Crea sito

WINDOWS: Il BIOS riconosce SSD ma non si avvia [Full Fix]

11 / 100

Cosa devo fare se il BIOS riconosce SSD ma non si avvia?

1. Usa AOMEI Backupper

Se hai problemi con il tuo SSD, AOMEI Backupper potrebbe essere in grado di aiutarti. Il software può facilmente eseguire un backup completo del sistema o del disco consentendo di spostare tutti i file su un nuovo SSD. Il software supporta la clonazione da GPT a MBR, che potrebbe tornare utile se stai spostando un vecchio sistema operativo su un nuovo PC.
Per quanto riguarda i backup, il software supporta backup incrementali e differenziali ed è disponibile anche una funzione di backup dei file.
È importante ricordare che il software supporta la funzione di backup a caldo, quindi puoi creare backup in background mentre ti concentri su altre attività.
AOMEI Backupper offre ottime funzionalità, soprattutto se è necessario spostare i dati dal disco rigido a un SSD, quindi ti consigliamo di provarlo.
Altre fantastiche funzionalità:
  • Possibilità di eseguire il backup su NAS, archiviazione di rete, archiviazione esterna o cloud
  • Supporto della riga di comando
  • Backup attivati ​​da eventi
  • Backup pianificati
  • Clonazione flessibile
  • Link: https://aomeitech.pxf.io/VqeZ6?subId1=https://windowsreport.com/bios-recognizes-ssd-wont-boot/
2. Abilita l’avvio legacy
  1. Avvia il PC e accedi al BIOS .
  2. Individua le impostazioni di avvio e assicurati di avere abilitato sia UEFI che Legacy o Legacy boot.
3. Ripristina il BIOS
  1. Assicurati che il tuo SSD sia l’unico dispositivo di archiviazione connesso alla scheda madre. Inoltre, assicurati che l’SSD sia connesso alla porta SATA 0 sulla scheda madre.
  2. Controlla se questo risolve il problema.
  3. Se il problema persiste, accedi al BIOS e ripristina l’impostazione predefinita.
Questo metodo può essere utile se il BIOS legacy riconosce SSD, ma non come dispositivo di avvio, quindi assicurati di provarlo.
4. Reinstallare Windows 10
Se il tuo SSD viene riconosciuto ma continui a non avviarlo, forse la tua unica soluzione è ripristinare Windows 10. Alcuni utenti suggeriscono anche di eseguire un’installazione pulita di Windows 10 su SSD in modo da poterlo provare invece.
Pochi utenti hanno riferito di non poter installare Windows 10 su un SSD , ma ne abbiamo già parlato in dettaglio in uno dei nostri articoli precedenti.
5. Aggiorna il BIOS
  1. Scarica il BIOS più recente per la tua scheda madre.
  2. Utilizza il file scaricato per aggiornare il BIOS alla versione più recente.
Tieni presente che l’aggiornamento del BIOS è una procedura avanzata che può danneggiare la scheda madre, quindi assicurati di seguire le istruzioni del manuale della scheda madre per evitare di danneggiare la scheda madre.
6. Rimuovere la partizione riservata per il sistema dall’altra unità
  1. Avvia su Windows.
  2. Ora premi il tasto Windows + X e scegli Gestione disco .
  1. Prova a individuare la partizione riservata di sistema sul vecchio disco rigido e prova a rimuoverla.
  2. Se non funziona, dovrai formattare il disco rigido. Per fare ciò, fai clic con il pulsante destro del mouse sul disco rigido e scegli Formato .
  1. Seguire le istruzioni sullo schermo per completare il processo di formattazione.
Questo problema si verifica se sono presenti file di avvio sia sull’SSD che sul disco rigido e formattando l’unità, potresti essere in grado di risolvere il problema.
Translate »