Crea sito

NETWORKING: Configurazione Router

12 / 100

Identifica il modem principale e secondario

Una volta identificato quale sarà il router principale della rete, ovvero il dispositivo che andrà collegato direttamente al modem Fibra o ADSL che permette l’accesso a internet, il router secondario sarà quello che consentirà di estendere la capacità della rete LAN. Durante tutta la fase della configurazione entrambi i dispositivi di rete dovranno rimanere davanti al pc, in modo da potervi accedere con tutta comodità.

Collegamento in parallelo o a cascata

A questo punto bisogna decidere che tipo di collegamento fra i due router si preferisce eseguire usando il cavo Ethernet.

1 Collegare due router in parallelo (LAN-LAN)

Per collegare due modem in parallelo permette di accrescere la copertura della rete locale. I due router dialogheranno fra loro come se facessero parte della medesima rete. In questa maniera i pc connessi alla linea potranno condividere file, stampanti, smartphone, tablet, console, ecc.

2 Collegare due router in cascata LAN-WAN

Collegare due router in cascata, invece, permette di aumentare la copertura wifi ma senza con questo creare 2 reti parallele. I dispositivi, pertanto, non potranno dialogare fra loro. Questo sistema è consigliato quando bisogna collegare un router obsoleto con uno di ultima generazione. File e stampanti si possono condividere solo all’interno delle due reti LAN. Quindi il pc connesso alla rete primaria non potrà accedere direttamente con uno collegato a quella secondaria.

3 Collega i due router via cavo Ethernet

A questo punto bisogna installare il router principale collegandolo al modem tramite cavo Ethernet. Coloro che usano un Mac o il sistema Windows sprovvisti di porta ethernet RJ-45 potranno usare rispettivamente un adattatoreThunderbolt 3 o da USB a Ethernet.

4 Configurazione 2 router LAN-LAN

Si passa adesso alla configurazione del modem primario digitando l’IP (solitamente 192.168.1.1, 192.168.0.1 o quello riportato nel manuale) nella barra degli indirizzi del browser internet. Apparirà così l’interfaccia di configurazione e amministrazione dal quale modificare i parametriDHCP. Ecco cosa fare nel caso di collegamento fra due router in parallelo:

  • ricavare dal riquadro DHCP l’indirizzo IP del router principale, la maschera di sottorete e annotare i dati;
  • modificare l’IP di partenza di due unità (ad esempio passare da 192.168.1.1 a 192.168.1.3);
  • modificare l’indirizzo IP finale in base al numero degli apparecchi da collegare alla rete;
  • configurare il router secondario tramite porta Ethernet, seguendo gli stessi passaggi previsti per il dispositivo principale;
  • disattivare la modalità UPnP (solitamente posta nella sezione NAT Forwarding fra le impostazioni avanzate);
  • accedere alle impostazioni wireless e selezionare un diverso canale rispetto a quello occupato dal modem principale;
  • impostare il secondo router in modalità Solo router o Modalità wireless router;
  • accedere alle Impostazioni LAN e inserire il vecchio indirizzo IP del router principale maggiorato di una unità (nell’esempio di prima l’IP era 192.168.1.1, quindi adesso diventa 192.168.1.2);
  • inserire nella Maschera di sottorete il valore registrato nella configurazione del router principale;
  • disattivare il DHCP, salvare e riavviare;
  • scollegare e spegnere il router secondario, collegarlo al principale tramite cavo Ethernet;
  • riaccendere per ottenere definitivamente per ottenere i due router in parallelo.

5 Configurazione 2 router LAN-WAN

Coloro che scelgono di collegare due router in cascata lan wan, dopo aver configurato il router principale esattamente come descritto nella procedura precedente, dovranno seguire questi step:

  • configurare il router secondario indicando un canale di trasmissione wifi diverso, ovvero l’indirizzo IP del router maggiorato di 1 unità
  • abilitare il DHCP e il relativo server;
  • modificare gli indirizzi di rete come per il collegamento in parallelo, ovvero aumentando di 1 unità l’IP di partenza e quello finale secondo il numero dei dispositivi da connettere alla rete;
  • salvare, riavviare e spegnere il router secondario, collegarlo al principale tramite cavo Ethernet;
  • riaccendere il router secondario per ottenere due reti.
Translate »