un problema in Windows 10.

Vale a dire, alcuni utenti, invece del sonno standard, hanno subito arresti completi.

Per essere precisi, sembra che la Modalità provvisoria sia uguale all’ibernazione in alcuni casi. Per questo motivo, il passo successivo sarebbe disabilitare la modalità di sospensione. Continueremo da lì.

  1. Apri Start.

  2. Fai clic su Impostazioni.

  3. Sistema aperto.

  4. Impostare Schermo e Sospensione su Mai.

Puoi anche provare a impostarlo su un timeout di 5 ore. In questo modo si dovrebbero prevenire alcune altre possibili interferenze.

Se gli arresti si ripetono, passare ai passaggi successivi.

Soluzione 3: disattiva l’avvio rapido

Con il Fast Startup appena aggiunto, Microsoft ha cercato di velocizzare le cose mantenendo la stabilità.

Tuttavia, poiché influisce sul modo in cui il tuo PC si sta spegnendo, potrebbe evocare molti errori.

Fortunatamente, è possibile disabilitarlo, controllare il comportamento del PC e passare ai passaggi successivi in ​​caso di soluzione alternativa non riuscita.

  1. Fare clic con il tasto destro del mouse su Start ed eseguire Opzioni risparmio energia.

  2. In Opzioni risparmio energia fai clic su Scegli cosa fanno i pulsanti di accensione.

  3. Fai clic su Modifica impostazioni attualmente non disponibili.

  4. Deseleziona l’opzione Attiva avvio rapido (consigliato) nelle impostazioni di spegnimento.

  5. Fare clic su OK per confermare e il gioco è fatto.



Soluzione 4: modificare le impostazioni avanzate di alimentazione

Sembra che molti problemi siano legati alle impostazioni di risparmio energia di Windows 10. Gli arresti casuali potrebbero essere presenti nell’elenco.

Abbiamo alcune modifiche per impostazioni di potenza avanzate che vale la pena provare.

Tieni presente che avrai bisogno delle autorizzazioni amministrative per eseguirle.

  1. Fare clic con il tasto destro del mouse su Start e aprire Impostazioni risparmio energia.

  2. Scegli il tuo piano di risparmio energia predefinito e fai clic su Modifica impostazioni piano.

  3. Fai clic su Modifica impostazioni di risparmio energia avanzate.

  4. Passare a Risparmio energia processore.

  5. Modificare il valore da 100 a 0 nello stato Processore minimo.

  6. Ora, vai su Hard Disk> Disattiva il disco rigido e riduci il valore fino a quando non viene visualizzato Mai. Vale sia per la batteria collegata che per la batteria per laptop.

  7.  Salva le modifiche ed esci.

Soluzione 5: utilizzare questo strumento dedicato che consigliamo

Windows Shutdown Assistant è uno strumento dedicato che impedirà lo spegnimento casuale del computer. Con un’interfaccia facile da usare e attività automatizzate.

Consente di spegnere automaticamente il computer all’ora impostata desiderata.

Inoltre, è possibile impostarlo per spegnere il computer in altre situazioni come inattività del sistema, uso eccessivo della CPU o batteria scarica.

Rimuovi errori PC
Esegui una scansione del PC con lo strumento di riparazione Restoro per trovare errori che causano problemi di sicurezza e rallentamenti. Al termine della scansione, il processo di riparazione sostituirà i file danneggiati con nuovi file e componenti di Windows.

Dichiarazione di non responsabilità: per rimuovere gli errori, è necessario passare a un piano a pagamento.

Correggi gli errori del PC

Il software consente inoltre di disconnettersi, riavviare e bloccare automaticamente il computer.

Correggi gli arresti casuali del computer con Windows Shutdown Assistant

Questo strumento supporta tutti i sistemi operativi Windows e include le seguenti funzionalità:

  • Spegni automaticamente il computer in varie situazioni

  • Pianifica l’esecuzione di un programma o apri un file

  • Molteplici funzioni per gestire le attività di Windows

  • File e dati di computer sicuri

  • Un promemoria di interruzione visiva

  • Crea un promemoria e impostalo per la visualizzazione automatica sul desktop a un’ora prestabilita.

Soluzione 6: controllare la temperatura della CPU

In alcuni casi, la CPU o la GPU potrebbero surriscaldarsi e ciò comporterà l’arresto.

Vale a dire, la scheda madre è programmata per spegnere tutto al fine di prevenire gravi danni alla CPU.

Questo vale in particolare per i laptop a cui manca spesso un adeguato sistema di raffreddamento per i giochi intensivi .

Puoi controllare le temperature del sistema con strumenti di terze parti o semplicemente toccare casualmente la parte posteriore del laptop.

Se le temperature sono allarmanti, dovrai agire.

  • Pulire l’alloggiamento della ventola sui laptop o il dispositivo di raffreddamento della CPU su un desktop.

  • Cambia la pasta termica.

  • Utilizzare il cuscinetto di raffreddamento di qualche tipo per ridurre il riscaldamento.

  • Modifica le impostazioni di overclock ai valori predefiniti.

Nel caso in cui il tuo notebook / PC sia in garanzia, ti consigliamo di portarlo al tuo fornitore e lasciare che i professionisti facciano la pulizia.

Soluzione 7: aggiorna il BIOS

Anche se l’aggiornamento del BIOS non è consigliabile, soprattutto per i principianti, a volte è necessario. Se utilizzato in modo improprio, l’ aggiornamento del BIOS può causare molti problemi e la maggior parte di essi è fatale per il PC.

Alcune schede madri offrono uno strumento di aggiornamento speciale presente nelle impostazioni del BIOS. Se hai una nuova scheda madre, avrai un facile aggiornamento.

Tuttavia, quelli di voi con le configurazioni precedenti hanno un compito molto più difficile.

Assicurati di raccogliere tutte le informazioni prima di eseguire il processo. Inoltre, se la scheda madre è aggiornata, non aggiornarla.


Soluzione 8: controllare lo stato dell’HDD

Un’altra cosa che vale la pena controllare è il tuo HDD. Se il tuo HDD è danneggiato o ha settori danneggiati, probabilmente incontrerai una grande varietà di problemi.

Il più delle volte il sistema non si avvia, ma può anche essere correlato a arresti improvvisi.

A tale scopo, è possibile utilizzare strumenti di terze parti e scansionare il disco (come HDDScan), oppure utilizzare lo strumento integrato e farlo internamente.

Per cominciare, lo strumento integrato ti servirà nel modo giusto ed ecco come usarlo.

  1. Fare clic con il tasto destro su Start ed eseguire il prompt dei comandi (amministratore)

  2. Nella riga di comando digitare il comando seguente e premere Invio per confermare.

      • wmic diskdrive ottiene lo stato

  3. Saprai che il tuo disco rigido è integro quando richiesto con OK per ogni partizione.

D’altra parte, se visualizzi Unknown, Caution o Bad, il tuo disco rigido presenta alcuni problemi.

Soluzione 9: eseguire una reinstallazione pulita

Alla fine della giornata, la reinstallazione pulita di Windows è la soluzione più praticabile. Naturalmente, se l’hardware non è l’istigatore degli arresti non richiamati.

È possibile utilizzare Media Creation Tool per ottenere facilmente la configurazione dell’installazione per ISO DVD o USB avviabile.

Ricordare di eseguire il backup dei dati dalla partizione di sistema prima dell’inizio del processo. Inoltre, prenditi cura della tua chiave di licenza .

Il processo non è così difficile come su alcuni dei sistemi precedenti, quindi sarai in grado di terminare in due ore.

Questo dovrebbe concluderlo. Ci auguriamo che troverai queste soluzioni alternative appropriate per il problema.

Infine, tutto ciò che puoi fare è provare poiché Microsoft è quella che dovrebbe affrontare questo problema con più entusiasmo.

Nel caso abbiate suggerimenti, soluzioni alternative o domande, non dimenticate di dircelo nei commenti.

Translate »