Crea sito

Sottosistema Windows per Linux, WSL e WSL2

8 / 100

Il sottosistema Windows per Linux (WSL) è un’ottima soluzione per consentire a utenti e sviluppatori di lavorare in modo nativo all’interno di Linux direttamente sul desktop di Windows 10. Vai avanti e impara tutto ciò che devi sapere su WSL in questa guida.

Molti utenti e sviluppatori hanno faticato a lavorare su sistemi Windows con strumenti che funzionano meglio su Linux o non sono affatto disponibili su Windows. Le soluzioni spesso prevedevano l’installazione di distribuzioni Linux su una macchina virtuale, su un disco rigido separato e la configurazione del dual boot o l’utilizzo di strumenti come  Cygwin . Tuttavia, questo sta per cambiare quando Microsoft ha introdotto il sottosistema Windows per Linux.

Potresti non esserne consapevole, ma il 93% dei server nel mondo è in esecuzione su Linux. I sistemi Linux sono noti per essere molto veloci, affidabili e sicuri. Gli sviluppatori di software e gli amministratori di sistema adorano Linux per le sue infinite possibilità di personalizzazione, prestazioni e strumenti specializzati che non sono disponibili su altri sistemi.

Che cos’è il sottosistema Windows per Linux?

Windows Subsystem for Linux (WSL), è un livello di compatibilità per l’esecuzione di binari Linux in ambiente Windows. È stato introdotto per la prima volta da Microsoft in Windows 1607. Ora è incluso di default nelle installazioni di Windows, devi solo accenderlo manualmente.

Soprattutto, il WSL consente agli utenti e agli sviluppatori di eseguire un ambiente GNU/Linux. Include la maggior parte degli strumenti da riga di comando, delle utilità e delle applicazioni direttamente su Windows. Non sono modificati, senza il sovraccarico di una macchina virtuale tradizionale o una configurazione dualboot.

WSL o C:\Windows\System32\wsl.exe è uno strumento di Windows che consente di installare una distribuzione Linux come app dallo store di Windows. Poiché WSL è un semplice eseguibile di Windows, puoi chiamarlo da un prompt dei comandi cmd o da un terminale PowerShell.

WSL e WSL2

Esistono due diverse versioni del sottosistema Windows per Linux, WSL e WSL2.

Il WSL originale è ora noto come WSL1. WSL1 fornisce un’interfaccia kernel compatibile con Linux sviluppata da Microsoft che consente a un utente di scegliere una distribuzione Linux da installare da Microsoft Store. WSL1 esegue binari Linux ELF64 non modificati utilizzando un’interfaccia del kernel Linux sopra il kernel di Windows in Windows 10. 

WSL2 è stato annunciato a Microsoft Build 2019. Presenta un kernel Linux in esecuzione all’interno di Windows 10 ed è basato sulla tecnologia di base di Hyper-V per fornire un migliore supporto per le applicazioni Linux e prestazioni dei file migliorate. L’architettura WSL2 è completamente diversa da WSL1. A differenza di WSL1, che viene eseguito come livello di traduzione, il sottosistema Windows per Linux 2 ha una macchina virtuale con un vero kernel Linux che può reagire immediatamente alle chiamate di sistema.

La principale differenza tra loro si riduce alla chiamata di sistema. In altre parole, WSL2 funziona molto più come una macchina virtuale tradizionale (VM) in cui Windows sarebbe l’host e la distribuzione WSL è il guest della VM.

Come installare WSL in Windows 10

Per installare Windows Subsystem per Linux su Windows, l’unico requisito è disporre di un dispositivo Windows 10 a 64 bit. Versioni diverse di WSL richiedono build diverse di Windows, ma possono essere eseguite insieme.

È necessario eseguire  Windows Build 16215  o successivo per installare  WSL1. WSL2  è disponibile solo in  Windows Build 18917  o versioni successive.

Per controllare la tua build, dalla GUI di Windows, vai su  Impostazioni -> Sistema -> Informazioni.

Controlla il numero di build di Windows

Come installare WSL1 dalla riga di comando

Apri  PowerShell  (come amministratore) e digita:

Enable-WindowsOptionalFeature -Online -FeatureName Microsoft-Windows-Subsystem-Linux

Quindi, è necessario riavviare il computer quando richiesto.

Come installare WSL2 dalla riga di comando

Innanzitutto, è necessario abilitare il componente opzionale della piattaforma della macchina virtuale su Windows. Pertanto, apriamo la nostra   console  PowerShell come amministratore  e digitiamo:

dism.exe /online /enable-feature /featurename:VirtualMachinePlatform /all /norestart

Quindi, abbiamo abilitato il  WSL  con questo comando:

dism.exe /online /enable-feature /featurename:Microsoft-Windows-Subsystem-Linux /all /norestart

Dopodiché, riavviamo la nostra macchina.

Quando la macchina è pronta, dobbiamo scaricare e installare il  pacchetto di aggiornamento del kernel Linux WSL 2 , disponibile qui.

Inoltre, per configurare la nostra macchina per utilizzare  WSL 2  per impostazione predefinita, apriamo il nostro Prompt dei comandi come amministratore e digitiamo:

wsl --set-default-version 2

Conclusione

Sembra che il WSL sarà una componente cruciale della nuova strategia amichevole di Microsoft open-source. Ora sai come utilizzare l’ecosistema Linux su Windows. Spero che tu abbia trovato utile questo articolo.

Translate »