Crea sito
29 Ottobre 2020

Officine Informatiche Roma

ICT SERVICES ROMA – BAZAAR INFORMATICO

OneDrive

2 min read

Microsoft OneDrive (precedentemente conosciuto come Microsoft SkyDrive, prima ancora come Windows Live SkyDrive e Windows Live Folders) è un servizio di cloud storage e backup offerto da Microsoft, accessibile tramite browser e app desktop e smartphone. Per accedervi è necessario possedere un account Microsoft e l’opzione standard gratuita offre all’utente 5 GB di spazio, espandibile a un ulteriore pagamento.

STORIA


Al suo lancio, quando ancora si chiamava Windows Live Folders, il servizio era in fase beta, aperto a pochissimi statunitensi. Il 1º agosto 2007, la beta è stata aperta a un pubblico più ampio, sempre però statunitense. Il 9 agosto 2007 il nome del servizio è stato cambiato in Windows Live SkyDrive, ed è stato esteso anche a Regno Unito e India.

Il 22 maggio 2008 è stato reso pubblico in 62 Stati, compresa l’Italia; alla fine del 2008 la capacità di Windows Live SkyDrive, è stata portata da 5 GB a 25 GB. Successivamente, la stessa capacità è stata ridotta: 5 GB gratuiti (7 GB di spazio totale); 20 GB € 8,00/anno (27 GB di spazio totale); 50 GB € 19,00/anno (57 GB di spazio totale); 100 GB € 37,00/anno (107 GB di spazio totale). Nel 2012, con la chiusura di Windows Live, SkyDrive è stato trasferito direttamente nella serie di prodotti Microsoft, cambiando nome in Microsoft SkyDrive.

Nel gennaio 2014 Microsoft annuncia il cambiamento della denominazione da SkyDrive in OneDrive in seguito a un accordo con British Sky Broadcasting, che aveva fatto causa all’azienda di Redmond per l’uso del proprio marchio. Il 19 febbraio 2014 il cloud diventa ufficialmente OneDrive e lo spazio di cloud storage disponibile gratuitamente passa da 7 a 10 GB. Al momento l’applicazione ufficiale è disponibile per Windows Phone, iOS, Android, Windows Vista Service Pack 2, 7, 8, 8,1, 10 e RT e macOS.


Translate »