Lez 2: INCAPSULAMENTO

14 / 100

Articolo a cura di Pietro Alese

LA CLASSIFICAZIONE

L’astrazione, quindi il ragionamento che noi eseguiamo per assegnare un oggetto individuale ad un concetto si chiama Classificaizone.

Prendiamo come esempio una videocamera:

  • Ci sono un infinità di videocamere, un inifitià di modelli con altrettante caratteristiche anche se fanno comunque tutte parte dello stesso gruppo (concetto) di videocamera.
    • Sono proprio le proprietà e le funzionalità che ci permettono di arrivare al concetto di qualcosa tramite appunto la classificazione

INCAPSULAMENTO

Si inizierà con il concetto di classe, di proprietà e di metodo.
CLASSE

Forma generale per la creazione di oggetti, dove questi oggetti sono tutti oggetti dello stesso tipo, quindi sono istanze della stessa classe.

Gli oggetti creati a partire da una classe, vengono quindi dette istanze di questa classe. Non esiste un limite al numero di istanze che noi possiamo formare a partire da una certa classe.

La relazione che i viene a stabilire tra un istanza e una classe è definita IS A, “è un”.

Abbiamo visto che una delle caratteristiche che contraddistinguono i concetti (cioè i tipi di oggetti = classi) sono le proprietà, quindi le caratteristiche che sono possedute da tutti gli oggetti di una determinata classe.

Una classe quindi consente di definire u insieme di attributi che nel loro insieme determinano quelle informazioni che ci servono per rappresentare ogni singola istanza di una certa classe.

Dato che una classe viene ottenuta attraverso un astrazione di un concetto, inseriamo all’interno della classe solamente quelle proprietà che effettivamente a noi servono.

Abbiamo visto che i concetti vengono creati anche a partire da un insieme di “comportamenti”. I comportamenti non sono altro che istruzioni atte ad eseguire determinati compiti.

L’insieme degli attributi e metodi vengono detti Membri della Classe.

Ecco sono proprio i metodi pubblici di una classe che appunto vengono usati dagli oggetti di altre classiper interagire proprio con gli oggetti di questa classe questo meccanismo.

Proprio lui viene chiamato incapsulamento

Adesso torniamo a osservare la nostra classe: Noi ora sappiamo che una classe è un modello per la costruzione di una serie di oggetti e una classeviene progettata con una serie di attributi e con una serie di metodi che poi operano su questi attributi.

Sappiamo anche che generalmente gli attributi e una parte dei metodi devono essere mantenuti privati, cioè devono essere chiusi all’interno della classe e quindi resi invisibili agli oggetti di altre classi mentre una parte dei metodi vengono proprio esposti invece al contrario per andare a formare quella che si chiama l’interfaccia pubblica di una classe.

Articolo a cura di Pietro Alese