Crea sito

Windows 11 vs Ubuntu confronto tra funzionalità e sicurezza

12 / 100

La versione finale di Windows 11 verrà rilasciata presto e nella guida di oggi confronteremo Windows 11 con Ubuntu e scopriremo quale di questi è migliore.Entrambi i sistemi hanno interfacce in qualche modo simili, ma ci sono molte differenze che evidenzieremo oggi.
Unisciti a noi mentre diamo un’occhiata più da vicino a Windows 11 vs Ubuntu 20.04 per imparare tutto ciò che devi sapere su entrambi questi sistemi.

Windows ha sempre avuto una rivalità con Linux e abbiamo già confrontato Windows 11 con Linux in una delle nostre guide precedenti. Nell’articolo di oggi, confronteremo Windows 11 con Ubuntu e vedremo quale è un sistema operativo migliore e più sicuro.

Windows 11 vs Ubuntu, quali sono le principali differenze?
Interfaccia utente

Windows 11 ha un aspetto nuovo che aggiunge angoli arrotondati a tutti gli elementi dell’interfaccia utente. Ubuntu ha alcune somiglianze con Windows 11 poiché entrambi hanno angoli arrotondati per gli elementi dell’interfaccia utente.

Il nuovo sistema operativo di Windows ha apportato alcune modifiche a Esplora file in modo che appaia più snello senza ingombri inutili, quindi è in qualche modo simile al file manager su Ubuntu in termini di aspetto.


Il dock su Ubuntu si trova sul lato sinistro per impostazione predefinita, ma puoi personalizzarne la posizione con facilità e puoi persino renderlo centrato come su Windows 11

Purtroppo, Windows 11 non offre molta personalizzazione in questo senso, poiché la barra delle applicazioni è bloccata nella posizione in basso , quindi non puoi spostarla come nelle versioni precedenti di Windows.Il menu Start è stato rinnovato, è più snello e mostra solo le app bloccate e i file e le app utilizzati di recente. Naturalmente, puoi rivelare tutte le app se lo desideri.

Vale la pena ricordare che Windows 11 è dotato di una funzione Snap che ti consente di organizzare tutte le finestre aperte in 6 layout diversi.

Sono presenti anche gruppi di snap, che consentono di tornare facilmente al layout di snap utilizzato in precedenza. Sfortunatamente, Ubuntu non supporta lo snap della finestra senza estensioni di terze parti. Ubuntu è altamente personalizzabile e, sebbene sia possibile scaricare temi su Windows 11, non corrisponde alle capacità di Ubuntu in questo reparto.

Per quanto riguarda l’interfaccia, sebbene Ubuntu sia più snella e minimalista, alcuni potrebbero trovare la sua interfaccia noiosa, ma dipende dalle tue preferenze personali. In termini di multitasking, riteniamo che Windows 11 sia un’opzione migliore poiché supporta lo snap della finestra fuori dal BOX


I requisiti hardware di Windows 11 sono noti da tempo e hanno suscitato un po’ di controversie con il requisito di un chip TPM .Molti dei primi utenti hanno segnalato errori TPM durante l’installazione di Windows 11, ma esiste un modo per installare Windows 11 senza TPM .
Il TPM è un requisito per Windows 11 e se Microsoft risolve questa soluzione alternativa, dovrai acquistare un chip TPM o investire in una scheda madre TPM per poter installare il nuovo sistema operativo da Microsoft.
Gli altri requisiti hardware includono ciò che potremmo aspettarci da un nuovo sistema operativo, ma tieni presente che alcune CPU meno recenti non funzioneranno con Windows 11, quindi assicurati di controllare se la tua CPU è nell’elenco dei dispositivi supportati .
Vale anche la pena ricordare che Windows 11 abbandonerà il supporto per i processori a 32 bit, quindi l’unico modo per usarlo è con una CPU a 64 bit compatibile.
Per quanto riguarda i requisiti di Ubuntu, non sono così esigenti e l’ultima versione di questo sistema operativo dovrebbe funzionare senza problemi su qualsiasi PC dual-core dotato di una scheda grafica dedicata con almeno 256 MB di memoria.

Questo varia drasticamente a seconda dell’ambiente desktop che stai utilizzando e alcune distribuzioni come Xubuntu o Lubuntu funzioneranno su PC che hanno anche 10 anni.
Ubuntu non richiede un chip TPM e funzionerà con la maggior parte dei processori, quindi non dovrai preoccuparti di problemi di compatibilità poiché le distribuzioni Ubuntu dovrebbero funzionare su qualsiasi PC a 32 o 64 bit. Quando si confrontano Windows 11 e Ubuntu in termini di requisiti hardware, Ubuntu è molto più accessibile. A proposito di requisiti, ecco una rapida carrellata dei requisiti di Windows 11 e Ubuntu 21.04:

Sicurezza
Windows 10 era un sistema operativo abbastanza sicuro poiché era dotato di un software antivirus integrato chiamato Windows Defender e ci aspettiamo lo stesso da Windows 11.
Se non sei un fan di Windows Defender, puoi sempre installare un software antivirus per Windows 11 per un ulteriore livello di protezione.
D’altra parte, Ubuntu non richiede software antivirus poiché Linux ha una base di utenti considerevolmente più piccola, quindi non c’è molto malware sviluppato specificamente per Linux.
Attualmente, Windows detiene quasi il 73% della quota di mercato dei desktop, mentre Linux detiene circa il 2,6%. Ciò significa che la base di utenti di Windows è molto più ampia con più potenziali vittime.

Quota di mercato globale detenuta dai sistemi operativi per PC desktop – Fonte: Statista


Vale anche la pena notare che Ubuntu non può eseguire file .exe, quindi anche se scarichi un virus nascosto nel file .exe, non puoi eseguirlo su Linux.
Infine, tutti i programmi su Linux vengono eseguiti con i normali privilegi utente, quindi anche se il tuo PC è infetto, l’applicazione non avrà accesso amministrativo o root, quindi non può apportare modifiche importanti al tuo PC. Infine, Ubuntu è open source e orientato alla privacy, quindi puoi stare certo che non sta raccogliendo i tuoi dati. D’altra parte, Windows 10 ha problemi di privacy e stiamo cercando di vedere come risolverà Windows 11. Quando si confronta Windows 11 con Ubuntu in termini di sicurezza, Ubuntu è una scelta migliore poiché è più sicuro dal punto di vista del design, ha meno malware ed è open source, con una forte attenzione alla privacy degli utenti.

Supporto per l’applicazione
Il supporto delle applicazioni è la differenza più grande quando si confronta Windows 11 con Ubuntu. Windows 11 supporta le app Win32 e, poiché Windows sta dominando la quota di mercato, la maggior parte delle applicazioni sono realizzate appositamente per Windows.
Windows 11 offre anche un supporto migliore per le app e ora sarà in grado di eseguire facilmente Win32, .NET, UWP, Xamarin, Electron, React Native, Java e Progressive Web App.
Per finire, Windows 11 offrirà il supporto nativo per le app Android, quindi dovresti essere in grado di eseguirle senza utilizzare gli emulatori Android.

Ma cosa significa questo quando si tratta di emulatori Android su Windows 11 ?

App TikTok per Android in esecuzione direttamente su Windows 11 – Fonte: Microsoft Riteniamo che gli emulatori Android continueranno ad esistere, soprattutto dopo che Google introdurrà gli Android App Bundle .
Microsoft sta inoltre introducendo un nuovo Microsoft Store in Windows 11 che dovrebbe consentire di scaricare qualsiasi tipo di app, comprese le app Android e Win32.

Questa è una grande mossa, che consentirà a Microsoft Store di fungere da hub di download per tutti i tipi di app, in modo simile al Software Center di Ubuntu e di altre distribuzioni.

Ubuntu e altre distribuzioni Linux non possono gestire le app Win32 e l’unico modo per eseguirle su Ubuntu è utilizzare un livello di compatibilità chiamato Wine. Sebbene Wine funzioni con le app di Windows, non è la soluzione più affidabile. Lo stesso vale per i giochi e, sebbene Ubuntu possa eseguire determinati giochi, non aspettarti che tutti i giochi funzionino senza problemi come su Windows 11. Ubuntu ha versioni alternative per tutte le principali app di Windows, ma tali alternative potrebbero non essere sempre valide come le loro controparti di Windows. D’altra parte, Windows ha un sottosistema Windows per Linux e Windows 10 può eseguire app della GUI di Windows , quindi aspettati che sia così anche con Windows 11. Se confrontiamo Windows 11 con Ubuntu e il supporto delle app, è chiaro che Windows 11 è il vincitore poiché supporta le app Win32 e le app Android. Tuttavia, se preferisci un software gratuito e open source, Ubuntu potrebbe essere una scelta migliore, ma tieni presente che potresti dover dire addio ad alcuni dei tuoi software Windows preferiti.

Facilità d’uso
Windows 11 è incredibilmente semplice da usare e se hai utilizzato Windows 10 o qualsiasi altra versione, non ti sentirai diverso quando utilizzi Windows 11. La nuova interfaccia è semplificata, il menu Start è sgombrato e i Live Tiles sono sostituiti da widget e, poiché hanno il loro pannello separato, non occuperanno spazio nel menu Start. La buona notizia su questa funzione è che puoi facilmente disabilitare qualsiasi widget e quindi personalizzare la tua esperienza ancora più che cambiare lo sfondo e lo schema audio.

Ubuntu è un po’ più complesso e ha una curva di apprendimento. Il sistema operativo richiede una conoscenza di base del Terminale, quindi assicurati di conoscere almeno i comandi di base. Il Terminale viene utilizzato per l’installazione di app e dipendenze e talvolta è necessario utilizzare il Terminale per modificare determinate impostazioni.

Esempio di come appare il terminale Ubuntu

All’inizio potrebbe sembrare scoraggiante e non è così difficile come sembra, ma richiede l’abitudine. D’altra parte, Windows 11 non si basa affatto sulla riga di comando e puoi modificare la maggior parte delle impostazioni dalla GUI. Ovviamente, gli utenti avanzati possono utilizzare la riga di comando per modificare le impostazioni su Windows 11, ma la maggior parte degli utenti medi non dovrà mai aprire la riga di comando, il che non è il caso di Ubuntu. Se confrontiamo Windows 11 con Ubuntu in termini di facilità d’uso, dovremmo dire che Windows è molto più semplice da usare, poiché non richiede l’utilizzo della riga di comando. D’altra parte, se sei un utente avanzato e non sei estraneo alla riga di comando, forse Ubuntu sarebbe perfetto per te.

Prezzi
Windows 11 è un software proprietario, il che significa che è necessario acquistare una licenza per installarlo su un singolo PC. Se hai più PC in casa, significa che devi acquistare più licenze.

Tuttavia, gli utenti di Windows 10 dovrebbero essere in grado di scaricare Windows 11 come aggiornamento gratuito , mentre i nuovi utenti dovranno acquistare la licenza. Finora non sono disponibili informazioni sui prezzi, ma si spera che Microsoft lo divulgherà presto.
Lo stesso vale per il software sulla piattaforma Windows e, sebbene ci siano molte applicazioni open source e freeware, la maggior parte delle app richiede una licenza se si desidera utilizzarle.
D’altra parte, Ubuntu è completamente gratuito e non devi acquistare alcuna licenza per usarlo, inoltre puoi installarlo su tutti i computer che vuoi, sia per uso personale che commerciale.
La maggior parte delle applicazioni sulla piattaforma Linux sono anche open-source e gratuite, il che significa che non è richiesta alcuna licenza, quindi puoi usarle quasi senza restrizioni.
Se la tua preoccupazione principale è il prezzo, Ubuntu è una scelta migliore poiché è completamente gratuito e può essere installato su più PC senza alcuna restrizione.
Tuttavia, se disponi già di una licenza di Windows 10, dovresti essere in grado di eseguire l’aggiornamento a Windows 11 gratuitamente.

Puoi eseguire Ubuntu su Windows?
Sì, puoi eseguire Ubuntu su Windows utilizzando il software della macchina virtuale . Tieni presente che questo metodo potrebbe essere impegnativo per il tuo hardware perché eseguirai Ubuntu all’interno di Windows.

Un metodo migliore sarebbe eseguire Ubuntu da Live USB o dual boot Windows e Ubuntu .


Fonte: sito web di Ubuntu
A seconda della configurazione del tuo sistema, questa opzione potrebbe funzionare o potrebbe causare instabilità del sistema, quindi assicurati di ottenere maggiori informazioni su questo argomento prima di prendere una decisione.
Le app Android possono funzionare su Ubuntu?
Ubuntu non ha il supporto nativo per app Android come Windows 11. Tuttavia, può comunque eseguire app Android utilizzando software specializzato come Anbox . È sicuro dire che se hai intenzione di utilizzare sia le app Android che le applicazioni di sistema native, ti consigliamo di provare Windows 11, che offre supporto nativo per Android.

Inoltre, se hai intenzione di sviluppare app Android in Ubuntu , puoi stare certo che è possibile senza problemi.

Qual è la migliore versione di Ubuntu da usare?
Questo dipende interamente dalle preferenze dell’utente e tutte le versioni di Ubuntu sono più o meno le stesse, con l’unica differenza che è l’ambiente desktop. L’originale Ubuntu e Kubuntu sono le distribuzioni Ubuntu più belle, ma la nostra preferita è Lubuntu a causa dei suoi modesti requisiti hardware. Prendere una decisione su quale Ubuntu scegliere sarà interamente definito dalle tue esigenze, ma non importa quale opzione scegli, probabilmente non ti deluderà.

Conclusione
Ubuntu e Windows 11 hanno la loro parte di somiglianze, in particolare nell’interfaccia utente con il suo design minimalista e gli angoli arrotondati. Un’altra somiglianza è l’app store dedicato che puoi utilizzare per scoprire e scaricare software. Oltre a ciò, i due sistemi operativi sono completamente diversi in termini di supporto delle app, sicurezza e privacy. Ubuntu offre una migliore compatibilità con i vecchi PC, è più sicuro, ma non può eseguire app di Windows senza fare i salti mortali e non è in grado di gestire i giochi in modo efficiente come Windows. Ubuntu ha una curva di apprendimento, quindi se non sei un fan della riga di comando, forse Ubuntu non fa per te.

Non c’è un chiaro vincitore nel confronto tra Windows 11 e Ubuntu e tutto dipende dalle tue esigenze e preferenze personali. Se avessimo bisogno di fare una scelta chiara, dovremmo optare per Windows 11 poiché è più facile da usare, inoltre, il miglior supporto delle applicazioni si adatta meglio alle nostre esigenze.

Qual è il tuo sistema operativo preferito? Fateci sapere nei commenti qui sotto.

Translate »