Crea sito

Ingenuity, l’elicottero che volerà su Marte

5 / 100

Nascosto sotto la pancia del rover Perseverance c’è un piccolo elicottero chiamato Ingenuity. L’obiettivo della NASA è dimostrare che volare su Marte è possibile. Se la missione Mars Helicopter avrà successo, Ingenuity sarà il primo velivolo a decollare sul Pianeta Rosso.

Ingenuity: primo drone marziano

Ingenuity ha quattro piedi e due rotori in fibra di carbonio larghi 1,2 metri. Il peso è 1,8 Kg. Sulla parte superiore ci sono piccoli pannelli solari che ricaricano la batteria agli ioni di litio. L’autonomia è sufficiente per un volo di circa 90 secondi ad un altezza massima di 5 metri e per una distanza massima di 500 metri. L’elicottero è dotato di sensori e fotocamere (quindi dovrebbe scattare qualche immagine).

Il processore a bordo di Ingenuity è uno Snapdragon 801 che, per assurdo, ha una potenza di calcolo molto superiore a quella dei processori a bordo di Perseverance. Dopo aver ricevuto i comandi dalla Terra (attraverso il rover), l’elicottero volerà in autonomia seguendo una traiettoria prefissata e impostata nel software.

Il sistema operativo scelto dalla NASA è Linux. Per la prima volta ci sarà quindi un Linux volante su Marte. Il framework è lo stesso utilizzato per i CubeSat. Si chiama F’ (F Prime) ed è disponibile su GitHub. Il primo volo di Ingenuity è previsto in primavera.

Specifiche tecniche

Massa1,8 chilogrammi
Peso4 libbre sulla Terra; 1,5 libbre su Marte
LarghezzaLunghezza totale dei rotori: ~ 4 piedi (~ 1,2 metri) da punta a punta
EnergiaIl pannello solare carica batterie agli ioni di litio, fornendo energia sufficiente per un volo di 90 secondi al giorno marziano (~ 350 Watt di potenza media durante il volo)
Apertura della lamaPoco meno di 4 piedi (1,2 metri)
Gamma di voloFino a 980 piedi (300 metri)
Altitudine di voloFino a 15 piedi (5 metri)
Ambiente di voloAtmosfera sottile, meno dell’1% densa come quella della Terra

Ingenuity ha fatto un giro sulla pancia del rover Perseverance , coperto da uno scudo per proteggerlo durante la discesa e l’atterraggio. Una volta in un punto adatto su Marte, lo scudo che copre sotto il rover cadrà. Quindi, la squadra rilascerà l’elicottero in diversi passaggi per portarlo in superficie in sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »