TIBCO – Aggiornamento del software

10 / 100

Aggiornamento del software

È possibile aggiornare il software quando sono disponibili nuove funzionalità o quando sono stati risolti problemi nel software. Un aggiornamento tipico prevede il download e l’installazione della versione più recente, una seconda cifra (6.x) o una terza cifra (6.2.x), del software e alcune attività manuali per completare l’aggiornamento. Le attività manuali consistono in attività generiche richiesto per tutte le versioni e alcune attività aggiuntive che dipendono dalla versione a cui si sta eseguendo l’aggiornamento.

Prerequisiti

Se la configurazione di una qualsiasi delle entità di runtime è stata aggiornata manualmente, eseguire il backup della struttura di directory fisica per il dominio.

Importante: il comando di backup bwadmin esporta lo stato corrente dell’entità di runtime specificata in un file di comando bwadmin. Tuttavia, qualsiasi modifica manuale apportata ai file di configurazione delle entità di runtime non viene tracciata e andrà persa.

Per eseguire il backup di un dominio, aprire una finestra della console e accedere alla directory BW_HOME / bw / <version_version> / bin. Quindi eseguire il comando seguente:

bwadmin backup -s <destination_file> .cmd domain <domain_name>

Viene generato il file di comando bwadmin <destination_file> .cmd. Consultare la Guida all’amministrazione per i dettagli sul backup e il ripristino di entità di runtime.

Procedura

Se si sta eseguendo l’aggiornamento a una versione di seconda cifra (6.x), installare il nuovo software in una nuova directory TIBCO_HOME. Se si sta eseguendo l’aggiornamento a una versione di terza cifra (6.2.x), è possibile installare il software in una nuova directory TIBCO_HOME o installare il software in una TIBCO_HOME esistente.

Seguire le istruzioni in Installazione per installare il software in una nuova directory TIBCO_HOME utilizzando la GUI, la console o la modalità silenziosa.

Nota: applicabile solo all’aggiornamento del service pack (terza cifra).

Quando si installa un service pack, il programma di installazione crea una cartella di backup in <TIBCO_HOME> / bw / <new_version> / per salvare i file di configurazione e .tra esistenti.

La cartella di backup è composta da due sottocartelle:

config – per memorizzare i file di configurazione.

bin – per memorizzare i file .tra.

Dopo l’aggiornamento, è possibile copiare i file di configurazione e .tra dalla cartella di backup per recuperare le impostazioni prima dell’aggiornamento.

Importare i progetti TIBCO Business Studio in un nuovo spazio di lavoro.

Dopo aver installato la versione più recente del software, utilizzare un nuovo spazio di lavoro TIBCO Business Studio quando si sviluppano applicazioni o moduli. Per utilizzare i progetti creati nella versione precedente, importare i progetti nel nuovo spazio di lavoro usando il menu File> Importa … in TIBCO Business Studio.

Nota: il riutilizzo di un’area di lavoro esistente con la versione più recente del software rende tale area di lavoro inutilizzabile con la versione precedente del software.

Nota: applicabile solo all’aggiornamento di seconda cifra (6.x).

Importa gli artefatti di runtime nel nuovo ambiente.

Per impostazione predefinita, i componenti di runtime sono installati nella directory TIBCO_HOME / bw / <new_version> e gli artefatti di runtime come domini, AppSpace e AppNode vengono creati nella directory TIBCO_HOME / bw / <new_version> / domains.

Se si desidera utilizzare gli artefatti di runtime creati utilizzando la versione precedente del software, è necessario ricreare gli artefatti di runtime per la versione più recente del software. Completare le seguenti attività per importare gli artefatti di runtime nel nuovo ambiente:

Prima di ricreare il dominio, modificare <destination_file> .cmd come descritto:

Nel comando create -agent, aggiorna l’argomento domainHome per fornire la directory TIBCO_HOME / bw / <new_version> / domains.

Nel comando upload -domain, aggiorna la posizione del file di archivio per fornire il percorso assoluto al file di archivio. Ad esempio, aggiorna il comando upload -domain al seguente:

upload -dominio BookStore-Domain <TIBCO_HOME> / bw / <old_version> /bin/archives/BookStore-Domain/tibco.bw.sample.binding.rest.BookStore.application_1.0.0.ear

Nota: se il nome dell’agente è specificato come localhost nel file di comando, aggiornarlo per specificare il nome bwagent. Il nome bwagent (bw.agent.memberName) è quello specificato nel file bwagent.ini.

Per ricreare il dominio (o altre entità di runtime) nel nuovo ambiente TIBCO_HOME, accedere a BW_HOME / bw / <new_version> / bin sulla console ed eseguire il comando seguente:

bwadmin -f <file_destinazione> .cmd

Facoltativamente, se le entità di runtime sono state aggiornate manualmente nell’ambiente precedente, riapplicare le modifiche manuali per ricreare lo stato esatto degli artefatti di runtime.

Nota: Annullare la registrazione e registrare nuovamente il bwagent se la versione appena installata di ActiveMatrix BusinessWorks è in esecuzione in modalità aziendale e utilizza lo stesso server TEA utilizzato nella versione precedentemente installata. Se si verificano problemi con l’interfaccia utente del client Web TEA dopo aver completato questo passaggio, arrestare il server TEA, pulire la cartella dei dati in $ TEA_ConfigHome / tibco / cfgmgmt / tea / data e riavviare il server TEA.