Come mandare una mail con allegato

13 / 100

Un gesto quotidiano per molti: allegare uno o più file a una mail. Ma siamo sicuri di farlo sempre nel modo corretto? 

Qual è il modo migliore per mandare un allegato? In questo articolo cercheremo di soffermarci su alcuni piccoli accorgimenti che possono fare la differenza.

Mail con allegato: consigli utili

Inserire un allegato a una mail è un’operazione semplice e intuitiva. In quasi tutte le caselle di posta, infatti, lo spazio su cui bisogna cliccare è segnalato da un’icona a forma di attache. Alcuni piccoli consigli, però, possono essere d’aiuto per evitare errori spiacevoli o leggerezze di forma:

  • E’ sempre meglio che l’allegato contenuto in una mail sia di piccole dimensioni: questo faciliterà la consultazione del file e renderà più agevole la gestione del messaggio. In caso di file di testo, si consiglia di utilizzare il formato pdf per la sua natura leggera e compatibile con tutti i pc;
  • E’preferibile caricare l’allegato prima di scrivere il testo della mail, così non si rischierà di dimenticarlo e inviare per automatismo una mail con solo testo quando si è finito di scrivere il messaggio;
  • Prima di allegare un file a una mail è buona norma rinominare l’allegato, in modo da consentire al destinatario di individuarlo facilmente una volta scaricato (in molti casi è utile anche indicare la data di ultima modifica del file anche nel neme dello stesso). Facciamo questa operazione separando le parole da un trattino: es. scheda-di-valutazione-rossi-12-aprile-2020;
  • Nel caso in cui gli allegati da inviare siano molti, si consiglia di non sovraccaricare la casella di posta ma di creare un file zip contenente tutto il materiale che vogliamo far pervenire al destinatario. Quest’ultimo, prima di poterlo aprire dovrà scaricarlo e decomprimerlo direttamente sul suo pc.
Translate »