Crea sito
29 Ottobre 2020

Officine Informatiche Roma

ICT SERVICES ROMA – BAZAAR INFORMATICO

Avvio Pulito per Windows 8 – 8.1 – 10

12 min read
Questo articolo non vuole, in alcun modo, commentare, valutare o sindacare le scelte e gli accordi commerciali tra produttori che preinstallano, nelle loro macchine, software di protezione, di risparmio energia e/o di ottimizzazione (anche di prova). L'articolo è puramente tecnico ed ha lo scopo di eliminare, per quanto possibile, conflitti tra quei software ed il sistema operativo.



Riepilogo
Si applica a: Windows 8, Windows 8.1, Windows 8.1 Update e Windows 10 – Tutte le versioni

Per l’eliminazione dei conflitti e avvio pulito iniziare, dopo aver letto la premessa, la sezione
INIZIO DEI PRIMI 6 PASSAGGI“.

Premessa:

Questo articolo non vuole, in alcun modo, commentare, valutare o sindacare le scelte e gli accordi commerciali tra produttori che preinstallano, nelle loro macchine, software di protezione, di risparmio energia e/o di ottimizzazione (anche di prova). L’articolo è puramente tecnico ed ha lo scopo di eliminare, per quanto possibile, conflitti tra quei software ed il sistema operativo.

Conflitti che, in molti casi, impediscono il download e l’installazione degli aggiornamenti inibendo Windows Update, corrompendo file e moduli di sistema, minando il funzionamento del ripristino di sistema e backup. In molti casi le procedure sono risolutive, in altri occorre ripeterle immediatamente dopo aver eseguito un Factory Reset (ritorno alle impostazioni di fabbrica), in poche configurazioni particolari le procedure non risolvono i problemi ed occorre il supporto del produttore del pc.

In altri casi si possono applicare tutte le procedure di ripristino avanzato descritte in questo
articolo:

https://answers.microsoft.com/it-it/windows/forum/all/opzioni-di-ripristino-avanzato-
windows-10/18b25232-86fe-4f7f-a37a-87c66c9aa9c1

Oppure ricorrere alle due modalità di installazione pulita (livelli CONSUMER o AVANZATA):

https://answers.microsoft.com/it-it/windows/wiki/windows_10-windows_install/installazione-
pulita-windows-10/beb7ec59-aedf-4c41-ba22-108003907f11

Utile anche seguire questo articolo:

https://answers.microsoft.com/it-it/windows/forum/windows_10-performance/reset-e-
ottimizzazione-windows-10/57d57682-cb87-4044-87c5-6cd95c0ed62c

Le procedure sono basate su esperienze dirette in un numero elevatissimo di pc e sono studiate
per evitare, per quanto possibile, ulteriori danni al sistema operativo e/o alle macchine.

Utilissimo seguire anche tutte le procedure per una pulizia disco avanzata:

https://answers.microsoft.com/it-it/windows/forum/all/pulizia-disco-avanzata-windows-7-8-81-
10/cc83f655-f3e0-4737-8bcc-2166d8704865

I primi 6 passaggi sono utilissimi anche per pc nuovi e andrebbero applicati immediatamente
dopo la prima configurazione.

Aggiornamento del 19 Febbraio 2020:

Le criticità e le interferenze causate da Antivirus/Firewall NON Microsoft permangono e si sono acuite. Si creano conflitti che provocano la modifica/corruzione di file e moduli critici di sistema che , in molte configurazioni hardware/software, inibiscono gli Aggiornamenti di sistema- Windows Update/app, il ripristino di sistema e le funzionalità di backup e la condivisione/individuazione degli share di rete.

Inoltre creano falsi positivi e problemi di accesso ai file.

La versione 1909 di Windows 10 con le sue build successive, testata in moltissime configurazioni, ha dimostrato eccezionale stabilità e completezza di funzionalità che ne dimostrano la totale autonomia da software esterni per quanto riguarda la protezione, la pulizia e l’ottimizzazione. Il codice è stato snellito con conseguente miglioramento dello spazio occupato e delle prestazioni.

Quindi il consiglio, ai fini di debug, rimane:

Disinstallare accuratamente Antivirus/Firewall NON Microsoft usando anche, quando
reperibili, i remover proprietari dei produttori.

Assolutamente prioritario togliere qualsiasi OVERCLOCK dalla configurazione (RAM-CPU-GPU)
riportando le impostazioni del Bios a valori standard conservativi e agendo anche su eventuali
pannelli di controllo delle schede video.

Allo scopo di resettare Windows Update è possibile seguire queste istruzioni:

1 Qualsiasi software per presunte “Ottimizzazioni” e/o “Pulizie” va disinstallato, senza eccezioni.

2 Qualsiasi software per emulazione di unità ottiche (Esempio Daemon Tools e simili) va
disinstallato, senza eccezioni.

3 Inutile continuare senza aver eseguito quanto sopra.Poi avviare l’insieme di comandi per il
reset di Windows Update e altre utilità.

Andare al sito:

http://wureset.com/downloads.php

Scaricare, installare e lanciare come amministratore il software adatto al proprio sistema.

(L’opzione per lanciare il Ripristino dei componenti di Windows Update è la 2)

Riavviare e lanciare Windows Update.

Se il link non è attivo:

Programmi per il reset di Windows Update e altre utilità:

https://github.com/ManuelGil/Script-Reset-Windows-Update-Tool

Cliccare su CLONE OR DOWNLOD quindi su DOWNLOAD ZIP.

Estraete i file quindi cliccate destro sul file ResetWUEng.cmd e scegliete

ESEGUI COME AMMINISTRATORE.

Date ok all’esecuzione.

L’opzione per lanciare il Ripristino dei componenti di Windows Update è la 2.

Riavviare e lanciare Windows Update.

Se non risolve occorre seguire l’articolo tutorial completo:

https://answers.microsoft.com/it-it/windows/forum/windows_10-update/ripristino-di-
windows-update-windows-vista-7-81-e/880067ce-cb1b-428d-8021-ecbe04dd6393?
tm=1522259029371

In caso di problemi e per debuggare/evitare conflitti, malfunzionamenti, modifiche ai file di
sistema e ai permessi di accesso a file e app e corruzione dei rispettivi moduli si possono,
inizialmente, seguire i primi 6 passaggi seguenti (il sesto è facoltativo) senza omettere nulla.

INIZIO DEI PRIMI 6 PASSAGGI:

Windows 8-8.1 e Windows 10

1. Disinstallare Antivirus e Firewall non Microsoft e qualsiasi software di “ottimizzazione” e
“pulizia” presenti nel sistema. Condizione FONDAMENTALE per il debug, inutile proseguire senza aver rimosso completamente Antivirus/Firewall NON Microsoft e qualsiasi software di “ottimizzazione” e
“pulizia” presenti nel sistema oltre che software di emulazione di unità ottiche e simili.

Per gli Antivirus/Firewall NON Microsoft utilizzare anche il loro remover proprietario quando
disponibile.

Oppure usare Revo Uninstaller Free (consigliato, permette, dopo la disinstallazione, di
scansionare ancora per eliminare tutte le tracce residue):

http://www.revouninstaller.com/download-free-portable.php

O IoBit Uninstaller Free:

https://www.iobit.com/en/advanceduninstaller.php

Elenco link per eventuali remover proprietari:

http://kb.eset.com/esetkb/index?page=content&id=SOLN146

http://support.microsoft.com/kb/2688686/en-us

Windows 8-8.1-10 INTEGRANO Antivirus e Firewall NATIVI completi e perfettamente efficienti.
Altri software di protezione creano malfunzionamenti, conflitti, blocchi ed errori di interazione
con le app impedendo la corretta interazione con lo Store.

Screenshot della nuova versione di Windows Defender Security Center integrata in Windows
10 versione 1909:

E’ stata aggiunta anche la protezione specifica contro attacchi di RansomWare con il controllo
dell’accesso alle app e dei browser:

Per riattivare Windows Defender Security Center (disattivato da software di protezione
esterni):

Win+r, digitare regedit
Andare alla chiave:
Hkey_Local_Machine\Software\Policies\Microsoft\Windows Defender.

Eliminare il valore di DisableAntiSpyware (deve essere 0).

Se la chiave non è presente occorre crearla e impostare il valore su 0.

Confermare e riavviare il sistema.

2. Sincronizzare l’orologio del pc via Internet:

1 Cliccare sull’orologio in basso a destra sul desktop > Modifica impostazioni data e ora. Ora
Internet > Cambia impostazioni.

2 Spuntare la casella: Sincronizza con un server di riferimento orario Internet.

3 Lasciare il Server preimpostato e cliccare su Aggiorna.

4 Se l’orario non si sincronizza cambiare server e cliccare su Aggiorna finché l’orario risulterà
sincronizzato.

Per Windows 10 l’ora internet si sincronizza così:

Win+r , digitare : CONTROL PANEL e dare ok (visualizza per : icone piccole) > Data e ora > Ora
internet > Cambia impostazioni > Aggiorna.

3. Win+R, digitare:

Msconfig e dare invio.

Cliccare su Servizi.

Spuntare la casella “Nascondi tutti i servizi Microsoft (Non vanno toccati). Rimarranno solo i
servizi “terzi”. Disabilitarli togliendo la spunta.

Cliccare su Ok.

4. Win+X > gestione attività (Più dettagli se in visualizzazione ridotta)

Cliccare su Avvio.

Disabilitare tutte le voci presenti. Chiudere con Alt+F4.

RIAVVIARE

5. Win+X > prompt dei comandi (amministratore)

Per aprire il prompt dei comandi (amministratore) in Windows 10 ultime build:

Click destro sulla barra delle applicazioni (oppure win+x > Gestione attività) > Gestione Attività
> File > Esegui nuova attività, digitare : CMD, mettere la spunta su Crea attività con privilegi
amministrativi:

e dare OK.

Nella finestra del prompt digitare:

sfc /scannow e dare invio

Attendere la fine dell’operazione.

Digitare: Exit e dare invio per uscire dal prompt dei comandi.

5a. Se sfc segnala che vi sono file danneggiati non riparabili eseguire:

Win+X > prompt dei comandi (amministratore)

(Per Windows 10 ultime build vedere il punto 5)

Nella finestra digitare:

DISM.exe /Online /Cleanup-image /Scanhealth e dare invio.

Poi digitare:

DISM.exe /Online /Cleanup-image /Restorehealth e dare invio.

Attenzione, ad ogni comando , dopo l’invio , il sistema risponde con una riga ===== 20% ,
eccetera e sembra fermarsi. Invece occorre attendere sino al =====40% e quindi il ritorno del
cursore , il processo richiede tempo. A quel punto inserire l’altro comando ed attendere fino
alla fine della procedura.

Uscire dal Prompt dei Comandi e riavviare.

5b. Se il comando DISM.exe /Online /Cleanup-image /Restorehealth restituisce un errore
0x800f0906 o comunque non riesce a trovare un’origine valida per i file procedere come segue:

Win+X > prompt dei comandi (amministratore)

(Per Windows 10 ultime build vedere il punto 5)

Digitare (copia/incolla) i seguenti comandi , una riga alla volta e dando invio ogni volta:

net stop wuauserv

cd %systemroot%\SoftwareDistribution

ren Download Download.old

net start wuauserv

net stop bits

net start bits

net stop cryptsvc

cd %systemroot%\system32

ren catroot2 catroot2old

net start cryptsvc

Fatto ciò chiudere il prompt dei comandi (exit e invio) e riavviare.

Ripetere il comando:

DISM.exe /Online /Cleanup-image /Restorehealth e invio in un prompt dei comandi
(amministratore).

6. (FACOLTATIVO consigliato solo se sono state eseguite manualmente delle modifiche al
registro di configurazione)

Scaricare il file zippato di Wise Registry Cleaner Free Portable (Non
necessita di installazione) e salvarlo in una cartella.

http://wisecleaner.com/soft/WRCFree.zip

Attenzione: Nel file potrebbe essere presente un’opzione per scaricare altro software, NON
SELEZIONARE.

(Nota: Il link è a un sito Web non Microsoft. La pagina sembra fornire informazioni accurate e
sicure. Fai attenzione agli annunci sul sito che possono pubblicizzare prodotti frequentemente
classificati come PUP (Prodotti potenzialmente indesiderati). Cerca accuratamente recensioni e
verifica qualsiasi prodotto pubblicizzato sul sito prima di decidere di scaricarlo e installarlo)

Cliccare destro sul file zippato e scegliere “Estrai tutto”. Aprire la cartella WRCFree e la
cartella Wise Registry Cleaner.

Cliccare destro sul file WiseRegCleaner.exe e scegliere “Esegui come amministratore”.

Cliccare su Settings , impostare la lingua su Italiano e dare ok (opzionale).

Cliccare su Scansione e poi su Pulizia.

Eseguire l’operazione solo una volta, chiudere Wise Registry Cleaner e riavviare.

Fine dei primi 6 passaggi

Altre azioni di debug:

Windows 10 NON tollera overclock (GPU-CPU-Moduli RAM) quindi riportare tutti i valori alle
impostazioni standard, nel Bios o disinstallare qualsiasi software di gestione degli overclock.

Tenere presente che per interagire in modo completo con le App occorre creare un utente
Microsoft utilizzando una Live Id se non si è già loggati con un Utente amministratore
Microsoft.

(https://support.microsoft.com/it-it/products/microsoft-account)

E’ fondamentale la rimozione totale ed accurata, usando anche il remover proprietario, di
Antivirus e Firewall NON Microsoft presenti nel sistema come sottolineato nella premessa.

Windows 8-8.1-10 INTEGRANO Antivirus e Firewall NATIVI che garantiscono un protezione
completa e perfettamente armonizzata con il sistema:

Windows Defender – Windows Smart Screen
Eliminare tutto il contenuto della cartella :

C:\Windows\Prefetch

Lasciando presente solamente il file layout.ini (file nascosto) che non va rimosso, se non è
presente o non viene visto ignorare e procedere.

Se rimuovete per errore il file layout.ini non si avranno conseguenze sul sistema , verrà ricreato
dopo alcuni riavvii e tempi variabili in funzione della configurazione.

E’ utile anche la pulizia della cache dello Store (anche per abilitare le estensioni di Edge)

Win+x > Prompt dei comandi (amministratore)

(Per Windows 10 ultime build vedere il punto 5)

Digitare:

powershell wsreset.exe

e dare invio.

Dopo circa un minuto si riaprirà lo Store.

Lanciare apps.diagcab scaricandolo dai qui:

http://download.microsoft.com/download/F/2/4/F24D0C03-4181-4E5B-A23B-
5C3A6B5974E3/apps.diagcab

Si possono usare anche le utility per la soluzione dei problemi integrate nel sistema:

Windows 10

Windows 10 utilizza gli strumenti di risoluzione dei problemi per risolvere i problemi relativi al
PC. Per eseguire uno strumento di risoluzione dei problemi:

Selezionare Start > Impostazioni > Aggiornamenti e sicurezza > Risoluzione dei problemi.
Selezionare il tipo di strumento per la risoluzione dei problemi da installare, quindi Esegui lo
strumento di risoluzione problemi.
Consentire l’esecuzione dello strumento di risoluzione dei problemi e quindi rispondere a tutte
le domande sullo schermo. Se viene visualizzato un messaggio che indica che non sono
necessarie modifiche o aggiornamenti, è possibile provare le opzioni di ripristino oppure
ottenere ulteriori informazioni sui codici di errore di Outlook e sui codici di errore di
aggiornamento e installazione.
Windows 8.1 e Windows 8

Selezionare Start > Impostazioni > Risoluzione dei problemi e quindi seguire le istruzioni per il
tipo di risoluzione dei problemi che si desidera eseguire.

In caso di problemi nel download dell’aggiornamento a Windows 8.1 (SOLO PER WINDOWS 8)

Win+R

Digitare: regedit e dare invio.

Andare alla chiave: HKEY_LOCAL_MACHINE \ SYSTEM \ CurrentControlSet \ Services \ Schedule
A destra cerca il valore DWORD “Start”: “Start” = dword: 00000004
Cambiare il valore nel seguente “Start” = dword: 00000002

(Cliccare destro > proprietà)

Chiudere regedit e riavviare.

Rilanciare l’aggiornamento a Windows 8.1

Se sussistono problemi di accesso allo Store:

Win+X > prompt dei comandi (amministratore)

(Per Windows 10 ultime build vedere il punto 5)

Nella finestra digitare (copia/incolla) , una riga alla volta , dando invio ogni volta:

powershell -ExecutionPolicy Unrestricted Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode –
Register $Env:SystemRoot\WinStore\AppxManifest.xml

powershell -ExecutionPolicy Unrestricted Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode –
Register $Env:SystemRoot\FileManager\AppxManifest.xml

powershell -ExecutionPolicy Unrestricted Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode –
Register $Env:SystemRoot\ImmersiveControlPanel\AppxManifest.xml

powerShell -ExecutionPolicy Unrestricted -Command “& {$manifest = (Get-AppxPackage
Microsoft.WindowsStore).InstallLocation + ‘\AppxManifest.xml’ ; Add-AppxPackage –
DisableDevelopmentMode -Register $manifest}”

Per reinstallare tutte le app eseguire il comando:

Get-AppXPackage | Foreach {Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register
“$($_.InstallLocation)\AppXManifest.xml”}

Quindi digitare EXIT e invio per chiudere la finestra del prompt riavviare il sistema.

E’ anche utile procedere ad una reimpostazione di Internet Explorer:

Win+X > Pannello di Controllo

Per accedere al pannello di controllo in Windows 10 ultime build:

win+r ,digitare CONTROL e dare invio.

Opzioni Internet > Avanzate.

Cliccare su Reimposta e poi ancora su Reimposta e tutte le richieste.

In caso di crash di Explorer con click destro del mouse (Menu contestuale)

Scaricare e lanciare ShellExView:

http://www.nirsoft.net/utils/shexview.html

Selezionare e DISABILITARE TUTTE le voci presenti NON di proprietà Microsoft.

Confermare, chiudere il software e riavviare.

Oppure, simile, scaricare e lanciare Autoruns:

https://technet.microsoft.com/en-us/sysinternals/bb963902.aspx?f=255&MSPPError=-
2147217396

Evidenziare la sezione EXPLORER.

Quindi deselezionare tutte le voci presenti.

Dare ok e riavviare.

Sezione solo per Windows 10

E’ possibile impostare su MANUALE alcuni servizi di sistema in modo che vengano avviati solo
in caso di necessità, seguire:

https://answers.microsoft.com/it-it/windows/wiki/windows_10-performance/servizi-windows-
10-in-avvio-manuale/88d6a40c-05a4-4813-9d74-b0f6d1422fc0

Per lanciare manualmente l’aggiornamento a Windows 10:

Seguire attentamente:

http://answers.microsoft.com/it-it/windows/wiki/windows_10-win_upgrade/aggiornamento-
a-windows-10-installazione-manuale/c6cec788-fa23-4ba0-85d4-a7b40767ed5a

Se permangono problemi nell’installazione degli aggiornamenti seguire tutte le indicazioni per
il RESET DI WINDOWS UPDATE. ricordando di riavviare ad ogni passaggio.

Se vi sono problemi di accesso allo Store in Windows 10:

Andare alla cartella:

C:\Utenti\TuoUtente\AppData\Local\Packages\Microsoft.WindowsStore_8wekyb3d8bbwe
\LocalCache e eliminare la cartella : perUserCache_0

In C:\Windows\SoftwareDistribution aprire la cartela DeliveryOptimization e cancellarne tutto
il contenuto.

Resettare il menu Start

Win+X > prompt dei comandi (amministratore)

(Per Windows 10 ultime build vedere il punto 5)

Nella finestra digitare: Powershell e dare invio.

Nella finestra di Powershell con il copia/incolla , incollare:

Get-AppXPackage -AllUsers |Where-Object {$_.InstallLocation -like “*SystemApps*”} | Foreach
{Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register
“$($_.InstallLocation)\AppXManifest.xml”}

e dare invio.

Lasciar terminare il processo, chiudere la finestra e riavviare.

Ripetere anche con il comando più generico (sempre dalla finestra di Powershell):

Get-AppxPackage -AllUsers| Foreach {Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register
“$($_.InstallLocation)\AppXManifest.xml”}

e dare invio.

Ripetere anche gli altri comandi powershell descritti nella sezione iniziale.

Lasciar terminare ogni processo, chiudere la finestra e riavviare.

Per risolvere il problema di apertura Impostazioni scaricare e lanciare questo diagcab:

http://download.microsoft.com/download/F/2/2/F22D5FDB-59CD-4275-8C95-
1BE17BF70B21/startmenu.diagcab

In caso di problemi diffusi è possibile REIMPOSTARE Windows 10:

Start > Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Ripristino > Reimposta il PC > Per iniziare.

Con le varie opzioni.

Inoltre è possibile che il profilo dell’account amministratore in uso sia corrotto quindi provare a
creare un nuovo account amministratore Microsoft ed accedere con il nuovo account.

Se Windows 10 risulta ATTIVATO è possibile, in quel pc, eseguire una REINSTALLAZIONE
PULITA di Windows 10.

http://windows.microsoft.com/it-it/windows-10/activation-in-windows-10

Installazione pulita di Windows 10 (anche in caso di cambio disco)

Se Windows 10 risultava ATTIVATO (FONDAMENTALE) dopo aver aggiornato un sistema
precedente è possibile ESCLUSIVAMENTE IN QUEL PC reinstallare Windows 10 in modo pulito
anche nel caso di cambio disco senza inserire alcuna product key poiché la macchina
hardware/software verrà identificata via Internet utilizzando questi fattori:

Identificativo univoco della scheda madre.
Edizione, lingua e architettura (32 o 64 bit) di Windows 10.
Account utente amministratore Microsoft.
Se la stringa creata con queste info risulterà congrua nel database dei server delegati Windows
10 si attiverà senza problemi.

Se anche uno dei punti sopraelencati NON corrisponde Windows 10 NON si attiverà.

E’ possibile, in qualsiasi momento, creare un DVD o Pendrive di Windows 10:

Creazione supporto di installazione di Windows 10.

Prendere nota della versione di Windows 10 installata e attivata.

Andare al sito:

https://www.microsoft.com/it-it/software-download/windows10

Scaricare il MediaCreationTool , 32 o 64 bit , e salvalo in una cartella.

Cliccare destro sul file e scegliere “esegui come amministratore”.

Quando appare la finestra mettere il pallino su “Crea un supporto di installazione per un altro
PC”.

Cliccare su Avanti.

Scegliere LINGUA , EDIZIONE , ARCHITETTURA.

Poi il supporto (DVD o Pendrive).

Dare le conferme.

E’ possibile scaricare direttamente un file .iso di Windows 10 seguendo questo articolo:

https://answers.microsoft.com/it-it/windows/forum/windows_10-windows_install/windows-10
-download-diretto-di-iso/a76b78e2-dccb-41d9-82ce-6a807f5229b6?tm=1512572133119

Con cui sarà possibile eseguire reinstallazioni In PLACE o Pulite.

In ogni momento è possibile una reinstallazione “in place” di Windows 10 , procedura completa
dopo aver eseguito i suggerimenti per l’avvio pulito:

Reinstallazione/aggiornamento “in place” di Windows 10 versione 1909 ultima build stabile.

Mantieni il pc connesso ad Internet e correttamente alimentato (non sola batteria se portatile).

Vai al sito:

https://www.microsoft.com/it-it/software-download/windows10

Clicca su SCARICA ORA LO STRUMENTO.

Salva il file MediaCreationTool1909.exe in una cartella.

Clicca destro sul file e scegli “esegui come amministratore”.

Quindi clicca su AGGIORNA IL PC ORA.

Conferma l’accettazione del contratto di licenza e lascia proseguire l’aggiornamento
automaticamente.

Ovviamente scegli di MANTENERE tutto (file e app).

Il pc si avvierà un paio di volte fino a mostrare il benvenuto.

Translate »