Crea sito
27 Settembre 2020

Officine Informatiche Roma

ICT SERVICES ROMA – BAZAAR

NAGIOS: Aggiungere un controllo di utilizzo disco di Windows in NAGXI.

3 min read

1 – Installazione dell’agente Windows NSClient ++ per Nagios XI

2-Navigazione verso Core Config Manager (CCM)

Esistono diversi modi per accedere a CCM:
• Quando si passa il pulsante Configura nella barra dei menu in alto, è possibile
selezionare Core Config Manager
• Nella scheda Configura è possibile selezionare Core Config Manager dal
riquadro a sinistra o dalla schermata principale

3 -Utilizzare il Core Config Manager
Nel riquadro sinistro in Monitoraggio fare clic su Servizi.

Questo ti porterà alla vista Gestione servizi, da qui puoi fare una serie di cose. Ai fini di
questo tutorial utilizzeremo solo alcune delle funzionalità. Nei passaggi seguenti ti
mostreremo come duplicare un servizio esistente e modificare il servizio duplicato
quindi diventa un nuovo controllo dell’utilizzo del disco. In questo caso di esempio, il nostro
nome di configurazione è 10.25.14.52 e puoi vederlo nello screenshot sopra. Se disponevi
di molti servizi, puoi utilizzare la funzionalità di ricerca o utilizzare l’elenco a discesa Nome
configurazione.

4-La duplicazione di un servizio è semplice come fare clic sull’icona Copia (nella colonna
Azioni) per quel servizio. In questo esempio copieremo il servizio Drive C: Disk Usage.
Dopo aver premuto l’icona di copia, verrà visualizzato un nuovo servizio. Lo screenshot
seguente mostra l’icona e anche il servizio appena copiato. Si noti che il servizio copiato ha
un nome di configurazione diverso e non è attivo.

Il prossimo passo è modificare il servizio. Per fare ciò, fai clic sul nome del servizio
10.25.14.52_copy_1 oppure  fai clic sull’icona Cacciavite / Chiave inglese nella colonna Azioni.

Questo ci porta alla schermata dell’editor per il servizio. Lo screenshot è simile a quello che
dovresti vedere quando apri il servizio per la prima volta insieme a tutti gli elementi che
cambieremo.

Aggiunta di controlli di utilizzo del disco di Windows

La prima cosa che devi fare è rinominare il campo Nome configurazione.
Il campo Nome configurazione è semplicemente un modo logico di raggruppare oggetti
comuni, in questo caso sono tutti i servizi per l’host 10.25.14.52. Poiché questo sarà un
altro servizio per il 10.25.14.52, rimuoveremo semplicemente _copy_1 dal nome della
configurazione.

Ora dobbiamo modificare il campo Descrizione servizio. Questo è per quello che verrà
visualizzato il tuo servizio come nell’interfaccia principale di Nagios XI. Poiché stiamo
aggiungendo un servizio per monitorare l’unità D, cambieremo la lettera C in una D.

Quindi dobbiamo effettivamente cambiare ciò che il servizio fa. Lasceremo tutto uguale,
tranne il disco effettivamente monitorato. Lo cambiamo cambiando la lettera dopo il flag -l
nel campo $ ARG3 $. Cambia la C in quale lettera di unità desideri monitorare, nel nostro
caso, una D.

Dovrai anche fare clic sul controllo attivo per abilitare questo servizio. Fai clic sul pulsante
Salva al termine. Qui
è uno screenshot che mostra le impostazioni modificate:

Dopo aver fatto clic su Salva, tornerai agli elenchi dei servizi che dovrebbero apparire come
nella schermata seguente.

Ora puoi vedere il nuovo servizio Drive D: Disk Usage nell’elenco. Noterai anche l’avvertimento nella parte superiore dello schermo che dice Rilevati cambiamenti! Applica la configurazione per rendere effettive le nuove modifiche. Devi fare clic sul pulsante Applica configurazione nella parte inferiore dello schermo, questo salva la tua nuova configurazione e riavvia Nagios.
Ciò completa tutti i passaggi necessari per utilizzare CCM per duplicare un servizio esistente per creare un controllo aggiuntivo sull’utilizzo del disco di Windows. Se torni alla schermata principale, sarai in grado di trovare il nuovo servizio e verificare che funzioni correttamente.

Questo completa la documentazione sull’aggiunta di controlli sull’utilizzo del disco di Windows in Nagios XI.

Translate »
×

Benvenuto !

Fai clic su uno dei nostri specialisti elencati di seguito per avviare una chat di supporto su WhatsApp o inviaci un'e-mail a helpdesk [email protected]

You are Wellcome !

Click one of our helpdesk specialist below to start a chat on WhatsApp or send us an email to [email protected]

 

× HELPDESK