Cosa fare se l’avvio di Windows 10 rallenta su SSD

14 / 100
()
  1. Disabilita ULPS

  2. Cambia le opzioni di risparmio energia a prestazioni elevate

  3. Disabilita i servizi non necessari all’avvio

  4. Attiva avvio rapido

  5. Aggiorna il tuo driver AHCI

  6. Scollegare l’unità DVD

  7. Disinstallare i driver della scheda grafica

  8. Modifica le impostazioni della memoria virtuale

  9. Ripristina Windows 10

Esistono vari problemi che possono verificarsi con il tuo SSD e in questo articolo tratteremo i seguenti problemi:

  • Avvio lento Windows 10 : questa è solo una variante di questo problema e molti utenti hanno riferito che l’avvio è lento sul PC. Questo di solito è causato da applicazioni di terze parti.

  • Schermata nera del tempo di avvio lento – Diversi utenti hanno riferito che il loro tempo di avvio è lento a causa di una schermata nera. La causa è in genere il driver della scheda grafica e, dopo averlo rimosso, il problema verrà risolto.

  • Avvio lento di Windows 10 dopo l’aggiornamento : a volte questo problema può verificarsi dopo un aggiornamento specifico. Per risolvere il problema, è necessario trovare e rimuovere l’aggiornamento problematico dal PC.

  • Avast, AVG, Kaspersky tempo di avvio lento : le applicazioni di terze parti sono la causa comune del tempo di avvio lento. Molti utenti hanno riferito che il loro antivirus stava causando la comparsa di questo problema.

  • Doppio avvio lento : molti utenti tendono a eseguire più sistemi operativi sul proprio PC. Tuttavia, il dual boot a volte può rallentare la sequenza di avvio.

  • Avvio a freddo lento : gli utenti hanno segnalato rallentamenti durante l’avvio a freddo. Questo può essere un problema fastidioso, ma dovresti essere in grado di risolverlo utilizzando una delle nostre soluzioni.

Soluzione 1: disabilitare ULPS

Disabilitare ULPS è probabilmente la soluzione più comune e più efficace per questo problema, a giudicare dalla quantità di feedback positivo.

ULPS sta per Ultra Low Power States ed è una sorta di risparmio energetico per la tua scheda grafica.

Ad esempio, quando il computer “si spegne”, la scheda grafica farà lo stesso, quindi dovrai attendere qualche secondo in più al prossimo avvio, affinché la scheda grafica si “riattivi”.

Disabilitare ULPS migliorerà sia le prestazioni di sveglia che di avvio, quindi questa soluzione dovrebbe essere la tua prima chiamata.

Ecco cosa devi fare per disabilitare la funzionalità ULPS su Windows 10:

  1. Vai su Cerca, digita regedit e apri l’ Editor del Registro di sistema .

  2. Per evitare di esplorare numerosi percorsi del registro, basta andare su Modifica> Trova , immettere EnableUlps e premere Invio .

  3. Ora, fai doppio clic su EnableUlps e modifica il suo valore su 0.

Dopo aver eseguito questa soluzione alternativa, prova a riavviare il computer e si avvierà almeno un po ‘più veloce. D’altra parte, se l’avvio è ancora lento, provare alcune delle soluzioni seguenti.


Soluzione 2: modifica le opzioni di risparmio energia in Prestazioni elevate

Se la disabilitazione di ULPS non ha fatto molto, puoi provare a cambiare le opzioni di alimentazione a prestazioni elevate . Ecco esattamente cosa devi fare:

  1. Vai su Cerca, digita risparmio energia e apri Risparmio energia .

  2. Nella finestra Risparmio energia , selezionare il piano ad alte prestazioni .

Questo dovrebbe cambiare il tuo piano di risparmio energetico, che influenzerà il tuo prossimo avvio e, si spera, ridurrà il tempo di avvio.


Soluzione 3: disabilitare i servizi non necessari all’avvio

Ora puoi provare a disabilitare servizi e programmi non necessari e l’avvio.

Basta andare su Task Manager , aprire la scheda Avvio e vedere quali processi devono essere disabilitati . Inoltre, puoi eseguire il tuo antivirus e verificare se sul tuo computer sono presenti software dannosi, per ogni evenienza.

Se sei interessato a come aggiungere o rimuovere app di avvio su Windows 10, consulta questa semplice guida .


Soluzione 4: attiva l’avvio rapido

Fast Startup è una funzionalità di Windows 10 che consente al PC di avviarsi più velocemente. Se riscontri problemi con tempi di avvio lenti, puoi risolverli abilitando questa funzione. Per fare ciò, basta seguire questi semplici passaggi:

  1. Apri il Pannello di controllo . Puoi farlo premendo il tasto Windows + S e accedendo al pannello di controllo . Ora seleziona Pannello di controllo dall’elenco.

  2. All’apertura del Pannello di controllo , selezionare Opzioni risparmio energia dall’elenco.

  3. Seleziona Scegli cosa fa il pulsante di accensione dal menu a sinistra.

  4. Fai clic su Modifica impostazioni attualmente non disponibili .

  5. Cerca Attiva avvio rapido (consigliato) e assicurati che sia selezionato. Ora fai clic su Salva modifiche .

L’avvio rapido è abilitato per impostazione predefinita, ma a volte determinati aggiornamenti possono disabilitarlo. Se questa funzione è già abilitata sul tuo PC, disabilitala e verifica se il problema è risolto.


Soluzione 5: aggiorna il driver AHCI

Gli utenti hanno segnalato problemi con tempi di avvio lenti e per risolverli è necessario aggiornare il driver AHCI. Questo è relativamente semplice e puoi farlo seguendo questi passaggi:

  1. Premi il tasto Windows + X per aprire il menu Win + X. Seleziona Gestione dispositivi dall’elenco.

  2. Individua il tuo driver AHCI , fai clic con il pulsante destro del mouse e scegli Aggiorna driver dal menu.

  3. Ora fai clic su Cerca automaticamente il software driver aggiornato .

  4. Windows tenterà ora di aggiornare automaticamente il driver.


Questo è uno dei modi più semplici per aggiornare i driver, ma non è il più affidabile. Se si desidera ottenere i driver più recenti, è necessario scaricarli e installarli manualmente.

Per fare ciò, visitare il sito Web del produttore della scheda madre e scaricare i driver necessari.

Dopo aver installato i driver più recenti per la scheda madre, i problemi con tempi di avvio lenti dovrebbero essere risolti completamente. Molti utenti hanno riferito che l’aggiornamento del loro driver AHCI ha risolto il problema, quindi assicurati di provare questa soluzione.

Aggiorna driver automaticamente

Se questo metodo non funziona o non si dispone delle competenze informatiche necessarie per aggiornare / riparare i driver manualmente, si consiglia vivamente di farlo automaticamente utilizzando lo strumento Driver Updater di Tweakbit.

Questo strumento è approvato da Microsoft e Norton Antivirus e manterrà il sistema lontano da danni permanenti causati dall’installazione di una versione del driver errata.

Dopo diversi test, il nostro team ha concluso che questa è la migliore soluzione automatizzata. Di seguito puoi trovare una guida rapida su come farlo:

  1. Scarica e installa TweakBit Driver Updater

  2. Una volta installato, il programma inizierà automaticamente la scansione del PC alla ricerca di driver obsoleti. Driver Updater verificherà le versioni dei driver installati rispetto al database cloud delle ultime versioni e raccomanderà gli aggiornamenti adeguati. Tutto quello che devi fare è attendere il completamento della scansione.

  3. Al completamento della scansione, viene visualizzato un rapporto su tutti i driver problematici rilevati sul PC. Controlla l’elenco e vedi se vuoi aggiornare ogni driver singolarmente o tutti in una volta. Per aggiornare un driver alla volta, fare clic sul collegamento “Aggiorna driver” accanto al nome del driver. Oppure fai semplicemente clic sul pulsante “Aggiorna tutto” in basso per installare automaticamente tutti gli aggiornamenti consigliati.

    Nota: alcuni driver devono essere installati in più passaggi, quindi sarà necessario premere più volte il pulsante “Aggiorna” fino a quando non saranno installati tutti i suoi componenti.

Dichiarazione di non responsabilità : alcune funzionalità di questo strumento non sono gratuite.


Soluzione 6: scollegare l’unità DVD

Se riscontri problemi con il tempo di avvio lento su Windows 10, potresti riuscire a risolvere questo problema semplicemente scollegando l’unità DVD. Secondo gli utenti, questo problema è stato causato da un’unità DVD difettosa e dopo averlo disconnesso il problema è stato risolto.

Per disconnettere l’unità DVD è necessario spegnere il PC e scollegarlo dalla presa di corrente. Successivamente è necessario aprire la custodia del computer e scollegare i cavi collegati all’unità DVD.

Dopo averlo fatto, il problema dovrebbe essere risolto. Tieni presente che l’apertura della custodia del computer annullerà la garanzia, quindi dovresti forse saltare questa soluzione se il tuo PC è ancora in garanzia.


Soluzione 7: disinstallare i driver della scheda grafica

In caso di problemi con tempi di avvio lenti, il problema potrebbe essere correlato alla scheda grafica. Diversi utenti hanno riferito di essere rimasti bloccati su uno schermo nero durante il tentativo di avviare Windows. Secondo gli utenti, il problema sembra essere correlato ai driver AMD.

Per risolvere il problema, gli utenti suggeriscono di disinstallare i driver AMD dal PC. Per fare ciò, attenersi alla seguente procedura:

  1. Apri Gestione dispositivi . Individua il driver della scheda grafica, fai clic con il pulsante destro del mouse e scegli Disinstalla dal menu.

  2. Quando viene visualizzata la finestra di dialogo di conferma, selezionare Elimina il software del driver per questo dispositivo e fare clic su Disinstalla .

Dopo aver disinstallato il driver, verificare se il problema è stato risolto. Se vuoi rimuovere tutti i file associati alla tua scheda grafica, abbiamo già scritto una guida su come usare Display Driver Uninstaller , quindi assicurati di controllarlo.

Dopo aver rimosso il driver, Windows utilizzerà invece il driver predefinito. Il driver predefinito potrebbe non offrire le stesse prestazioni, quindi si consiglia di aggiornarlo.

Se hai riscontrato problemi con il driver più recente, assicurati di installare una versione precedente e verifica se il problema è stato risolto.

Anche se gli utenti AMD hanno segnalato questo problema, anche altre marche di schede grafiche possono causare questo problema, quindi assicurati di ripetere questa soluzione anche per loro.


Soluzione 8: modifica le impostazioni della memoria virtuale

Secondo gli utenti, è possibile risolvere i problemi con tempi di avvio lenti semplicemente regolando la quantità di memoria virtuale. Per fare ciò, attenersi alla seguente procedura:

  1. Premi il tasto Windows + S e inserisci Avanzate . Scegli Visualizza impostazioni di sistema avanzate .

  2. Nella sezione Prestazioni fai clic sul pulsante Impostazioni .

  3. Vai alla scheda Avanzate e fai clic su Cambia .

  4. Quando viene visualizzata la finestra Memoria virtuale , deseleziona Gestisci automaticamente le dimensioni del file di paging per tutte le unità e seleziona l’ unità di sistema .

  5. Seleziona Dimensione personalizzata e imposta Dimensione iniziale e Dimensione massima in MB. È possibile utilizzare qualsiasi valore per Dimensione iniziale, ma per Dimensione massima utilizzare 1,5x o 2x la dimensione della RAM in MB. Fare clic su Imposta e OK per salvare le modifiche.

Dopo averlo fatto, il problema dovrebbe essere risolto. Tieni presente che questa non è una soluzione universale, quindi potrebbe non funzionare per te.


Soluzione 9 – Ripristina Windows 10

Se hai ancora problemi con il tempo di avvio lento in Windows 10, potresti prendere in considerazione la possibilità di ripristinare Windows 10. Questo processo rimuoverà tutti i file dall’unità di sistema, quindi assicurati di eseguire prima il backup dei file importanti.


In alternativa, è possibile utilizzare un software di backup. Ecco un elenco con le migliori soluzioni di backup disponibili in questo momento.

Vale anche la pena ricordare che potrebbe essere necessario un supporto di installazione di Windows 10 per eseguire il ripristino, quindi crearlo utilizzando lo strumento di creazione multimediale.

Per ripristinare Windows 10, è necessario effettuare le seguenti operazioni:

  1. Apri il menu Start e fai clic sull’icona di accensione . Tieni premuto il tasto Maiusc sulla tastiera e scegli Riavvia dal menu.

  2. Seleziona Risoluzione dei problemi> Ripristina questo PC> Rimuovi tutto .

  3. Se ti viene chiesto di inserire il supporto di installazione di Windows 10, assicurati di farlo.

  4. Seleziona la tua versione di Windows e scegli Solo l’unità su cui è installato Windows> Rimuovi i miei file .

  5. Ora vedrai un elenco di modifiche che verranno eseguite dal ripristino. Se sei pronto per iniziare, fai clic su Ripristina .

  6. Seguire le istruzioni visualizzate per completare il ripristino.


How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?