Crea sito
22 Ottobre 2020

Officine Informatiche Roma

ICT SERVICES ROMA – BAZAAR INFORMATICO

HARDWARE – PROBLEMA VENTOLA RUMOROSA

2 min read

Il problema della ventola rumorosaQuando all’accensione del computer si sente un rumore piuttosto forte e sgradevole che diminuisce, magari, appena passano alcuni secondi, se non minuti, oppure persiste nel tempo, significa che ci siano problemi con una ventola. Il pc, difatti, ne ha più d’una. Esse girano in continuazione per raffreddare le parti che, con il passaggio di corrente, si riscaldano mentre hanno bisogno di essere a una determinata temperatura massima per essere sempre efficienti.

Le ventole che sono nel computer sono due: quella dell’alimentatore e l’altra posta sopra il microprocessore. Se una delle due rumoreggia, è possibile che ci sia un problema di semplice manutenzione che si risolve facilmente, come indichiamo in questa pagina.


Come risolvere il problema:

1 Bisognerebbe aprire la scatola che contiene tutti gli elementi elettronci del computer per operare sulla ventola del microprocessore. Mentre, per poter agire su quella dell’alimentatore, potrebbe essere sufficientri osservare sul retro, dove esiste la corrente di aria calda. Facile nel computer desktop.

2 L’alimentatore, in tal caso, è nella parte alta retrostante il contenitore.


3 Il problema è nella polvere che si è accumulata anche per fattori di energia statica che attira i minuscoli peli presenti nell’aria.

 

 

 

 

 

 

4 Dunque la ventola gira meno comodamente attorno al proprio asse proprio per impedimenti, di minima portata, dovuti alla polvere.

5 Quindi bisogna rimuoverla. Certe volte basta anche soltanto soffiare con le labbra e con forza per allontanare qualche nuvoletta che già consente di eliminare il disagio del rumore. Altre volte è necessarilo usare un piccolo aspirapolvere, oppure una di quelle bombolette di aria compressa che si vendono appositamente per soffiare nelle parti minute del pc.

L’importante è che si sappia da dove dipenda questo fastidio del rumore. Per il resto si può agire come meglio sia possibile.

Solamente nei casi più gravi potrebbe essere un problema del microprocessore che sarebbe in fin di vita.
Oppure dell’asse che regge la ventola dell’alimentatore il quale, per qualche minuscolo grano di polvere, abbia ancora quello attorno alla propria superficie. Se è così, in quest’ultimo caso, potrebbe essere sufficiente una spruzzata di disincrostante che si vende in bombolette nei negozi per il fai da te, pochi euro di costo, utile anche per i circuiti elettrici.

Se il problema riguarda la velocità sempre al massimo della ventola, AGISCI SUI PARAMETRI DELLA VELOCITA’ DI UN QUALSIASI PROGRAMMA PER LA REGOLAZIONE DELLA VELOCITA DELLA VENTOLA STESSA.

Translate »