Crea sito

ISO WINDOWS 8.1

16 / 100

Si prega di collaborare con noi, segnalare immediatamente al nostro team qualsiasi collegamento interrotto, lento o guasto.

Requisiti minimi di sistema per Windows 8.1

Architettura 32 bit 64 bit
Processore (CPU) x86 da 1 GHz con SSE2
x64 da 1 GHz
Memoria (RAM) 1 GB 2 GB
Spazio libero su disco fisso 16 GB (8 GB se Windows 8.1 Update viene installato tramite WIMBoot) 20 GB (8 GB se Windows 8.1 Update viene installato tramite WIMBoot)
Scheda video DirectX 9 con driver WDDM 1.0
Risoluzione dello schermo 1024×768 per l’esecuzione delle app di Windows Store
1366×768 per la visualizzazione di due app di Windows Store affiancate

ISO WINDOWS8.1

PRODUCT KEYS

Se devi installare o reinstallare Windows 8.1, puoi usare gli strumenti in questa pagina per creare i tuoi supporti di installazione in un’unità flash USB o un DVD.

Prima di iniziare
Assicurati di avere:

-Una connessione Internet (potrebbero essere addebitati costi dal provider di servizi Internet).
-Spazio di archiviazione per i dati sufficiente nel computer, nell’unità USB o nell’unità esterna per il download.
-Un’unità USB o un DVD vuoto (e un masterizzatore di DVD) con almeno 4 GB di spazio per la creazione del supporto. È consigliabile usare un’unità USB vuota o un DVD vuoto, perché qualsiasi contenuto verrà eliminato.

-Leggere: https://www.microsoft.com/it-it/download/windows-usb-dvd-download-tool.

Letto i requisiti di sistema.

Nel caso della prima installazione del sistema operativo, avrai bisogno del codice Product Key di Windows (xxxxx-xxxxx-xxxxx-xxxxx-xxxxx).


SO WINDOWS8.1 CARATTERISTICHE

Windows 8.1 (nome in codice: Blue) è un sistema operativo per personal computer prodotto da Microsoft e pubblicato come parte della famiglia di sistemi operativi Windows NT. Pubblicato alla produzione il 27 agosto 2013 e ha raggiunto la disponibilità generale il 17 ottobre 2013, circa un anno dopo la versione finale del suo predecessore. Windows 8.1, ed è stato reso disponibile come aggiornamento gratuito per le copie di Windows 8 e Windows RT tramite Windows Store.

Windows 8.1 mirava a risolvere i reclami degli utenti e dei revisori di Windows 8 al momento del lancio. I miglioramenti visibili includono una schermata iniziale migliorata, visualizzazioni snap aggiuntive, app aggiuntive in bundle, integrazione con OneDrive (precedentemente SkyDrive), Internet Explorer 11, un sistema di ricerca unificato basato su Bing, ripristino di un pulsante Start visibile sulla barra delle applicazioni e la possibilità di ripristinare il comportamento precedente di apertura del desktop dell’utente all’accesso anziché nella schermata Start. Windows 8.1 ha inoltre aggiunto il supporto per tecnologie emergenti quali display ad alta risoluzione, stampa 3D, Wi-Fi Direct e streaming Miracast, nonché il file system ReFS

Descrizione generale
Windows 8.1 cambia in modo significativo il sistema operativo di Microsoft aggiungendo numerosi miglioramenti;
Tra le novità principali di Windows 8.1 c’è la reintroduzione del tasto Start (che però rimane solo un collegamento alla schermata Start), l’ottimizzazione per gli schermi da 7/8 pollici, il miglioramento del supporto per alte risoluzioni e per l’uso di più applicazioni in modalità Modern UI (il cosiddetto Multitasking), la compatibilità con le stampanti 3D, un Internet Explorer 11 migliorato come pure la funzione di ricerca ora capace di fornire risultati globali tramite Bing, un nuovo file manager in modalità Modern UI, una nuova integrazione con OneDrive su cui è ora possibile salvare direttamente.

È stata migliorata la schermata Start con possibilità di utilizzare le Live Tile in quattro dimensioni (piccola, media, larga e grande) di cui la piccola e la grande sono nuove, è nato il supporto a Miracast, lo Store di Windows è stato completamente rinnovato ed ha ora una nuova interfaccia grafica più facile da utilizzare, le impostazioni in modalità Modern UI sono notevolmente migliorate e si può fare a meno del Pannello di controllo.

Sono state aggiunte nuove app Modern (dette anche app Windows Store o app Metro) tra cui: Calcolatrice Windows (con convertitore di unità); Scanner; Bing Salute e Benessere; Bing Food e Drink; Guida. Sono state migliorate quelle esistenti: Mail, Calendario e Contatti, Fotocamera, Xbox Music, Xbox Video, Skype, Giochi, Lettore PDF, Meteo, Fresh Paint, Bing Finanza, Bing Notizie, Bing Sport. È inoltre possibile aggiungere le app Modern alla barra delle applicazioni.

Eliminazione partizione ripristino OEM

Dato che da Windows 8, fenomeno consolidatosi con Windows 8.1, le licenze digitali sono registrate nel firmware Uefi, i produttori OEM hanno cominciato a eliminare la loro partizione di ripristino archiviato sul disco o unità SSD. Infatti, qualora necessario si può ricorrere alle procedure native del sistema operativo ovvero reimpostare con Windows in esecuzione o reinstallare completamente da zero (scaricando dal sito Microsoft lo strumento di installazione) e, volendo, recuperare successivamente driver e applicazioni del produttore accedendo al suo sito web.

Alcuni produttori (come HP) permettono, tramite app su Microsoft Store, di scaricare dal web l’immagine del PC (cioè la copia del sistema reinstallato in fabbrica), ovviamente una volta che la app abbia riconosciuta la legittimità della licenza rilasciata dal produttore.

Novità introdotte
-È tornato il pulsante Start di Windows, che funziona come collegamento alla schermata Start, e non attiva un Menu Start come nei sistemi operativi precedenti.
-È possibile scegliere se, all’avvio del sistema, visualizzare la schermata Start o il desktop.
-È possibile gestire più app contemporaneamente, ad esempio si possono disinstallare più app, mentre prima si poteva disinstallare solo un’app alla volta, oppure ridimensionare le tile di più app in contemporanea.
-La schermata delle impostazioni del PC consente di controllare tutte le impostazioni senza dover usare il pannello di controllo, anche se alcune impostazioni avanzate non sono presenti.
-La schermata di blocco può essere utilizzata come una cornice digitale che visualizza delle fotografie scelte dall’utente, anche quelle caricate su OneDrive, il servizio cloud offerto da Microsoft.
-Le app installate possono essere gestite meglio, ad esempio è possibile ordinare le numerose app per nome, utilizzazione, data dell’installazione e tipo.
-Le app appena installate (anche quelle desktop) hanno la scritta “Novità”.
La funzione di ricerca, integrandola con Bing; ora nelle ricerche appariranno, oltre ai risultati trovati sul PC, anche i risultati trovati sul web e su OneDrive.
-L’integrazione con il cloud, ora, consente di salvare, visualizzare e modificare i file direttamente da OneDrive, anziché dal disco rigido del computer, ma la stessa cosa si può ottenere anche con altri cloud grazie alle nuove API.
-Sono arrivati nuovi sfondi alla schermata start, anche dinamici, e nuovi colori, e si può usare anche lo sfondo del desktop.
-Lo Store di Windows si è completamente rinnovato, ora ha una nuova interfaccia grafica più facile da utilizzare.

Lo Store di Windows 8.1
Le Tile ora assumono colori diversi per le icone delle applicazioni desktop, assumono, in pratica il colore predominante dell’icona, e non hanno quindi come su Windows 8 tutte lo stesso colore.
Si può forzare la disattivazione dell’animazione della Tile, su Windows 8 c’era un modo per ignorare l’impostazione.
La schermata Start può essere personalizzata meglio: sono arrivate due nuove dimensioni dei riquadri (ora sono in tutto 4: piccola, media, larga e grande), una più grande e una più piccola.
Internet Explorer si è aggiornato alla versione 11 con vari miglioramenti: più velocità nel rendering delle pagine e maggiore supporto al touch screen.
Introduzione del supporto nativo alla stampa in 3D (3D Printing).[7]
Ottimizzazione per gli schermi da 7/8 pollici.
Migliorato il supporto alle alte risoluzioni.
Diminuita la risoluzione minima per utilizzare la funzione Snap View (per visualizzare più app contemporaneamente, detto Multitasking), da 1366×768 a 1024×768, per display con diagonale inferiore ai 10 pollici.
Si possono visualizzare due app contemporaneamente che occupano uno spazio variabile dello schermo ridimensionabile come si preferisce, piuttosto che occuparne il 70% e il 30% o il 50% come in Windows 8. Inoltre il numero delle app che è possibile affiancare su uno stesso schermo è aumentato a 4.
È arrivato il supporto a Miracast, per trasmettere e visualizzare l’immagine in wireless sui televisori compatibili.
Supporto al nuovo file system ReFS attraverso gli Spazi di archiviazione.
Migliorata la condivisione delle app, ora è possibile inviare uno screenshot oltre che i dati forniti dall’app.
Il form di ricerca è ora nella barra del titolo dell’app, la ricerca nella Charm Bar serve per la ricerca universale di Bing.
Supporto pseudonativo alla connessione 3G/4G (solo tramite driver del produttore) oltre che la condivisione internet via bluetooth e Wi-Fi.
Aggiunto il supporto multi-monitor per le app Modern e per gli screenshot.
È stato migliorato l’esplora risorse e sono state nascoste le Raccolte.

PROBLEMI

Il sistema non supporta ancora le chiavette internet, che è possibile utilizzare soltanto tramite software di terze parti. Dal momento che nella versione RT del sistema è possibile solamente eseguire software prelevato dallo store, per questi sistemi è impossibile utilizzare questa tipologia di chiavette.

Esistono ancora problemi di integrazione tra i programmi desktop e le app dell’interfaccia Modern e in alcuni casi il collegamento tra i due ambienti non funziona. Ad esempio in assenza di programmi per la posta elettronica in modalità desktop, il sistema potrebbe non riconoscere la app Mail, segnalando l’assenza di client di posta.

Translate »