Crea sito
27 Settembre 2020

Officine Informatiche Roma

ICT SERVICES ROMA – BAZAAR

Versioni

I dispositivi wireless spesso supportano più versioni di Wi-Fi, ma per poter comunicare devono utilizzare la stessa versione. Le varie versioni differiscono tra loro per la banda radio su cui operano, la larghezza di banda radio che occupano, la velocità massima nella trasmissione dei dati che possono supportare e altri dettagli. Alcune versioni consentono l’uso di più antenne, questo permette loro di raggiungere velocità maggiori e ridurre le interferenze.

Storicamente i dispositivi differenziavano le varie versioni di Wi-Fi usando il nome dello standard IEEE supportato. Nel 2019 l’organizzazione Wi-Fi Alliance ha introdotto in via informale nuovi nomi per l’identificazione dei dispositivi certificati Wi-Fi. I dispositivi basati sullo standard 802.11ax prendono il nome di Wi-Fi 6, mentre la maggior parte dei dispositivi attualmente in vendita (al 2019) che si basano sui precedenti standard 802.11n e 802.11ac sono identificati rispettivamente come Wi-Fi 4 e Wi-Fi 5.

Wi-Fi b, a, g

  • b – 11 Mb/s (2,4 GHz, IEEE 802.11b), anno 1999;

  • a – 54 Mb/s (5 GHz,IEEE 802.11a), anno 1999;

  • g – 54 Mb/s (2,4 GHz, IEEE 802.11g), anno 2003.

Wi-Fi 4 o n

  • 450 Mb/s (2,4 GHz e 5 GHz), standard IEEE 802.11n, anno 2009.

Wi-Fi 5 o ac

  • 3 Gb/s (5 GHz), standard IEEE 802.11ac, anno 2014.

Wi-Fi 6 e 6E

Si basa sullo standard IEEE 802.11ax, disponibile a partire dal 2019 a cui corrisponde una banda da 2,4 GHz se certificato “Wi-Fi 6 CERTIFIED”, oppure 6 GHz se con la dicitura “Wi-Fi 6E CERTIFIED”. Tra le caratteristiche di questa tecnologia c’è: OFDMA (Orthogonal frequency division multiple access), la tecnologia MIMO (multiple input, multiple output) multi utente, il TWT (Target Wake Time) per il risparmio di energia delle batterie, la 1024-QAM (Modulazione di ampiezza quadratica, un canale con una capacità di 160 MHz. L’estensione 6E andrebbe a coprire lo spettro di frequenze dei 6 GHz, permettendo in teoria di gestire meglio i servizi di streaming video ad alta definizione e realtà virtuale in aree congestionate.[13]

Wi-Fi 7

Per il 2024 dovrebbe uscire la nuova tecnologia Wi-Fi 7, corrispondente allo standard IEEE 802.11be e con 30 Gbps di velocità. Sarà in grado di inviare dati su più frequenze contemporaneamente e avrà una tecnologia MIMO multiutente coordinata o CMU-MIMO e la 4096-QAM

Translate »
×

Benvenuto !

Fai clic su uno dei nostri specialisti elencati di seguito per avviare una chat di supporto su WhatsApp o inviaci un'e-mail a helpdesk [email protected]

You are Wellcome !

Click one of our helpdesk specialist below to start a chat on WhatsApp or send us an email to [email protected]

 

× HELPDESK