Installare Windows 7, 8.1, 10, 11 da una chiavetta USB

25 / 100
windows

Dopo aver assemblato il tuo computer, acquistando magari i componenti su Amazon e seguendo le tante guide presenti in questo sito, potrai finalmente installare il sistema operativo che desideri.

Se hai comprato il DVD o la chiavetta USB di Windows, puoi direttamente procedere all’installazione.

Se invece possiedi il codice di licenza oppure lo devi ancora acquistare, ma non possiedi il sistema operativo, puoi procedere all’installazione tramite una pen drive oppure creando un DVD.

In questi casi avrai bisogno del file ISO del sistema operativo. Si tratta un particolare tipo di file compresso che è possibile masterizzare direttamente sul DVD oppure ti serve per creare una chiavetta USB avviabile.

Per avere una maggiore praticità nell’installazione, ti consiglio sicuramente di adoperare una chiavetta USB, perchè ha una maggiore velocità di lettura dei dati. Inoltre i masterizzatori DVD sono ormai sempre meno utilizzati.

Ecco l’indice che puoi seguire per scaricare ed installare Windows.

Scaricare Windows 7

Nota: il supporto a Windows 7 è terminato il 14 gennaio 2020. Questo significa che non riceverà più aggiornamenti di sicurezza e che non è più possibile scaricarlo ufficialmente dal sito Microsoft. Se tuttavia vuoi comunque Windows 7, ecco come fare.

Innanzitutto hai bisogno di un PC già funzionante.

Per scaricare il file ISO di Windows 7, puoi consultare i seguenti link in base alla versione che preferisci.

Dalla pagina che si apre, sulla destra troverai la voce “Download options” e devi cliccare su “ISO IMAGE” per far partire il download del file ISO.

scarica windows 7

Ora che hai scaricato il file ISO, segui questo passaggio per creare una chiavetta USB avviabile.

Scaricare Windows 8.1

Se vuoi scaricare Windows 8.1, hai bisogno di un PC già funzionante dove scaricarlo da questa pagina .

E’ un semplice software che consente di fare il download di Windows 8.1 e di creare un supporto avviabile.

Inserisci una pen drive vuota di almeno 4GB ed avvia il programma appena scaricato. In questo caso puoi anche acquistare la chiave di licenza in un secondo momento. Ecco come devi procedere.

windows 8

Nel punto 1 seleziona la lingua e la versione di Windows in base al tipo di licenza che hai acquistato o che andrai successivamente a comprare. Inoltre scegli il tipo di architettura, di solito 64 bit per i sistemi moderni. Quindi per esempio: “italiano”, “Windows 8.1”, “64 bit (x64)”.

Le edizioni di Windows contrassegnate con la lettera “N” sono sprovviste del Media Player e di altri software, quindi se selezioni questo tipo di versione dovrai installare software di terze parti per leggere i file multimediali.

Se hai un sistema recente con almeno 4 GB di RAM o più, scegli la versione a 64 bit, nel caso contrario scegli la 32 bit.

media kit

Andando avanti, nell’immagine 2 seleziona se salvare i file nell’unità flash USB o come file ISO su un hard disk. In questo caso si è scelto di creare una penna usb avviabile, quindi devi selezionare “Unità flash USB”.

seleziona chiavetta win

Nel terzo punto vengono indicate le chiavette disponibili connesse al PC. Seleziona la chiavetta da utilizzare.

formatta pen drive

Al quarto punto viene indicato che saranno automaticamente formattati tutti i dati sulla pen drive, quindi verrà eliminato il suo contenuto. Successivamente il software esegue il download di Windows 8.1.

Scaricare Windows 10

Per ottenere Windows 10, hai bisogno di un PC già funzionante dove scaricare il software ufficiale della Microsoft chiamato Media Creation Tool. Puoi trovarlo a questo link.

Per i sistemi moderni con almeno 4GB di RAM o più, usa la versione a 64bit. Si tratta di un programma che scarica Windows 10 e crea direttamente la pen drive usb avviabile.

Per fare il download di Windows 10 non è necessario possedere già una chiave di licenza, potrai acquistarla ed attivare Windows anche in un secondo momento.

Inserisci una chiavetta usb vuota da almeno 4GB ed avvia il software seguendo tutti i passaggi.

scaricare win 10

Nel primo punto seleziona “Crea un supporto di installazione per un altro PC” e vai avanti.

installa win 10

Nel secondo punto devi specificare la lingua, l’edizione di Windows in base alla licenza che hai acquistato o che andrai ad acquistare. Infine indica se hai bisogno della versione 32bit o 64bit.

Puoi selezionare la versione “Windows 10 Home”, “Windows 10 Home N”, “Windows 10 Pro”, “Windows 10 Pro N”. Quindi per esempio: “italiano”, “Windows 10 Home” e “64bit (x64).

Le edizioni di Windows contrassegnate con la lettera “N” sono sprovviste del Media Player e di altri software, quindi se selezioni questo tipo di versione dovrai installare software di terze parti per leggere i file multimediali.

pen drive usb avviabile

Nel terzo punto devi selezionare il supporto, quindi scegli “Unità flash USB”. E’ la soluzione più veloce che ti consente di scaricare i file nella pen drive e di trasformarla in una chiavetta avviabile.

scarica microsoft win

Nel passaggio successivo, ovvero il quarto, devi selezionare dall’elenco la pen drive dove desideri scaricare i file. Andando avanti parte il download, al termine del quale avrai la chiavetta avviabile con Windows 10, da utilizzare per l’installazione sul tuo PC.

Se hai creato la penna USB avviabile, oppure se hai acquistato il DVD di Windows, adesso sei pronto per installarlo sul PC. Se si tratta di un PC nuovo senza sistema operativo, andrai ad installare Windows. Dovresti trovarti davanti alla seguente schermata, oppure davanti alla schermata del BIOS.

reboot device

Invece se hai già una versione di Windows installata, potrai formattare tutto il sistema e procedere con una nuova installazione.

Assicurati di aver collegato mouse e tastiera, altrimenti non puoi andare avanti con la guida ed il PC segnala che le periferiche sono scollegate. Inoltre se hai più unità di archiviazione dati collegate, ti suggerisco di staccarle tutte tranne quella dove vuoi installare Windows. Per esempio se hai un SSD ed un hard disk, stacca fisicamente l’hard disk ed installa Windows sull’SSD. Al termine dell’installazione ricollega l’hard disk.

Ti consiglio di staccare le unità secondarie perchè spesso Windows crea dei dati anche su queste unità. Quindi è meglio scollegarle fisicamente prima di installare Windows sull’unità principale.

Per prima cosa collega la pen drive ad una porta usb del computer presente dietro la scheda madre e successivamente accendilo.

Se invece hai il DVD, accendi il PC, inseriscilo nel lettore ottico e riavvia il computer.

Se accendi il PC e non parte l’installazione di Windows, allora devi entrare nel BIOS. Riavvia il computer e, prima che il computer carichi, devi essere veloce ad entrare nel BIOS cliccando ripetutamente il tasto che consente di accedervi.

Il tasto da premere può essere differente da scheda madre a scheda madre, quindi prova a fare qualche tentativo premendo più volte uno dei seguenti tasti: “Esc”, “Canc”, “Del”, “F1”, “F2”, “F11”. Se non riesci ad entrare nel BIOS consulta il manuale di istruzioni della scheda madre per vedere quale tasto premere.

bios boot usb

Una volta che sei nel BIOS, accedi alla sezione “BOOT” che permette di stabilire l’ordine con cui il PC avvia le periferiche durante la sua accensione. Tra le diverse periferiche disponibili, ci sarà anche la chiavetta usb con all’interno Windows (in foto indicato con USB-HDD), quindi spostala al primo posto del BOOT utilizzando il tasto “+” o “-” della tastiera oppure i tasti funzione.

Se hai il DVD, metti al primo posto il lettore ottico (in foto indicato con CDROM) con lo stesso procedimento.

Ogni BIOS può essere differente sia dal punto di vista grafico che funzionale, quindi le scritte che vedi in foto possono essere diverse. Fatto ciò chiudi il BIOS salvando le modifiche. Il PC si riavvia e caricherà automaticamente l’installazione di Windows leggendo la chiavetta usb che hai inserito, oppure il DVD in base alla tua scelta. A questo punto non dovrai fare altro che seguire il semplice processo di installazione guidata.

Il processo di installazione ti consente di scegliere l’unità dove installare Windows e anche di formattarla, una funzione utile se hai un’altra versione di Windows già installata.

Le schede madri più recenti non dispongono del BIOS, ma esso è stato sostituito dall’UEFI. Grazie a questa evoluzione si hanno innumerevoli vantaggi, come ad esempio un’interfaccia grafica molto più semplice ed accattivante, una riduzione dei tempi di avvio del PC ed una maggiore sicurezza.

La procedura per entrare nell’UEFI è la medesima vista per il BIOS. Infatti anche in questo caso dovrai recarti nella sezione BOOT e settare i vari parametri come descritto prima.

Scaricare Windows 11

Se sei interessato a scaricare la versione 11 di Windows, recati su questa pagina.

Puoi procedere in 3 modi differenti che adesso ti spiego.

scaricare microsoft windows 11

Il primo metodo è scaricare l’“Assistente per l’installazione di Windows 11” che effettua direttamente l’aggiornamento da Windows 10 a Windows 11.

Il secondo metodo “Creazione di supporti di installazione di Windows 11” permette di creare una chiavetta USB avviabile.

Il terzo metodo “Download dell’immagine del disco (ISO) di Windows 11” ti consente di scaricare l’ISO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »