Windows 11, l’aggiornamento blocca Windows Hello.

()

Fonte: ZEUS News – https://www.zeusnews.it/n.php?c=29529

Il 2022 Update può interferire con l’accesso via PIN, impronta digitale o scansione del volto.

Altro giorno, altro bug in Windows. Microsoft avvisa che gli utenti che hanno effettuato l’upgrade a Windows 11 2022 Update rischiano di non poter più accedere al proprio computer tramite le funzionalità di Windows Hello.

A quanto pare, il problema si verifica soltanto se Windows Hello – che consente di accedere tramite PIN, impronta digitale o scansione del volto anziché tramite la “classica” password – era già attivo al momento di applicare l’aggiornamento; chi invece ha provveduto all’update usando la modalità di accesso tradizionale con nome utente e password non dovrebbe riscontrare malfunzionamenti.

Ugualmente, se Windows Hello viene attivato soltanto dopo l’aggiornamento, o se Windows 11 viene installato da zero partendo da un’immagine ISO che includa già il 2022 Update, il login funziona normalmente.

Per evitare un’ulteriore diffusione del problema, Microsoft sta imponendo un blocco dell’installazione del 2022 Update sui PC che attualmente utilizzano ancora una versione di Windows 11 precedente all’aggiornamento e sui quali sia contemporaneamente attivo Windows Hello: il blocco resterà in vigore fino alla pubblicazione di un’edizione del 2022 Update che non ricrei questa situazione e della patch corrispondente per chi già disponesse dell’Update.

Il blocco, d’altra parte, evita unicamente che l’aggiornamento venga installato in automatico: utenti e amministratori possono sempre aggirarlo forzando manualmente l’installazione da Windows Update, esponendosi quindi al rischio di incappare nel bug.

Per questo motivo Microsoft consiglia di non effettuare la ricerca manuale di aggiornamenti ma di lasciare invece a Windows il compito di decidere se e quando sia meglio procedere.

In ogni caso, quand’anche il login via uno dei sistemi supportati da Windows Hello cessi di funzionare, si può sempre accedere al proprio utente inserendo nome utente e password, nella speranza che l’abitudine a poggiare il dito sul sensore o a digitare un breve PIN non abbia portato a dimenticare le credenziali.

Leggi l’articolo originale su ZEUS News – https://www.zeusnews.it/n.php?c=29529

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating / 5. Vote count:

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?