Pulizia del registro di sistema

20 / 100
()

Pulizia del registro di sistema: tutto quello che devi sapere

Se il tuo computer è lento o visualizzi spesso messaggi di errore, potresti risolvere il problema con una pulizia del registro di sistema. Non sai come funziona il registro di sistema e non sai come eseguire la procedura consigliata in precedenza? Niente paura! sei capitato nell’articolo giusto.

Iniziamo cercando di capire per bene che cos’è e come funziona il registro di sistema di Windows. Immagina un enorme database che contiene le configurazioni di tutti i programmi, app e funzioni presenti sul tuo computer. Ogni configurazione può contenere decine e decine di valori, ecco questo è il registro di sistema di Windows.

Tutte le volte che installi un programma o un’app sul PC, il registro di sistema riceva una serie di istruzione, quest’ultime contengono la posizione esatta dei vari file del software, la configurazione e le opzioni selezionate dall’utente. Quando avvii un programma, il sistema operativo fa costantemente riferimento ai valori presenti nel registro di sistema. Se i valori sono corrotti o mancanti, il programma potrebbe non avviarsi o funzionare male. Inoltre, un registro di sistema che presenta varie chiavi mancanti o corrotte, potrebbe causare mal funzionamenti all’intero sistema.

Esistono anche programmi che non utilizzano il registro di sistema, ma memorizzano le loro configurazioni in file XML o in file eseguibili. Un esempio sono i programmi in versione portabile. Tuttavia, la maggior parte dei programmi presenti sul tuo computer, utilizzano costantemente il registro di sistema.

È possibile eseguire la pulizia del registro di sistema, manualmente o utilizzando programmi di terze parti. Entrambe le procedure, consento di rimuovere chiavi duplicate, chiavi di software disinstallato in precedenza, errori di arresto del sistema e altri frammenti del registro.

Quest’operazione migliora sensibilmente la velocità e la stabilità del sistema. Tuttavia, se il registro presenta chiavi mancanti o corrotte e se presenta gravi errori, magari causati da un virus o da un malware, le procedure di pulizia non sono in grado di risolvere il problema.

Il registro di sistema si può danneggiare anche per altri motivi, come ad esempio un arresto improvviso del PC o una modifica errata da parte di un programma. Anche in questi casi, la pulizia del registro non riuscirà a risolvere il problema.

In questi casi infatti, sarà necessario ripristinare il sistema o addirittura formattare e reinstallare il sistema operativo. Per evitare tutto ciò, consiglio sempre di eseguire un backup del registro di sistema. In questo modo, in caso di problemi, potrai ripristinarlo velocemente e risolvere tuti gli errori presenti.

Come eseguire il backup del registro di sistema

Per eseguire il backup del registro di sistema i passaggi da effettuare sono i seguenti:

  • Premi i tasti WIN + R;
  • Nella finestra Esegui, digita “regedit”;
  • Clicca su “OK” o premi INVIO;
  • Fai clic sulla voce “File” e poi clicca su “Esporta”;
  • Digita il nome che vuoi assegnare al backup, scegli la posizione in cui salvare il file;
  • Metti il segno di spunta all’opzione “Tutto”, presente sotto la voce “Intervallo di esportazioni”, quindi clicca su “Salva”.
backup-registro-di-sistema

Ti consiglio di eseguire sempre il backup prima di effettuare qualsiasi operazione sul registro di sistema.

Nel caso in cui si presentino problemi, puoi ripristinare il backup:

  • Avvia il registro di sistema;
  • Clicca su “File” e poi su “Importa”;
  • Seleziona il backup, quindi clicca su “Importa”.

Pulizia manuale del registro di sistema

Per eseguire una pulizia manuale del registro di sistema, la procedura da effettuare è la seguente:

  • Premi WIN + R;
  • Digita “regedit” e poi clicca su “OK” o premi INVIO;
  • Nella finestra del registro di sistema, dal menu laterale sinistro, clicca sulla freccetta presente accanto alla voce “HKEY_CURRENT_USER”;
  • Apri la cartella “Software”;
Pulizia-manuale-del-registro-di-sistema
  • Cerca le chiavi che contengono il nome di programmi o app che hai disinstallato, quindi, clicca con il tasto destro su quest’ultime e poi fai clic sulla voce “Elimina”;

Puoi anche eseguire una ricerca rapida tramite la funzione “Trova”:

  • Clicca su “Modifica”;
  • Fai clic su “Trova”;
  • Digita il nome del programma o dell’app che hai disinstallato e fai clic su “OK”.

Per eliminare gli elementi di avvio indesiderati:

  • Apri la cartella “HKEY_LOCAL_MACHINE”;
  • Espandi la cartella “SOFTWARE”;
  • Poi apri la cartella “Microsoft”, la cartella “Windows”, quindi la cartella “CurrentVersion”;
  • Seleziona la cartella “Run”;
eliminare-gli-elementi-di-avvio-indesiderati
  • Seleziona i valori degli elementi di avvio che desideri eliminare;
  • Effettua la stessa procedura con la cartella “HKEY_CURRET_USER”.

Programmi per la pulizia del registro di sistema

Un modo nettamente più rapido e approfondito per pulire il registro di sistema, consiste nell’utilizzo di appositi software di terze parti. Quello che ti consiglio di utilizzare è CCleaner, un programma disponibile anche in versione gratuita, molto semplice da utilizzare.

Per installare CCleaner:

  • Accedi a questa pagina;
  • Clicca sul pulsante “Download gratuito”, presente sotto la colonna “Free”;
  • Terminato il download, avvia il programma facendo un doppio clic sul file eseguibile appena scaricato;
  • Clicca su “Si”;
  • Fai clic sul pulsante “Install”;
  • Quando visualizzi richieste d’installazione di altri software fai clic sul pulsante “Decline”;
  • Terminata l’installazione, clicca sul pulsante “Run CCleaner” per avviare il programma.

Per eseguire la pulizia del registro con CCleaner;

  • Dopo aver avviare il software, fai clic sul tasto “Options” presente a sinistra;
  • Seleziona la voce “Settings”;
  • Tramite il menu a tendina presente accanto alla voce “Language”, seleziona la lingua;
  • Clicca sul pulsante “Registro”;
  • Fai clic sul pulsante “Trova problemi”, presente in basso a sinistra;
  • Terminata la scansione, fai clic sul pulsante “Controlla problemi selezionati”;
  • Clicca su “Ripara seleziona” per riparare tutti i problemi.

Correggere errori del registro di sistema

Un modo rapido per riparare eventuali problemi del registro di sistema di Windows 10 è quello di utilizzare il comando sfc /scannow tramite il Prompt dei comandi.

Questo comando è in grado di trovare eventuali errori di registro e sostituire le chiavi difettose. Ecco come utilizzarlo:

  • Digita nella barra di ricerca di Windows “cmd”, quindi clicca sulla voce “Esegui come amministratore”. In alternativa, clicca sul tasto Start, apri la cartella “Sistema Windows”, fai clic con il tasto destro sulla voce “Prompt dei comandi“, seleziona la voce “Altro” e poi fai clic sulla voce “Esegui come amministratore”;
  • Nella finestra del Prompt, digita sfc /scannow;
  • Premi INVIO e attendi il completamento dell’operazione.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?

One thought on “Pulizia del registro di sistema

Comments are closed.