Scheda Madre: Tipologie e caratteristiche

8 / 100

La Scheda Madre è un circuito stampato fondamentale per comunicare e connettere tutti i componenti all’interno di un computer,che si vanno a inserire. In inglese sono dette “Motherboard” o “MoBo” e sono predisposte in diversi formati e a seconda di esso può offrire diverse funzionalità,sopratutto aggiungere supporti per i vari componenti,come gli slot,ventole,periferiche Usb,ecc… Le schede madri variano a seconda dell’esigenza dell’utente,nonostante debba solo connettere e comunicare.

Scheda madre detta anche “Motherboard” oppure “MoBo”

I vari formati sono:

E-ATX : Usate in ambito di Overclock,per gli utenti che montano sistemi di raffreddamento particolari e di grandi dimensioni in grado di soddisfare l’aumento delle prestazioni in modo marcato riferito alla frequenza operativa dei componenti sulla Motherboard. Le sue dimensioni sono 305mm x 330mm.

Formato E-ATX

ATX : Questa scheda è uno dei formati standard per eccellenza in cui sono compatibili nella maggior parte dei Case e viene utilizzato sia dagli utenti medi che da quelli del Gaming,permette di inserire tutto il necessario senza rinunciare allo spazio nel caso si voglia fare l’aggiunta di altri componenti. Le sue dimensioni sono rispettivamente 305mm x 244mm.

Formato ATX

Micro ATX/M-ATX : Introdotte nel 1997 ha le dimensioni inferiori rispetto al formato standard,di fatti le misure sono 244mm x 244mm,parlando nell’ultimo decennio questo formato sta salendo di popolarità e di interesse.

Formato Micro-ATX

Mini-ITX : Il formato più piccolo che abbiamo,si tratta di una scheda che molto spesso è utilizzata per sistemi Home Theather,cioè sistemi legati ad apparecchi sonori e visivi. L’unica particolarità è che viene utilizzata senza l’aiuto di ventole all’interno del case e quindi si usa un sistema di raffreddamento “Passivo”, questo perché per il suo compito che deve svolgere non si va incontro a creare una bolla di calore all’interno del case. Le sue dimensioni sono 170mm x 170mm.

Formato Mini-ITX

Oltre al formato vogliamo spiegare anche tutto ciò che si trova al suo interno ossia :

Il socket : dove alloggia la CPU (“Processore”) e si trova nel centro della scheda,si inserisce e si rimuove alzando o abbassando la levetta posta al suo fianco,a seconda della scheda ci andrà inserito il giusto precessore che può essere Intel o Amd.

Socket Intel
Socket AMD

Slot di memoria Ram : Gli slot partono da 2 fino ad arrivare a un massimo di 16,dipende dal tipo di scheda madre,dall’esigenza dell’utente,i banchi di Ram vengono inseriti in un certo ordine a seconda di quanti se ne dispongono,in ogni caso viene tutto scritto nel manuale di istruzioni di tale scheda. Ovviamente i banchi di Ram non sono tutti uguali,variano dalla frequenza che può supportare la propria scheda madre che la CPU,si raccomanda di prestare massima attenzione al tipo di modello che si acquista,questo perché se verrà inserito un banco non compatibile,il computer non avvierà il sistema operativo e sarà segnalato con un apposito “beep” nella maggior parte dei casi,il meccanismo di inserimento è a scatto e per rimuoverle basta fare un po’ pressione sulle alette ai lati degli slot.

Slot di Memoria di Ram

Chipset : Consentono la trasmissione di dati tra la scheda madre,le periferiche e il resto dei componenti hardware,si distinguono tra “Northbridge ” e “Southbridge”.

Il Northbridge : Solitamente è accoppiato con il Southbridge per gestire e controllare la comunicazione tra CPU,disco fisso e memoria Ram,vengono definiti il cuore del chipset logico. Il suo compito è trasmettere i dati di comunicazione a grande velocità tra i vari componenti,determinare il tipo di CPU e la velocità supportata dalla MoBo,il tipo di memoria Ram e frequenza della Ram che può essere utilizzata,inoltre deve regolare la tensione erogata e il numero di connessioni con le altre periferiche.

Il Southbridge : Essendo il secondo chipset logico,gestisce i processi secondari come le periferiche di input e output,dell’avvio del Bios e del flusso di dati audio che scorra senza problemi.

Translate »